Si avvisano i signori Studiosi che, come previsto dall’articolo 8 del DL 24 dicembre 2021 n. 221 (che proroga lo stato di emergenza nazionale fino al 31 marzo 2022 per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19), a partire dal 10 gennaio 2022 l’accesso ai musei, istituti e luoghi della cultura e mostre sarà consentito soltanto ai possessori del cosiddetto “Green pass rafforzato” (o “Super green pass”, che si può ottenere con il completamento del ciclo vaccinale o la guarigione dal contagio). Anche per l’accesso alle sale studio dell’Archivio di Stato sarà quindi necessario esibire il Green pass rafforzato, insieme a un valido documento d’identità.
Le informazioni sulla procedura da seguire per ottenere il GREEN PASS sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it.

In base alla vigente normativa sulle misure di contenimento della pandemia, permane l’obbligo di sottoporsi all’ingresso al rilevamento della temperatura, indossare la mascherina durante la permanenza in Archivio e applicare sulle mani il gel igienizzante messo a disposizione dall’Istituto.

 

SALE STUDIO: ORARI DI APERTURA DI GENNAIO 2022.

 

Decadute le misure restrittive in materia di capienza adottate nella fase dell’emergenza sanitaria, la procedura di accesso alla sala studio previa prenotazione è revocata. A partire da venerdì 29 ottobre, per ordinare le unità archivistiche da consultare in sala di studio sarà nuovamente attivo il sistema online a cui sarà possibile accedere dopo aver eseguito il login ed individuato il materiale documentario nel nostro database (N.B. gli utenti non iscritti dovranno effettuare la registrazione accedendo a questo form).

Sono previsti due turni di consegna del materiale:

  • dalle ore 9, fino a un massimo di 3 unità, in caso di richieste formulate entro le ore 16 del giorno che precede la visita in Archivio;
  • dalle ore 11, fino a un massimo di 3 unità, in caso di richieste formulate da studiosi che: a) abbiano provveduto a restituire entro le 10.30 tutti i mazzi riservati a loro nome (compresi quelli in proroga); b) abbiano effettuato la prenotazione dopo le ore 16 del giorno che precede la visita in Archivio; c) intendano procedere alla prenotazione dei mazzi direttamente in Archivio tra le 9 e le 10.30.

Le unità archivistiche devono essere consultate una per volta e possono essere prorogate per un tempo massimo di tre settimane.

(ENGLISH VERSION)