7 percorsi multidisciplinari di Educazione Civica

Gli studenti possono essere coinvolti in modo avventuroso e didatticamente utile nell’esplorazione delle fonti storiche? Gli archivisti possono sviluppare nuove modalità per sostenere gli insegnanti delle scuole secondarie nel loro difficile e meraviglioso mestiere educativo? Riusciremo insieme ad aiutare i giovani a diventare cittadini consapevoli? Queste le domande che gli Amici dell’Archivio di Stato di Torino si sono posti dopo aver meditato sull’utilizzo fatto da parte dei docenti piemontesi dei materiali raccolti, commentati, pubblicati e distribuiti gratuitamente in passato.

A CHI SI RIVOLGE
CREDITS

In anni recenti gli Amici dell’Archivio hanno prodotto tre antologie commentate di documenti e due raccolte di dialoghi teatrali ispirati a documenti d’archivio. Queste pubblicazioni sono state messe tutte gratuitamente a disposizione in formato pdf e cartaceo a Scuole e insegnanti interessati.

La presente proposta, pur ponendosi sotto molti aspetti sulla scia di questi perrcorsi, è il risultato dello sforzo operato per pervenire a un prodotto rinnovato dal punto di vista metodologico e contenutistico, in grado soprattutto di venire incontro alle indicazioni nazionali del MIUR, che privilegiano l’acquisizione di variegati saper fare.

IL PROGETTO

Con la preziosa consulenza dell’esperta Francesca Pizzigoni, gli amici hanno imbastito una opinion poll, una market survey sui desiderata della community di riferimento. Particolare rinteresse hanno suscitato i suggerimenti dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite che indica obiettivi di educazione alla cittadinanza per uno sviluppo sostenibile.

Tali obiettivi comprendono tra l’altro: imparare a gestire le incertezze, saper prevedere le conseguenze delle azioni, capire i punti di vista e i bisogni degli altri, gestire conflitti di interesse costruendo compromessi ragionevoli, acquisire pensiero critico e autocritico, sviluppare visioni di ampio respiro e capacità di risolvere problemi complessi integrando competenze diverse.

Per abituarsi a considerare simili problemi, poche cose sono più fruttuose dello straordinario tesoro di testimonianze che ci offrono le fonti storiche.

Gli Amici dell’Archivio hanno dunque provato a costruire alcuni percorsi didattici, ciascuno basato su un piccolo numero di documenti, scelti con lo scopo di facilitare la riflessione su antichi problemi sociali, politici e morali, molti dei quali trovano eco in quelli di oggi.

Questi materiali sono stati affidati nell’autunno 2021, in versione provvisoria, a sei Scuole secondarie di primo grado piemontesi nel quadro di un Patto di Comunità stipulato da Archivio di Stato, Ufficio Scolastico Regionale e i singoli Istituti coinvolti.

Gli insegnanti hanno sperimentato i percorsi nelle loro classi durante il primo quadrimestre dell’a.s. 2021/2022 e formulato osservazioni e suggerimenti utilizzati, nei limiti del possibile, per arricchire i percorsi e adeguarli alle esigenze effettive della didattica.

INDICE DEL VOLUME

PERCORSO 1. Tutto quello che avreste sempre voluto sapere su un Archivio di Stato e non avete mai osato chiedere!

PERCORSO 2. Come lavora l’archivista. Storia dei danni di guerra della signora Emma.

PERCORSO 3. Alla ricerca di una scuola scomparsa.

PERCORSO 4. Sviluppo industriale e consumo dei boschi.

PERCORSO 5. Catastrofi naturali e difesa del territorio.

PERCORSO 6. Il faticoso superamento delle discriminazioni. Le donne possono partecipare alle scelte politiche?

PERCORSO 7. Paura del vaiolo e paura del vaccino nel Piemonte napoleonico.

E’ possibile anche scaricare il VOLUME COMPLETO

Scarica il percorso 1
Scarica il percorso 2
Scarica il percorso 3
Scarica il percorso 4
Scarica il percorso 5
Scarica il percorso 6
Scarica il percorso 7

CREDITS

Il volume è stato realizzato dal dottor Marco Carassi dell’Associazione Amici dell’Archivio di Stato di Torino.
Hanno collaborato: Barabara Armaroli, Edoardo Garis, Erika Cristina e Sara Micheletta dell’Archivio di Stato di Torino.
Studi preliminari, inchiesta sulle esigenze dei docenti, strutturazione dei materiali e consulenza scientifica: Francesca Pizzigoni, Università degli Studi di Torino
Si ringraziano per la collaborazione l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e gli istituti Ic Cairoli di Torino, Ic Frassati di Torino, Ic Perotti-Toscanini di Torino, Ic Tommaseo di Torino, Ic Vassallo di Boves (Cn), Ic via Ricasoli di Torino
I materiali sono messi gratuitamente a disposizione di insegnanti e studenti, per scopi didattici non lucrativi e possono essere utilizzati anche in forma diversa da quella originaria, citando la fonte e il tipo di intervento modificativo.

Licenza Creative Commons