Messaggio
Home > L’archivio > La storia
Archivio di Stato di Torino

I nove secoli dell’Archivio

Le quattro sezioni in cui si articola l’Archivio di Stato di Torino sono lo specchio e il risultato di una vicenda plurisecolare.


L’originario Tesoro di carte dei conti di Savoia risale al XII secolo, anche se i primi atti che documentano l’esistenza di un Archivio comitale, affidato alla gestione di archivisti, sono del XIV secolo.


Conservato in età medievale a Chambéry, capitale prima della contea e poi, dal 1416, del ducato di Savoia, l’Archivio della dinastia sabauda si divise ben presto in due. Un Archivio venne destinato a conservare ititoli, i documenti politicamente e giuridicamente più importanti per la dinastia: concessioni o privilegi imperiali e papali, trattati di politica estera, contratti matrimoniali ecc.

 

 

Leggi tutto»



Scritto da ASTO - Amministratore   
Martedì 19 Maggio 2009 10:08
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 30 Settembre 2011 07:58 )
 

XII-XIII sec. Nascita dell’Archivio
1263 -1268. Statuti di Pietro II
1352. Meistres des comptes
1379. Custos crote domini
1389. Divisione Archivi
1405. Jean Balay, chiavaro
1405-1437. Primi inventari
1430. Statuta Sabaudiae
1441-1445. Clairvaux e d’Aveniéres
1536. Invasione francese
1562. Battista Tribu
1564. Le carte a Torino
1577. Camera dei conti di Piemonte
1619. L’Archivio del Castello
1626. Giovanni G. Laggerio
1641. Crisi dello Stato Sabaudo
1657-1660. Inventario Rocca
1691. Spostamenti di carte
1707. A Palazzo Reale
1707-1720. Inventari settecenteschi
1724. Riforma Stato Sabaudo
1731. Giovanni C. Garbiglione
1731-1733. Palazzo degli Archivi
1734. Tramuto dei documenti
1798. Abbruciamento titoli feudali
1798. Furti di documenti
1804. Dispersione dei documenti
1814-1848. Ricostruzione Archivi
1826. Scuola di archivistica
1848. Statuto albertino
1859. Corte dei conti
1862. Archivio del Regno
1871. Archivi del nuovo Stato
1872. Archivio Corte dei conti
1874. Soprintendenza archivistica
1925. Sezioni Riunite
1942. Sotto le bombe
1943. Distruzioni naziste
1947. Nuovi trasferimenti
1981-1993. Restauri novecenteschi
Creato da Redazione ASTO
Data creazione: Non definita
Ultimo aggiornamento (Non definito)