Filiberto Maria Machet, Index alphabetique des livres qui se trouvent en la Bibliotheque Royale de Turin en cette année 1713, Biblioteca Nazionale Universitaria, ms. R.I.5

Filiberto Maria Machet, con la collaborazione di altri eruditi, si dedicò nel 1713 al riordino della Biblioteca già ducaleormai regia: un complesso di circa 9.000 volumi non ancora smembrato (come lo sarà a breve) tra Regi Archivi, Università e Congregazione di Superga.

La biblioteca presentava notevoli problemi di distribuzione spaziale; per ordine di Vittorio Amedeo II, vi avevano già messo mano i predecessori di Machet, nel tentativo di rimediare al disordine conseguente all’incendio del 1667. Il nuovo lavoro di sistemazione nacque condizionato dai precedenti tentativi di riordino e da limiti di spazio: perciò, ad esempio, alcune sezioni dedicano colonne separate a stampati e a manoscritti, mentre altrove la distinzione è assente.

RISORSE

CREDITS

Documenti per lo studio della Biblioteca di Corte è una raccolta di documenti utilizzati per la realizzazione della mostra “Il teatro di tutte le scienze e le arti. Raccogliere libri per coltivare idee in una capitale di età moderna. Torino 1559-1861” (Archivio di Stato di Torino, 23 novembre 2011 – 29 gennaio 2012).
Torna ai documenti per lo studio della Biblioteca Antica