Message
Home > Educational > L'archivio a scuola
There are no translations available.

Particolare da un verbale del collegio docenti del Liceo D’Azeglio del 1938

L’archivio a scuola

La custodia e la valorizzazione del patrimonio di carte e delle testimonianze del passato (articoli, atti ufficiali, disposizioni ecc.) costituiscono il nocciolo dell’attività di un archivio.

A fianco delle finalità archivistiche in senso stretto che sono connesse alla conservazione di tale patrimonio, essa porta con sè anche la possibilità di leggere, e di insegnare a leggere, i documenti come segni del tempo, attraverso l’analisi del contesto storico in cui sono stati redatti e degli enti che li hanno emanati.

Essi rappresentano un’opportunità per approfondire diversi aspetti della società, a partire dal comportamento degli attori, dai valori di riferimento di un’epoca, fino all’organizzazione delle strutture sociali e delle relazioni di potere.

 

Written by Redazione Web ASTO   
Friday, 31 July 2009 10:41
Last Updated ( Sunday, 06 February 2011 19:37 )
 

LA SCUOLA E LE LEGGI RAZZIALI FASCISTE

Lettura critica e analitica di documenti inerenti la politica scolastica del fascismo dal 1938 al 1945.

Vai al percorso >

La scuola e la guerraLA SCUOLA E LA GUERRA

L’intrecciarsi dell’attività didattica quotidiana con l’eccezionalità degli eventi della Seconda Guerra Mondiale.


Vai al percorso >

IL SENATO

L’analisi di sentenze settecentesche e casi attuali per stimolare il confronto tra passato e presente.



Vai al percorso >

Emigrati1848-1861 Emigrati italiani nello Stato Sardo

Un'analisi dei flussi migratori verso il Regno di Sardegna nella seconda metà dell'Ottocento.


Vai al percorso >

L’EPISTOLARIO DI COSTANZA DAZEGLIO

Gli eventi del Risorgimento a Torino e in Piemonte narrati attraverso le lettere di una madre al prorio figlio.

Vai al percorso >


UN ARTIGIANO DEL RISORGIMENTO

Le vicende di Pietro Guglielminetti e della sua famiglia si intrecciano con i cambiamenti dell’Italia risorgimentale.



Vai al percorso >

L’IMPEGNO SOCIALE DI FRANCESCO FAÀ DI BRUNO

Analisi della realtà sociale della Torino ottocentesca attraverso i documenti relativi all’opera di Francesco Faà di Bruno.


Vai al percorso >

Giuseppe PombaGIUSEPPE POMBA

Da libraio a editore, ovvero: come si fonda un'azienda nella Torino della Restaurazione


Vai al percorso >

BonelliFRANCO ANDREA BONELLI

Uno scienziato evoluzionista nell'età della Restaurazione.



Vai al percorso >

FRANCESCO GONIN

Un pittore piemontese tra età carloalbertina e Risorgimento



Vai al percorso >

Percorsi didattici

L’Archivio di Stato si apre alle scuole, proponendo percorsi di conoscenza e fruizione di questo patrimonio e promuovendo, al contempo, un uso consapevole delle fonti.

Attraverso i percorsi didattici, i ragazzi potranno imparare:

- a leggere i documenti secondo la loro tipologia, la loro provenienza e la loro collocazione in fondi e inventari;

- a confrontare i documenti provenienti dalla stessa fonte e da fonti diverse;

- a collocare i singoli documenti nel contesto storico di appartenenza lungo la scala diacronica.

 

LA BUROCRAZIA NELLA FORMAZIONE DELLO STATO MODERNO
Il caso sabaudo tra cinquecento e settecento

Una proposta per l'uso didattico delle fonti d'archivio

ASTo - IRRSAE 1988

Vai al percorso»

 

VISITE GUIDATE
PER LE SCUOLE

Gli insegnati, su richiesta, possono accompagnare le loro classi a visitare l'Archivio di Stato di Torino. Per informazioni
COMPILA IL FORM >>

Created by Redazione ASTO
Creation date: Undefined
Last Updated (Undefined)