Messaggio
Home > Didattica > La scuola e le leggi razziali
Un numero de «La Difesa della Razza»

La scuola e le leggi razziali fasciste nel contesto di Torino e provincia

 

Pensato per gli studenti della scuola secondaria, il progetto propone diversi percorsi di lettura critica e analitica applicati a una selezione di documenti inerenti la politica scolastica del fascismo dal 1938 al 1945.

Realizzato dall’Archivio di Stato di Torino dalla sezione torinese dell’UCIIM (Associazione Cattolica docenti dirigenti e formatori), il progetto ha goduto del contributo economico della Compagnia di San Paolo e della partecipazione attiva dei docenti delle scuole coinvolte, la Scuola Elementare G. Rayneri e il Liceo Classico M. D’Azeglio.

 

Scritto da Redazione Web ASTO   
Martedì 22 Settembre 2009 08:36
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 30 Settembre 2011 10:38 )
 


 

Le carte

I documenti presentati lungo il percorso di approfondimento didattico sono suddivisi in due parti complementari: La politica del fascismo sulla razza e La scuola e le leggi razziali. La prima svolge la funzione di inquadramento generale e ricostruzione del contesto e dell’iter dei provvedimenti legislativi che portarono alla progressiva privazione dei diritti dei cittadini ebrei in Italia.

La  seconda sezione mette  a fuoco, invece, la dimensione specifica del rapporto scuola/leggi razziali nel contesto locale di Torino e della sua provincia,  con l’ausilio di documenti provenienti dall’ archivio del Provveditorato agli Studi di Torino e dall’archivio di due scuole torinesi, la Scuola Elementare G. Rayneri e il Liceo Classico Massimo D’Azeglio.

 


Percorsi di approfondimento, confronto e analisi

 

Oltre alla fruizione diretta dei documenti, il percorso elaborato presenta nelle pagine del sito diversi suggerimenti per la lettura critica, l’inquadramento storico e il confronto tra le carte, volti a facilitarne la comprensione e a stimolare l’attenzione analitica degli studenti.

Tali percorsi non esauriscono le possibilità di analisi e di utilizzo delle fonti e potranno naturalmente essere integrati o sostituiti dai docenti in relazione agli interessi e alle motivazioni degli allievi.

 

 

Gli obiettivi didattici

 

Generali:  Conoscenza dei documenti, delle modalità di reperimento, archiviazione, conservazione e uso delle fonti; Analisi critica delle fonti.

Specifici:  Capacità di rilevare l’intervento di un governo autoritario nella scuola e nei diversi   livelli della vita sociale; apacità di riflettere sulle reazioni della scuola nella sua gerarchia a tali imposizioni; capacità di mantenere costante il livello d’attenzione verso il problema del razzismo.

Siete interessati a consultare i percorsi didattici?
Richiedete le credenziali all’indirizzo as-to@beniculturali.it

ACCEDI AL PERCORSO






Per consultare il Percorso è necessario inserire Username e Password dedicate.

CREDITS

Referente della Sezione Didattica: dott. Edoardo Garis

Coordinamento didattico e ideazione del progetto
: prof.ssa Rosa Castellaro

Membri del gruppo di lavoro: prof.ssa Maria Luisa Badellino, prof.ssa Paola Caciotti, prof.ssa Pier Carla Pavarallo

Reperimento documenti
: per la scuola G. A. Rayneri, la Dirigente Scolastica, dott.ssa M. De Angelis; per il Liceo classico M. D’Azeglio, il prof. Giorgio Brandone

Presidente UCIIM sezione di Torino
: prof. Arnaldo Gizzarelli

Responsabile dell’attività dell’UCIIM
: prof. sa Anna Barocelli Donna

Ottimizzazione dei materiali
: dott.ssa Alessia Arba

INFORMAZIONI

Archivio di Stato di Torino
E-mail: as-to@beniculturali.it

UCIIM, sezione di Torino
Sito web: www.uciimtorino.it
E-mail: uciimtorino@virgilio.it
Tel. e fax: +39 011.5611923



Creato da Redazione ASTO
Data creazione: Non definita
Ultimo aggiornamento (Non definito)