Inventariato Inventariato   Descrizione voce Descrizione voce
percorso

  Torna a progetto digitalizzazione sigilli

 Raccolta di Documenti e Sigilli associati al fondo:

Archivio di Stato di TORINO -> Materie politiche per rapporto all'estero -> Diplomi Imperiali

<< Inizio     < Prec     Succ >    Fine >>   
1   2   3   4   5   6   7   8   9  
Pagina  1  di  9

N.

Documento

Data cronica

Immagini digitalizzate

2 Vidimus del vescovo di Moriana del diploma con cui Filippo II re dei Romani conferma a Tommaso I conte di Savoia il possesso dei feudi pervenutigli per via ereditaria e, in loro aumento, gli concede la citta di Chieri e il luogo di Testona del 1 giugno 1207 17/8/1347 Visualizza
1 Federico II imperatore ratifica gli accordi stipulati fra il conte Amedeo di Savoia e Gualtiero di Ocra eletto vescovo di Capua cappellano e notaio dell'imperatore, concernenti la restituzione al conte del castello di Rivoli e il matrimonio tra i figli dell'imperatore e del conte, rispettivamente Manfredo Lancia e Beatrice di Savoia 8/5/1246 Visualizza
2 Federico II imperatore dona al conte Tomaso di Savoia e ai suoi successori la città d'Ivrea con tutte le sue dipendenze (1° diploma) 0/11/1248 Visualizza
1 Federico II imperatore dona al conte Tomaso di Savoia e ai suoi successori la città d'Ivrea con tutte le sue dipendenze (2° diploma) 0/11/1248 Visualizza
1 Federico II imperatore dona al conte Tomaso di Savoia e ai suoi successori il Canavese con tutte le sue dipendenze 0/11/1248 Visualizza
1 Federico II imperatore concede in feudo i luoghi di Moncalieri e Castelvecchio al conte Tommaso I di Savoia e ai suoi successori, purché questi ne riconoscano la dipendenza dall'Impero (1° esemplare) 0/11/1248 Visualizza
3 Vidimus dell'ufficiale della curia di Chambéry Guy Beczon del privilegio con cui Federico II imperatore concede in feudo i luoghi di Moncalieri e Castelvecchio al conte Tommaso I di Savoia e ai suoi successori, purché questi ne riconoscano la dipendenza dall'Impero del novembre 1248 23/12/1398 Visualizza
1 Federico II imperatore concede in feudo Tommaso I conte di Savoia e ai suoi successori la città e il ponte di Torino e i luoghi di Cavoretto, Castelvecchio, Moncalieri e Collegno 0/11/1248 Visualizza
2 Vidimus dell'ufficiale della curia di Chambéry Guy Beczon del diploma con cui Federico II imperatore concede in feudo Tommaso I conte di Savoia e ai suoi successori la città e il ponte di Torino e i luoghi di Cavoretto, Castelvecchio, Moncalieri e Collegno del novembre 1248 23/12/1398 Visualizza
1 Federico II imperatore concede in feudo Tommaso I conte di Savoia e ai suoi successori la città e il ponte di Torino e i luoghi di Cavoretto e Collegno 0/11/1248 Visualizza
3 Vidimus di François Bovet vicario del decanato di Savoia e officiale di Chambéry di Laurent Allamand vescovo di Grenoble del diploma del novembre 1248 con cui Federico II imperatore concede in feudo Tommaso I conte di Savoia e ai suoi successori la città e il ponte di Torino e i luoghi di Cavoretto e Collegno 2/12/1535 Visualizza
2 Copia conforme estratta dagli Archivi di Stato di Torino del diploma del novembre 1248 con cui Federico II imperatore promette a Tommaso I conte di Savoia di acquisire la proprietà del castello di Lanzo e successivamente di concederla al conte stesso nei termini in cui aveva gia concesso al conte stesso le terre di Ivrea e del Canavese 19/1/1833 Visualizza
1 Federico II imperatore concede in feudo al conte Tommaso I di Savoia i pedaggi, regalie e pascoli del contado di Savoia e del Piemonte 0/12/1248 Visualizza
1 Federico II imperatore promette al conte Tommaso I di Savoia il risarcimento delle spese che dovesse sostenere per recuperare all'obbedienza dell'Impero le terre e le persone che vi si fossero sottratte 0/12/1248 Visualizza
1 Vidimus di Claude Vulliet vicario e officiale del decanato di Savoia per Laurent Allamand vescovo di Grenoble del "Diploma dell'imperatore Federico II di constituzione del conte Tomaso si Savoia in suo generale legato e dell'Impero in Lombardia con aggiunta dell'officio di presidente e concessione del mero e misto imperio e facoltà di punire li facinorosi e di conoscer in tutte le cause tanto civili che criminali et di esercire tutte le altre facoltà imperiali" del giugno 1249 2/4/1520 Visualizza
1 Vidimus di François Bovet vicario e officiale del decanato di Savoia per Laurent Allamand vescovo di Grenoble del privilegio con cui Federico II concede a Tommaso I conte di Savoia il ponte di Moncalieri e il luogo di Castelvecchio 2/12/1535 Visualizza
1 Vidimus del giudice delle cause e delle appellazioni di Savoia Pietro Ravais e del giudice di Savoia Bartolomeo Taberne di tre diplomi dell'imperatore Federico II del 1248 di concessione in feudo al conte Tommaso di Savoia di Ivrea e del Canavese e di due mandati del 1252 con i quali Guglielmo re dei Romani ordina rispettivamente a nobili e signori del Canavese e al clero di Ivrea di obbedire e prestare fedeltà allo stesso conte di Savoia 23/3/1344 Visualizza
2 Vidimus di François Bovet vicario e officiale del decanato di Savoia per Laurent Allamand vescovo di Grenoble della lettera del 22 maggio 1252 con cui Guglielmo re dei Romani ordina al vescovo e al capitolo della chiesa di Torino di obbedire e prestare fedeltà al conte Tommaso di Savoia cui lo stesso Guglielmo ha concesso in feudo i diritti imperiali sulla città e la diocesi di Torino 2/12/1535 Visualizza
1 Riccardo re dei Romani concede al conte Pietro II di Savoia i feudi imperiali posseduti in vita dal conte Hertmann di Kyburg 17/10/1263 Visualizza
1 Rodolfo I d'Asburgo re dei Romani concede diritto di battere moneta a Ludovico I di Savoia signore di Vaud 11/5/1284 Visualizza
1 Guglielmo re de' Romani dona al conte Tommaso di Savoia la città di Torino, Moncalieri, Rivoli, Collegno e Montosolo, Castelvecchio, Cavoretto, la città di Ivrea, tutto il Canavese e il castello di Lanzo 23/5/1252 Visualizza
2 Guglielmo re de' Romani dona al conte Tommaso di Savoia la città di Torino, Moncalieri, Rivoli, Collegno e Montosolo, Castelvecchio, Cavoretto, la città di Ivrea, tutto il Canavese e il castello di Lanzo 23/5/1252 Visualizza
4 Vidimus del vescovo di Moriana e dell'ufficiale della curia del decanato di St.André in Savoia del privilegio del 23 maggio 1252 con cui Guglielmo re de' Romani dona al conte Tommaso di Savoia la città di Torino, Moncalieri, Rivoli, Collegno e Montosolo, Castelvecchio, Cavoretto, la città di Ivrea, tutto il Canavese e il castello di Lanzo 17/8/1347 Visualizza
1 Vidimus dell'ufficiale della curia di Chambéry del vescovo di Grenoble del privilegio del 23 maggio 1252 con cui Guglielmo re de' Romani dona al conte Tommaso di Savoia la città di Torino, Moncalieri, Rivoli, Collegno e Montosolo, Castelvecchio, Cavoretto, la città di Ivrea, tutto il Canavese e il castello di Lanzo 12/8/1356 Visualizza
4 Copia autentica estratta da Carlo Franchi vice custode dei regi Archivi del privilegio del 23 maggio 1252 con cui Guglielmo re de' Romani dona al conte Tommaso di Savoia la città di Torino, Moncalieri, Rivoli, Collegno e Montosolo, Castelvecchio, Cavoretto, la città di Ivrea, tutto il Canavese e il castello di Lanzo 15/11/1790 Visualizza
2 Copia autentica estratta dagli Archivi di Stato di Torino dal protocollo del notaio Bernardo de Mercato del giuramento di fedeltà prestato dalla città di Genova ad Enrico VII re dei Romani del 28 gennaio 1311 14/4/1790 Visualizza
24 Vidimus del vescovo di Torino delle lettere cn cui Amedeo V conte di Savoia nomina i propri procuratori per prendere possesso e ricevere giuramento di fedeltà dagli uomini dei luoghi di Cherasco, Cuneo, Poirino, Masio, Riva, Sommariva Bosco, Sommariva Perno, Pavarolo, None, Felizzano, Cavallermaggiore, Canelli, città cui l'imperatore Enrico VII ha ordinato di prestare giuramento al conte stesso in conseguenza della donazione fattagli del contado di Asti 26/8/1335 Visualizza
1 L'imperatore Enrico VII ordina a tutte le città, comunità e particolari del contado di Asti di riconoscere loro sovrano il conte Amedeo V di Savoia 7/6/1313
4 Vidimus di Jacques "de Intigningio" vicario e ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble e decano di Savoia Laurent Alamand del privilegio con cui l'imperatore Enrico VII conferma al conte Amedeo V di Savoia l'investitura del principato di Savoia e di tutte le baronie, città, castelli e luoghi, giurisdizioni che questi riconosceva dipendere dall'Impero 12/4/1508 Visualizza
1 "Ordine dell'imperatore Enrico VII a Philippo di Savoia principe d'Achaja di rimetter al conte Amedeo di Savoia le città, terre e castelli del contado d'Asti dal medesimo all'ora tenute" 15/7/1313 Visualizza
1 Carlo IV re dei Romani concede a Giacomo di Savoia principe d'Acaia la facoltà di legittimare i figli illegittimi e naturali 26/4/1355 Visualizza
1 Carlo IV imperatore e re di Boemia concede a Giacomo di Savoia principe d'Acaia la facoltà di imporre un pedaggio nei suoi stati per ll durata di 25 anni 26/4/1355 Visualizza
1 Sigismondo re dei Romani concede a Ludovico di Savoia principe d'Achaja la carica di vicario imperiale in tutte le città. terre e luoghi del Piemontedal medesimo posseduti 1/7/1412 Visualizza
2 Vidimus della Camera dei Conti del privilegio del 1° luglio 1412 con cui Sigismondo re dei Romani concede a Ludovico di Savoia principe d'Achaja la carica di vicario imperiale in tutte le città. terre e luoghi del Piemontedal medesimo posseduti 6/10/1561 Visualizza
1 Sigismondo re dei Romani concede a Ludovico di Savoia principe d'Acaia la carica di conte palatino e la facoltà ad essa connessa di nominare i notai 1/7/1412 Visualizza
2 Vidimus di Giovanni "de Valle" ufficiale della curia di Chambéry per il vescovo di Grenoble Sybond Alamand del privilegio del 2 luglio 1412 con cui Sigismondo re dei Romani conferma al conte Amedeo VIII di Savoia il possesso di tutte le sue terre, nochè tutti i privilegi e concessioni fattegli dai suoi predecessori 8/11/1465
3 Vidimus della Camera dei conti ducale del privilegio del 2 luglio 1412 con cui Sigismondo re dei Romani conferma al conte Amedeo VIII di Savoia il possesso di tutte le sue terre, nochè tutti i privilegi e concessioni fattegli dai suoi predecessori 8/4/1489 Visualizza
1 Sigismondo re dei Romani promuove il conte Amedeo VIII di Savoia al titolo di duca di Savoia, titolo che verrà portato da tutti i suoi successori (1° esemplare) 9/2/1416 Visualizza
2 Sigismondo re dei Romani promuove il conte Amedeo VIII di Savoia al titolo di duca di Savoia, titolo che verrà portato da tutti i suoi successori (2° esemplare) 9/2/1416 Visualizza
4 Copia estratta dagli Archivi di Stato di Torino dal terzo protocollo del segretario Giovanni Bombat del "Cerimoniale praticatosi nella città di Ciamberì nell'occasione dell'erezione del contado di Savoia in ducato" del 9 febbraio 1416 7/8/1787 Visualizza
3 Vidimus della Camera dei Conti di Savoia del privilegio del 9 febbraio 1416 con cui Sigismondo re dei Romani promuove il conte Amedeo VIII di Savoia al titolo di duca di Savoia, titolo che verrà portato da tutti i suoi successori 18/8/1563 Visualizza
1 Sigismondo re dei Romani concede al duca Amedeo VIII di Savoia l'investitura su tutti i territori da lui governati e gli conferma ogni privilegio e concessione accordatagli dai suoi predecessori 10/2/1416 Visualizza
5 Vidimus di Giovanni "de Valle" ufficiale della curia di Chambéry per il vescovo di Grenoble Sybond Alamand della lettera del 9 febbraio 1416 cn cui Sigismondo re dei Romani concede al duca Amedeo VIII di Savoia l'investitura su tutti i territori da lui governati e gli conferma ogni privilegio e concessione accordatagli dai suoi predecessori 8/11/1465 Visualizza
4 Vidimus di Claude "Succheti" ufficiale della curia di Chambéry per il vescovo di Grenoble Sybond Alamand della lettera del 9 febbraio 1416 cn cui Sigismondo re dei Romani concede al duca Amedeo VIII di Savoia l'investitura su tutti i territori da lui governati e gli conferma ogni privilegio e concessione accordatagli dai suoi predecessori 7/11/1460 Visualizza
2 Vidimus della Camera apostolica della lettera del 9 febbraio 1416 cn cui Sigismondo re dei Romani concede al duca Amedeo VIII di Savoia l'investitura su tutti i territori da lui governati e gli conferma ogni privilegio e concessione accordatagli dai suoi predecessori 16/4/1418 Visualizza
3 Vidimus di Jehan "Villici" ufficiale della curia di Chambéry per il vescovo di Grenoble Aymon de Chissey della lettera del 9 febbraio 1416 cn cui Sigismondo re dei Romani concede al duca Amedeo VIII di Savoia l'investitura su tutti i territori da lui governati e gli conferma ogni privilegio e concessione accordatagli dai suoi predecessori 16/9/1433 Visualizza
7 Vidimus di Claude Lebret ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble e decano di Savoia Laurent Alamand della lettera del 9 febbraio 1416 cn cui Sigismondo re dei Romani concede al duca Amedeo VIII di Savoia l'investitura su tutti i territori da lui governati e gli conferma ogni privilegio e concessione accordatagli dai suoi predecessori 8/3/1511 Visualizza
6 Vidimus della Camera dei conti di Savoia della lettera del 9 febbraio 1416 cn cui Sigismondo re dei Romani concede al duca Amedeo VIII di Savoia l'investitura su tutti i territori da lui governati e gli conferma ogni privilegio e concessione accordatagli dai suoi predecessori 11/4/1489 Visualizza
2 Vidimus di Giovanni "de Valle" ufficiale della curia di Chambéry per il vescovo di Grenoble Sybond Alamand della lettera del 25 agosto 1422 con cui Sigismondo re dei Romani concede in feudo ad Amedeo VIII duca di Savoia la contea di Ginevra, in seguito alla morte senza eredi dell'ultimo conte di Ginevra 8/11/1464 Visualizza
1 Sigismondo re dei Romani trasferisce ad Amedeo VIII duca di Savoia ogni diritto sulla contea di Ginevra in seguito alla morte senza eredi dell'ultimo conte di Ginevra, nonostante la lite in corso tra lo stesso duca, il procuratore fiscale imperiale e il principe d'Orange per il possesso della stessa contea 25/8/1422 Visualizza
 

 
Messaggio