Materie politiche per rapporto all’Interno.

Un rotolo, 8 scatole, 9 pacchi, 239 volumi, quasi 1000 registri e centinaia di buste: i documenti dell’Archivio di Stato di Torino testimoniano le vicende pubbliche e private della Casa di Savoia, la storia dinastica della monarchia sabauda, dal 1100 fino all’Unità d’Italia.

NEL PATRIMONIO

Che cosa prevedeva il cerimoniale dei battesimi di Principi e Principesse della casa di Savoia e delle corti europee? A quanto ammontava l’assegno delle Sovrane e delle Principesse in caso di vedovanza? Cosa accadde realmente durante l’impresa militare 1366, quando il conte Amedeo VI di Savoia partì in soccorso di Giovanni Paleologo, imperatore di Costantinopoli?

I fondi dell’Archivio di Stato di Torino mediante i quali è possibile ricostruire la storia dinastica della Casa di Savoia – che coprono un arco cronologico molto esteso (dal XII al XIX secolo) – costituiscono sin dall’origine uno dei tre nuclei principali dell’Archivio di Corte: l’Istruzione originale di Sua Maestà all’Archivista regio del 19 maggio 1731, con la quale il re Carlo Emanuele III forniva all’archivista Garbiglione le regole alle quali egli avrebbe dovuto conformare l’ordinamento dei documenti.

L’istruzione stabiliva che nell’archivio dei documenti relativi al principe dovesse confluire «tutto ciò che concerne la Real casa ed i Principi della medesima, cioè i loro testamenti, i contratti de’ loro matrimoni, li trattati di pace […], tutti gli altri che concernono il loro avvenimento alla Corona, le tutele, le reggenze, le sepolture, i cerimoniali e generalmente tutto quello che può aver riflesso immediatamente alla persona de’ Regnanti o de’ Principi della Real casa e delle loro prerogative», compresa parte delle scritture relative ai sudditi.

Le istruzioni trovarono letterale applicazione nella costituzione delle serie archivistiche [G].

Materie politiche per rapporto all’Interno

In occasione dei lavori ottocenteschi di ricognizione dei fondi le scritture concernenti la Real Casa e parte delle scritture riguardanti i sudditi furono comprese sotto l’intitolazione di Materie politiche per rapporto all’Interno.

L’archivio familiare dei Savoia-Carignano

A partire dal 1832 confluì fra le scritture riguardanti la Real Casa anche parte dell’archivio familiare dei Savoia-Carignano, nuovi re di Sardegna dopo l’ascesa al trono di Carlo Alberto e futuri re d’Italia. Ancora oggi, sotto tale titolo, sono riuniti i principali documenti relativi alla storia della dinastia dei Savoia.

Suggerimenti per la ricerca

Il patrimonio documentario riguardante la Casa Savoia conservato presso l’Archivio di Stato di Torino consente dunque di reperire informazioni relative a:

  • acquisizione, puramente nominale e non connessa all’effettivo possesso dei territori, del principato d’Acaja e della Morea da parte di Filippo di Savoia in seguito al suo matrimonio con Isabella di Villehardouin;
  • cerimoniale praticato da diverse corti europee e dalla corte sabauda relativo a: nascite e battesimi di principi e principesse; malattie, morti, sepolture e funerali di sovrani, principi e principesse; descrizioni, relazioni e giuramenti di fedeltà per l’ascesa alla corona dei sovrani;
  • figli cadetti dei duchi e sovrani sabaudi, come il principe Maurizio di Savoia e la principessa Lodovica Maria sua consorte e rami laterali della dinastia, principi di Carignano e di Savoia-Carignano, principi di Carignano per l’eredità d’Este, duchi del Chiablese, principi del Genevese e di Nemours, principi di Savoia-Racconigi, principi di Carignano-Soissons;
  • gioielli, mobili, ori, argenti, medaglie e vesti presenti nei palazzi reali tanto di proprietà della Corona che dei singoli sovrani, principi e principesse (Gioie e mobili);
  • lettere scritte da duchi e sovrani, figli e figlie legittimi o naturali dei sovrani regnanti con le rispettive madri (Lettere diverse Real Casa);
  • origine e alberi genealogici della dinastia sabauda, storie generali della casata, storie particolari di singoli sovrani, duchi e conti, storie di principi e principesse sabaudi (Storia della Real Casa);
  • impresa militare compiuta nel 1366 da Amedeo VI di Savoia, il Conte verde, in soccorso di Giovanni Paleologo imperatore di Costantinopoli (Viaggio in Levante);
  • matrimoni di sovrani, principi e principesse della casa di Savoia, negoziazioni precedenti, feste e cerimoniale previsto, doti e assegni garantiti in caso di vedovanza (Matrimoni);
  • pretese sabaude sul Regno di Cipro a seguito delle nozze del duca Ludovico di Savoia con Anna di Lusignano e del successivo matrimonio di Ludovico conte del Genevese con Carlotta di Lusignano (Regno di Cipro);
  • testamenti di sovrani, principi e principesse di Casa Savoia (Testamenti);
  • tutele e reggenze che hanno caratterizzato la storia dinastica dei Savoia.

NEL PATRIMONIO

Vai a Materie politiche per rapporto all’interno
Vai a Principato d’Acaia
Vai a Cerimoniale
Vai a Gioie e Mobili
Vai a Lettere diverse Real Casa
Vai a Storia della Real Casa
Vai a Viaggio in Levante
Vai a Matrimoni della Real Casa di Savoia
Vai a Regno di Cipro
Vai a Testamenti di sovrani e principi di Savoia
Vai a Tutele Reggenze Luogotenenze generali