A proposito delle Officine di Savigliano e delle industrie piemontesi del XX secolo.

Preziosi frammenti di storia dell’industria italiana del Novecento nel patrimonio documentale di alcune grandi imprese di Torino e del Piemonte versato all’Archivio di Stato di Torino.

NEL PATRIMONIO
Photogallery
CREDITS

Le Officine di Savigliano

Fondata nel 1880, la Società Nazionale per le Officine di Savigliano (SNOS), industria meccanica tra le più importanti d’Italia, con sede principale a Torino, ai suoi inizi produceva principalmente carrozze ferroviarie. Già verso la fine del XIX secolo cominciò ad occuparsi anche di macchine elettriche (trasformatori, alternatori) e di locomotori. A questa produzione affiancò via via quella di pezzi meccanici di vario tipo (dalle gru agli argani), di veicoli (tramvie, funivie, trattori, rulli compressori), di ponti, edifici industriali e civili.

Specchio delle differenti produzioni industriali della SNOS è il suo ricco archivio, ora versato all’Archivio di Stato di Torino (ASTo, Sezioni Riunite, Società Nazionale delle Officine di Savigliano). Particolarmente interessante è il fondo fotografico, che permette un viaggio all’indietro nella storia industriale torinese e italiana del XX secolo: fotografie di officine, di operai e operaie al lavoro, di macchinari e di prodotti industriali della multiforme attività della Savigliano costituiscono un eccezionale documento storico sulla vita sociale ed economica dell’Italia del Novecento.

Il fondo fotografico, del quale si offre qui una breve panoramica, offre l’opportunità di viaggio in questa straordinaria storia industriale piemontese. Particolarmente significative sono le foto del periodo della Prima Guerra Mondiale, durante la quale la Savigliano produceva anche armi: il personale che compare nelle foto è quasi sempre personale femminile.

Le foto sono state acquisite dal Centro OnLine Storia e Cultura dell’Industria. Il Nord Ovest dal 1850 per l’implementazione dell’omonimo portale didattico.

Altri archivi di industrie piemontesi

Nelle due sedi dell’Archivio di Stato di Torino è possibile reperire molte notizie sulla storia dell’industria piemontese del XX secolo, grazie a un buon numero di archivi riguardanti molti dei settori produttivi tradizionali:

  • il settore dell’estrazione delle materie prime (Amiantifera di Balangero)
  • il settore della loro trasformazione (Manifattura tabacchi, Manifattura Mazzonis, Lanificio Bona di Carignano, SALP)
  • il settore della moda (GFT)
  • il settore metalmeccanico (Officine di Savigliano, Società Fornara)
  • il settore delle costruzioni (Borini costruzioni)
  • il settore chimico (Società Rumianca)
  • il settore tipografico editoriale (Giulio Einaudi Editore, UTET, Tipografia Marchisio)
  • il settore delle produzioni cinematografiche (Lanterna Magica)

NEL PATRIMONIO

Vai all’Archivio SNOS
Vai all’Archivio della Società Amiantifera di Balangero
Vai all’Archivio della Manifattura Tabacchi
Vai all’Archivio della Manifattura Mazzonis
Vai all’Archivio del Lanificio Bona
Vai all’Archivio del Gruppo Finanziario Tessile (GFT)
Vai all’Archivio della Società Fornara
Vai all’Archivio di Borini Costruzioni
Vai all’Archivio della Società Rumianca
Vai all’Archivio Giulio Einaudi Editore
Vai all’Archivio della Casa Editrice UTET
Vai all’Archivio della Tipografia Marchisio
Vai all’Archivio di Lanterna Magica
Maggiori informazioni