Dati in caricamento. Attendere...

SEZIONE CORTE Piazza Castello, 209 | SEZIONI RIUNITE Via Piave, 21|as-to@beniculturali.it

Raccolta di Documenti e Sigilli associati al fondo

Sezione Corte -> Materie politiche per rapporto all'interno -> Matrimoni della Real Casa di Savoia

Torna alla lista principale

Num. Documento Data cronica Immagini digitalizzate
4 Hertmann di Kyburg, col consenso del cugino Hertmann conte di Kyburg, dona per causa di nozze alcuni castelli alla moglie Margherita di Savoia 1241 maggio 28
5 Hertmann iuniore di Kyburg rinuncia a tutti i suoi diritti sui beni elencati, donati dallo zio Hertmann seniore conte di Kyburg alla moglie Margherita di Savoia a favore dello stesso zio e, in caso di morte, a favore di sua moglie. 1241 giugno 1
6 Hertmann iuniore di Kyburg rinuncia a tutti i suoi diritti sui beni elencati, donati dallo zio Hertmann seniore conte di Kyburg alla moglie Margherita di Savoia a favore dello stesso zio e, in caso di morte, a favore di sua moglie 1241 luglio 9
7. 1 Hertmann seniore conte di Kyburg dona per causa di nozze i beni elencati alla moglie Margherita di Savoia, con il consenso del nipote Hertmann iuniore di Kyburg. 1241 luglio 9
8 Hertmann seniore conte di Kyburg dona per causa di nozze i beni elencati alla moglie Margherita di Savoia, con il consenso del nipote Hertmann iuniore di Kyburg. 1241 luglio 9
9 La comunit di Friburgo promette di osservare e far osservare la donazione per causa di nozze fatta da Hertmann di Kyburg, col consenso di Hertmann conte di Kyburg, alla moglie Margherita di Savoia. 1241
16. 2 Enrico vescovo di Strasburgo approva la donazione fatta da Hertmann conte di Kyburg alla moglie Margherita di Savoia dei beni precedentemente donati alla chiesa di Strasburgo. 1248
17 Hertmann iuniore conte di Kyburg rinuncia a tutti i suoi diritti di propriet nel luogo detto "Sultz" a favore di Margherita di Savoia, moglie dello zio Hertmann seniore conte di Kyburg. 1252 ottobre 14
18 Hertmann seniore conte di Kyburg, con il consenso del nipote Hertmann iuniore di Kyburg assegna in sopraddote alla moglie Margherita di Savoia il bosco detto "Escaberg". 1253 dicembre 12
19 Hertmann iuniore conte di Kyburg promette di osservare le donazioni fatte dallo zio Hertmann seniore conte di Kyburg alla moglie Margherita di Savoia, tanto a titolo di propriet che di sopraddote. 1257 marzo 24
20 Hertmann seniore conte di Kyburg ratifica gli acquisti di beni fatti dalla moglie Margherita di Savoia nel territorio di "Bischt" e "Landowe". 1/5/1258
21 Il vescovo di Costanza e l'abate di S.Gallo stringono un patto per l'assistenza e la difesa di Hertmann seniore conte di Kyburg e, in caso di sua morte, della moglie Margherita di Savoia, contro le azioni di Hertmann iuniore conte di Kyburg e di Rodolfo conte d'Absburgo 1259 giugno 29
1 Aimone signore di Faucigny nomina erede universale la figlia Agnese, sposa di Pietro, figlio di Tommaso conte di Savoia, fatti salvi i diritti dell'altra figlia Beatrice. 1233 febbraio
1 Aimone signore di Faucigny dona tutti i suoi possedimenti a Pietro di Savoia, marito di sua figlia Agnese, trattenendosi il diritto di usufrutto per tutta la durata della sua vita e fatta salva la donazione di una casaforte e l'assegnazione di una pensione annua fatte all'altra sua figlia Beatrice, a condizione che, qualora Pietro e Agnese rimanessero senza eredi, detti beni ritornino ad Aimone e, dopo la sua morte, all'altra figlia Beatrice. 1251 agosto 20
3.1 Agnese di Faucigny dichiara che le spese sostenute dal marito Pietro di Savoia per la costruzione della citt di Toisinge potranno essere messe in carico all'eredit di Aimone di Faucigny suo padre, in considerazione dell'utilit di queste opere per tutto il paese di Faucigny. 1262 ottobre 23
1 Guigone Delfino di Vienne stipula con Aimone signore di Faucigny i patti per il suo matrimonio con Beatrice di Savoia figlia di Pietro di Savoia e di Agnese di Faucigny 4/12/1241
1 Per l'osservanza dei patti stipulati tra Guigone Delfino di Vienne e Pietro di Savoia e Aimone di Faucigny in occasione del matrimonio tra Beatrice di Savoia, figlia di Pietro di Savoia e Agnese di Faucigny, e lo stesso Delfino, Ottone Alamand e Guido Mareschal per sua parte prestano giuramento a Pietro conte di Savoia e Guglielmo di Greissy e Guglielmo di Beaufort prestano giuramento per parte di Pietro e Aimone a Guigo Delfino di Vienne. Pietro di Savoia nomina quindi Pietro de La Chambre, Aimerico di Brianon, Umberto di La Villette, l'eletto del Valentinois e l'eletto di Belley suoi fideiussori nei confronti del Delfino, mentre questi promette di far redigere ai vescovi di Vienne e Grenoble una lettera con cui questi si impegnino a scomunicarlo nel caso egli venga meno ai patti 0/1/1242
2 Pietro conte di Savoia ratifica il matrimonio tra sua figlia Beatrice e Guigone Delfino di Vienne, noch i patti a seguito di questo stipulati tra il Dellfino e Aimone di Faucigny 6/12/1242
1 Antelmo, delegato apostolico e abbate di St.Teofredo dichiara valido il matrimonio contratto tra Guigone Delfino di Vienna e Beatrice figlia di Pietro di Savoia, nonostante quello anteriormente contratto per forza e non consumato tra il Delfino e Cecilia di Baux figlia del conte Barallo di Bsux 10/3/1261
1 Barralo signore di Baux e Umberto di Seyssel procuratore del conte Amedeo IX di Savoia stipulano il contratto per il matrimonio tra detto Amedeo e Cecilia di Baux, figlia di Barralo 18/12/1244
1 Vidimus di Gualtiero di Ocra eletto vescovo di Capua dell'atto (marzo 1247) con cui l'imperatore Federico II lo nomina suo procuratore per concludere con Amedeo IV conte di Savoia il matrimonio di suio figli Manfredo Lancia con Beatrice di Saluzzo figlia del conte stesso 0/0/1247
1 Pietro Bouvier figlio del conte Giovanni di Borgogna lascia in donazione in caso di sua morte alla moglie Beatrice di Savoia la met di tutti i suoi beni, che ella dovr possedere secondo le consuetudini borgognone (1 esemplare) 0/0/1268
2 Pietro Bouvier figlio del conte Giovanni di Borgogna lascia in donazione in caso di sua morte alla moglie Beatrice di Savoia la met di tutti i suoi beni, che ella dovr possedere secondo le consuetudini borgognone (2 esemplare) 23/10/1268
2 Filippo conte di Savoia e di Borgogna promette di corrispondere a Pietro Bouvier, figlio di Giovanni conte di Borgogna, la dote della moglie Beatrice di Savoia, figlia del fu Amedeo IV conte di Savoia e nomina i propri fideiussori a garanzia del pagamento (2 esemplare) 24/10/1268
1 Beatrice di Savoia, moglie di Pietro Bouvier, figlio di Giovanni conte di Borgogna, rinuncia a favore dello zio Filippo conte di Savoia, a tutti gli eventuali diritti che le derivassero dalla successione di Amedeo IV conte di Savoia suo padre o da quella di Bonifacio suo fratello, entrambi defunti (1 esemplare) 21/10/1268
1 Beatrice di Savoia, moglie di Pietro Bouvier, figlio di Giovanni conte di Borgogna, rinuncia a favore dello zio Filippo conte di Savoia, a tutti gli eventuali diritti che le derivassero dalla successione di Amedeo IV conte di Savoia suo padre o da quella di Bonifacio suo fratello, entrambi defunti (1 esemplare) 24/10/1268
2 Beatrice di Savoia, moglie di Pietro Bouvier, figlio di Giovanni conte di Borgogna, rinuncia a favore dello zio Filippo conte di Savoia, a tutti gli eventuali diritti che le derivassero dalla successione di Amedeo IV conte di Savoia suo padre o da quella di Bonifacio suo fratello, entrambi defunti (2 esemplare) 24/10/1268
1 Vidimus di Pietro arcivescovo di Tarantasia e di Aimone vescovo di Ginevra dell'atto con cui Ugo conte palatino di Borgogna dona alla moglie Luisa di Savoia i beni acquisiti durante il loro matrimonio, a condizione che essi alla sua morte passino ai figli 0/1/1268
1 Amedeo di Savoia figlio del defunto conte Tommaso di Savoia, di fronte ad Aimone vescovo di Ginevra e a Pietro di Megeve ufficiale della curia di quella citt, dona a titolo di sopraddote alla moglie Sibilla di Bg il castello di St.Genix in val d'Aosta e rivolge supplica allo zio Filippo di Savoia conte di Savoia e di Borgogna di ratificare questa donazione. Amedeo di Savoia, a garanzia dell'osservanza dell'atto, nomina quindi suoi fideiussori Pietro "de Unciaco", Giovanni di Chtelard, Ugo Bruni canonico di S.Giusto di Lione, Giovanni Bertrandi di Chianocco, Giovanni Sterleti prevosto di Bourg-en-Bresse 6/7/1272
1 Amedeo IV conte di Savoia si impegna a pagare annualmente alla madre della moglie Sibilla di Bg una pensione annuale di 140 lire, garantite dai redditi della terra di Bg 24/4/1272
1 Aimaro di Poitiers conte del Valentinois si costituisce fideiussore nei confronti di Tommaso conte di Savoia a favore di Ottone di Borgogna signore di Salins e di suo fratello Raimondo per 1000 lire viennesi delle 2500 che questi dovevano al conte di Savoia quale dote di Guidetta loro sorella, andatagli in sposa 16/5/1274
2 Simone di Joinville signore di Gex si costituisce fideiussore nei confronti di Tommaso conte di Savoia a favore di Ottone di Borgogna signore di Salins e di suo fratello Raimondo per 500 lire viennesi delle 2500 che questi dovevano al conte di Savoia quale dote di Guidetta loro sorella, andatagli in sposa 16/5/1274
3 Giovanni de "Grellen" si costituisce fideiussore nei confronti di Tommaso conte di Savoia a favore di Ottone di Borgogna signore di Salins e di suo fratello Raimondo per 500 lire viennesi delle 2500 che questi dovevano al conte di Savoia quale dote di Guidetta loro sorella, andatagli in sposa 16/5/1274
4 Umberto signore di Montluel si costituisce fideiussore nei confronti di Tommaso conte di Savoia a favore di Ottone di Borgogna signore di Salins e di suo fratello Raimondo per 500 lire viennesi delle 2500 che questi dovevano al conte di Savoia quale dote di Guidetta loro sorella, andatagli in sposa 16/5/1274
5 Giovanni de Chlon figlio di Giovanni de Chlon conte di Borgogna e signore di Salins si costituisce fideiussore nei confronti di Tommaso conte di Savoia a favore di Ottone di Borgogna signore di Salins e di suo fratello Raimondo per 1000 lire viennesi delle 2500 che questi dovevano al conte di Savoia quale dote di Guidetta loro sorella, andatagli in sposa 3/6/1274
1 Ottonino di Borgogna signore di Salins promette di esentare Aimario di Poitiers dalla fideiussione che aveva prestato in suo favore per garantire il pagamento a Tommaso di Savoia della dote della sorella Guidetta di Borgogna 16/5/1274
1 Filippo I di Savoia principe d'Acaia dona ad Amedeo di Poitiers i suoi diritti su un credito da lui vantato nei confronti degli eredi di Filippo di Viana, debitore verso il defunto padre Tommaso di Savoia di una somma dovuta a titolo di fideiussione per la dote di Guidetta di Borgogna, moglie di Tommaso 20/5/1333
1 Ludovico di La Forte nomina il proprio procuratore per ricevere dagli esecutori testamentari di Bonifacio di Savoia vescovo di Canterbury la somma dovutagli da Tommaso di Savoia a titolo di dote della sorella Eleonora 0/8/1274
1 La curia arcivescovile di Lione, su richiesta di Giovanna di Monfort, vedova di Guido di la Forte, conferma i tutori del figlio Giovanni, con l'assistenza dei quali dovr rendere i conti dell'amministrazione dei beni del marito, prima di passare a nuove nozze con Ludovico di Savoia, signore del Vaud 23/6/1283
2 Gastone visconte di Barn e la moglie Beatrice di Savoia, figlia del conte Pietro II da una parte e Umberto di Thoire e la moglie Anna Delfina dall'altra stipulano un compromesso per risolvere le controversie sui rispettivi diritti sui territori di Vienne e Albon 15/12/1284
3 Vidimus del vescovo di Grenoble dell'atto con cui Gastone visconte di Barn e la moglie Beatrice di Savoia, figlia del conte Pietro II da una parte e Umberto di Thoire e la moglie Anna Delfina dall'altra stipulano un compromesso per risolvere le controversie sui rispettivi diritti sui territori di Vienne e Albon (dicembre 1284) 11/8/1308
2 Guglielmo di Chalon assegna alla moglie Eleonora figlia di Amedeo V conte di Savoia una rendita annua di 2000 lire tornesi, da trarre dalle terre di St.Aignan nel castello di Celles, che lo stesso Guglielmo concede alla moglie come propria residenza; detta inoltre le clausole da osservarsi in caso di premorienza sua o della moglie 12/1/1292
1 Guglielmo di Chalon assegna alla moglie Eleonora figlia di Amedeo V conte di Savoia una rendita annua di 2000 lire tornesi, da trarre dalle terre di St.Aignan nel castello di Celles, che lo stesso Guglielmo concede alla moglie come propria residenza 7/1/1292
1 Eleonora figlia del conte Amedeo V di Savoia, in presenza dell'ufficiale della curia arcivescovile di Lione, rinuncia a favore del padre e dei fratelli a tutti i diritti a lei derivanti per via di successione, in cambio della dote costituita a suo favore dal padre e dalla madre Sibilla di Bg 25/1/1292
1 Roberto "Dalmacii" signore di "Marcyllen" si costituisce fideiussore nei confronti di Guglielmo di Chalon, nella persona del notaio regio Bertrando di St.Maurice, pure rappresentante di Stefano "de Sancto Poncio" detentore del sigillo comune del re di Francia costituito nel balivato di Maon, a favore di Amedeo V conte di Savoia e della moglie Sibilla di Bg per 2000 lire tornesi dovute a Guglielmo di Chalon nel termine della festa di S.Giovanni Battista del 1297, quale dote della loro figlia Eleonora andata in sposa allo stesso Guglielmo 0/6/1292
1 Eleonora figlia del conte Amedeo V di Savoia, in presenza dell'ufficiale della curia arcivescovile di Lione, rinuncia a favore del padre e dei fratelli a tutti i diritti a lei derivanti per via di successione, in cambio della dote costituita a suo favore dal padre e dalla madre Sibilla di Bg 25/7/1294
3 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 28/11/1294
6 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 0/6/1295
8 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 3/12/1298
13 Margherita regina di Gerusalemme e di Sicilia e Giovanni di Chalon conte d'Auxerre e signore di Rochefort rilasciano quietanza della somma di 2000 lire tornesi pagate da Amedeo V conte di Savoia a Guglielmo di Chalon conte d'Auxerre e di Tornerre quale residuo della dote di Eleonora figlia del conte di Savoia e moglie dello stesso Guglielmo 0/12/1302
1 Filippo IV il Bello re di Francia approva la costituzione di sopraddote fatta da Guglielmo di Chlon a favore della moglie Eleonora filgia del conte Amedeo V di Savoia 0/3/1299
1 Vidimus di Pietro Tolomei e Stefano "de Aula" di Pontarlier "sigilliferi" di Matilde contessa d'Artois, contessa palatina di Borgogna e signora di Salins dell'atto con cui Amedeo V conte di Savoia, Giovanni di Chlon conte di Auxerre e Beraudo signore di "Mertorio" compongono le controversie sorte tra Ludovico di Savoia signore di Vaud a nome della sorella Margherita vedova di Giovanni di "Vaignorry" da una parte e Stefano di "Vaignorry", fratello del detto Giovanni dall'altra, e relative alla dote e sopraddote della stessa Margherita ( 23 luglio 1307) 0/0/1317
1 Leona signora di Gex e il figlio Guglielmo costituiscono la sopraddote di Giovannetta di Savoia, figlia di Ludovico I di Savoia signore di Vaud, assicurata sui redditi di alcuni castelli, dopo aver ricevuto la dote costituita da detto Ludovico a favore della figlia 5/2/1293
1 Ludovico I di Savoia signore di Vaud e Rodolfo signore di Neuchtel stipulano il contratto per il matrimonio dello stesso Rodolfo con Eleonora figlia di Ludovico I di Vaud 18/10/1294
1 Beatrice figlia del fu Pietro conte di Savoia dona al cugino Amedeo V conte di Savoia tutti i diritti che le competevano sul castello di Versoix 1/1/1295
4 Giovanni marchese di Monferrato rilascia ad Amedeo V conte di Savoia la quietanza del pagamento di 1700 lire astesi dovute entro il termine della festa di Ognissanti per la dote di Margherita figlia del conte di Savoia, andata in sposa allo stesso marchese. La somma era stata consegnata dal conte al cittadino astigiano Martino Gutuer in nome del marchese 23/8/1297
3 Giovanni marchese di Monferrato rilascia ad Amedeo V conte di Savoia la quietanza del pagamento di 1400 lire astesi dovute per la dote di Margherita figlia del conte di Savoia, andata in sposa allo stesso marchese. La somma era stata consegnata dal conte a Giacomino e Perreto di Lanzo che ne erano creditori nei confronti di detto marchese in seguito a una composizione intercorsa tra loro davanti al conte di Savoia in materia di diritti sul castello e il luogo di Lanzo e su altri castelli e fortezze di loro propriet 23/8/1297
1 Vidimus non datato del'ufficiale della curia vescovile di Ginevra dell'atto del 31 agosto 1297 con cui Amedeo di Savoia conte di Ginevra promette che doner il Genevese stesso al figlio Guglielmo, prossimo sposo di Agnese figlia di Amedeo V conte di Savoia, o al rpimogenito nato da quel matrimonio 0/0/1297
1 Amedeo di Savoia conte di Ginevra dichiara che, per conto di Amedeo V conte di Savoia, Umberto di Boczosel gli ha restiuito il castello di Ballaison, che aveva dato in pegno per l'osservanza delle clausole del contratto di matrimonio tra suo figlio Guglielmo e Agnese figlia del conte di Savoia 3/9/1300
1 Guglielmo di Savoia conte di Ginevra riconosce di aver ricevuto da Amedeo V conte di Savoia le 15000 lire dovutegli in seguito all'arbitrato dei vescovi di Ginevra e Losanna sulle controversie sorte tra lo stesso Amedeo V e il defunto padre di Guglielmo, Amedeo, e che costituivano il risarcimento per l'occupazione del castello di Corbires da parte del conte di Savoia, che detta somma gli stata corrisposta anche a titolo di aumento di dote della moglie Agnese, figlia del conte di Savoia, e che quindi egli si riconosce per essa debitore nei confronti di Agnese 23/10/1308
1 Guglielmo conte di Ginevra rilascia quietanza ad Amedeo V conte di Savoia per una somma versatagli per mano di Guiscardo di Beaujeu a titolo di acconto per la dote della moglie Agnese, figlia del conte di Savoia 31/3/1310
1 Ludovico II di Savoia signore di Vaud dona alla moglie Isabella di Aulnai il castello di Yverdon a titolo di sopraddote 1/5/1301
1 Ugone di Borgogna dichiara che sono state risolte le controversie che lo opponevano ad Amedeo V conte di Savoia, sorte in seguito ad alcune clausole del contratto di matrimonio tra lui stesso e la figlia del conte, e che si dichiara soddisfatto degli accordi raggiunti 27/4/1303
1 Filippo di Savoia principe d'Achaia e l moglie Isabella nominano Guglielmo Provana e di Chiaberto di Luserna loro procuratori per trattare il matrimonio tra Carlo figlio primogenito di Filippo re di Sicilia e Margarita di Savoia loro figlia 4/3/1306
1 Simone figlio del conte Giovnni di Sallebranche rilascia quietanza a Ludovico di Savoia signore di Vaud per una somma versatagli a titolo di dote della sua defunta moglie Margherita di Savoia, sorella di Ludovico 16/12/1313
1 Giovanni conte di Sallebranche promette di liberare Ludovico di Savoia signore di Vaud dalla fideiussione prestata a suo favore nei confronti di alcune persone aventi causa con il fu Giovanni di Chalon per la restituzione della dote e sopraddote di Margherita di Savoia, sorella di Ludovico di Vaud, moglie in prime nozze di detto Giovanni e ora moglie di Simone di Sallebranche 14/9/1321
1 Stefano e Otto conti palatini del Reno e duchi di Baviera, Filippo in Katzenelnbogen, "Hesso" in Leiningen, Guglielmo in Oettingen, Federico di Zweibrcken, Giovanni in Solms, Guglielmo in Mertheym, Giovanni Silvestro in Dunekirberg, Filippo in Reneck, Dietrich in Budingen e Bernardo in Eberstein prestano cauzione a favore di Ludovico conte Palatino duca di Baviera in caso di restituzione della dote della moglie Margherita di Savoia 2/5/1445
1 Trattato tra Amedeo V conte di Savoia e Leopoldo duca d'Austria per il matrimonio tra questi e Caterina di Savoia figlia del conte Amedeo V, stipulato con l'approvazione di Maria di Brabante contessa di Savoia e moglie di Amedeo V, e di Ugo Delfino signore di Faucigny 20/5/1310
2 Vidimus di Bertrando arcivescovo di Tarentasia del trattato tra Amedeo V conte di Savoia e Leopoldo duca d'Austria per il matrimonio tra questi e Caterina di Savoia figlia del conte Amedeo V 17/1/1314
1 Arrigo VII re dei Romani promette ad Amedeo V conte di Savoia di versargli entro tre anni la somma promessagli per la dote di Caterina, futura sposa di Leopoldo duca d'Austria, nipote dello stesso re 10/5/1310
1 Lepoldo duca d'Austria dona per causa di nozze alla moglie Caterina, figlia di Amedeo V conte di Savoia, 2000 marche d'argento 19/5/1315
1 Arrigo VII re dei Romani approva e conferma la donazione per causa di nozze di 2000 marche d'argento fatta da Leopoldo duca d'Austria alla moglie Caterina, figlia di Amedeo V conte di Savoia 20/5/1315
1 Leopoldo duca d'Austria rilascia quietanza della somma di 8000 marche d'argento versate da Amedeo V conte di Savoia in dote della figlia Caterina e dona una somma pari alla moglie in aumento di dote 21/5/1315
1 Amedeo V conte di Savoia ordina ad Antonio di Clermont di pagare 1800 fiorini al rappresentante di Leopoldo duca d'Austria in acconto della dote della moglie Caterina, figlia del conte 8/8/1315
1 Leopoldo duca d'Austria concede facolt a Ulrico di Bttikon di chiedere a suo nome ad Amedeo V conte di Savoia la somma dovuta quale dote della figlia Caterina, moglie del duca 18/9/1317
1 Pierolfo notaio regio e canonico di Passau dichiara di aver ricevuto per mano di Antonio di Clermont le 1800 marche d'argento dovute dal conte Amedeo di Savoia a Leopoldo duca d'Austria in acconto della dote della figlia Caterina 9/8/1315
8 Ulrico di Bttikon, procuratore di Leopoldo duca d'Austria rilascia quietanza per la somma finale dovuta da Amedeo V conte di Savoia per la dote della figlia Caterina 30/9/1317
5 Amedeo V conte di Savoia ordina a Pietro "de Cellanova" e Antonio di Clermont di pagare al procuratore di Leopoldo duca d'Austria la somma dovuta per la dote di Caterina, sua figlia 17/7/1316
6 Guglielmo di S.Siro cappellano del duca Leopoldo duca d'Austria rilascia quietanza per una somma di denaro versatagli da Antonio di Clermont a nome del conte Amedeo V di Savoia a conto della dote della figlia Caterina 29/7/1316
1 Ulrico di Bttikon rilascia quietanza per una somma di denaro versatagli a nome del conte Amedeo V di Savoia a conto della dote della figlia Caterina 17/12/1319
1 Enrico re di Boemia e di Polonia si impegna nei confronti della sposa Beatrice di Savoia per la somma di 13000 marche d'argento a titolo di dote e di aumento di dote, nominando fideiussori Egnone avvocato di "Amazia", Enrico di Reichenberg, dei fratelli Enrico e Enrico di Rottenburg, Corrado ed Enrico di Ovenstein, Pietro di Liebenberg, Alberto di "Vellenberch", Enrico e Giorio di Starkenberch, Volcmaro di Burgstall, Corrado e Enrico di Schoenna, Corrado "Merulferio", Gottschalck giudice di En, Giorio e Torgno (?) di Villander, Tommaso "Tarandus", Giacomo Trautson e Heinzlin di "Schrovenstain" 8/6/1328
10 Ulrico di Bttikon rilascia quietanza per una somma di denaro versatagli a nome del conte Amedeo V di Savoia a conto della dote della figlia Caterina 7/2/1318
9 Leopoldo duca d'Austria nomina Ulrico di "Buticon" suo procuratore per ricevere dall'inviato del conte Amedeo V di Savoia la somma da questi dovuta a conto della dote della figlia Caterina 23/1/1318
7 Giordano di Burgenstein, segretario del duca Leopoldo d'Austria rilascia quietanza per una somma di denaro versatagli a nome del conte Amedeo V di Savoia a conto della dote della figlia Caterina 15/6/1317
4 Leopoldo duca d'Austria nomina Giordano di Burgenstein suo procuratore per ricevere dall'inviato del conte Amedeo V di Savoia la somma da questi dovuta a conto della dote della figlia Caterina 19/5/1316
3 Giordano di Burgenstein, segretario del duca Leopoldo d'Austria rilascia quietanza per una somma di denaro versatagli a nome del conte Amedeo V di Savoia a conto della dote della figlia Caterina 28/4/1316
2 Amedeo V conte di Savoia ordina ad Antonio di Clermont di pagare al procuratore di Leopoldo duca d'Austria la somma dovuta per la dote di Caterina, sua figlia 16/4/1316
1 Enrico re di Boemia e Polonia nomina due procuratori per la conclusione del suo matrimonio con Beatrice sorella dei conti Edoardo e Aimone di Savoia 3/11/1323
1 Edoardo conte di Savoia nomina Gulgielmo di Montagny suo fideiussore ed eventuale ostaggio in caso di mancato rispettodegli impegni dotali connessi al matrimonio della sorella Beatrice con Enrico re di Boemia e Polonia 0/2/1328
1 Beatrice di Savoia, moglie di Enrico re di Boemia e Polonia dichiara di aver ricevuto da un messo del fratello Aimone conte di Savoia e a nome suo una somma di 2000 fiorini a titolo di deposito 25/8/1330
1 Vidimus di Pietro arcivescovo di Lione e conte della lettera con cui Giovanni XXII accorda la dispensa dal 3 grado di consanguineit in cui erano congiunti Umberto di Villars e Beatrisina di Savoia figlia di Filippo I di Savoia principe d'Acaia perch possano contrarre matrimonio 10/5/1331
1 Contratto tra Giovanni I di Chalon conte di Auxerre e signore di Rochefort e Ludovico di Savoia signore di Vaud per il matrimonio tra i loro figli, rispettivamente Margherita e Giovanni 14/3/1333
1 Vidimus di Stefano Dayns "de Outre Venogy" della diocesi di Losanna del contratto tra Giovanni I di Chalon conte di Auxerre e signore di Rochefort e Ludovico di Savoia signore di Vaud per il matrimonio tra i loro figli, rispettivamente Margherita e Giovanni 18/12/1337
1 Ordini di Ludovico di Savoia signore di Vaud per la risoluzione delle controversie con il conte d'Auxerre in materia di dote della figlia Margherita di Savoia 8/5/1340
1 Eudes duca di Borgogna, conte palatino d'Artois e di Borgogna e signore di Salins ratifica e approva l'ipoteca accesa da Giovanni di Chalon sulle entrate derivanti dalle saline di quel feudo a garanzia della somma dovuta a Giovanni di Savoia figlio di Ludovico di Savoia signore di Vaud a titolo di dote della figlia Margherita 12/3/1334
1 Giovanni di Chalon conte d'Auxerre assegna la somma di 10000 lire dovuta a Giovanni di Savoia figlio di Ludovico di Savoia signore di Vaud a titolo di dote della figlia Margherita sulle entrate derivanti dalle saline del feudo di Salins 26/7/1335
1 Giovanni re di Boemia nomina il suo cancelliere Guillaume "Pinzon" procuratore speciale per concludere il trattato con Aimone conte di Savoia per il matrimonio tra il figlio di questi, Amedeo e la nipote del re, Margherita 7/3/1337
1 Beatrice figlia del fu Rinaldo marchese d'Este e i procuratori di Obizone e Nicola marchesi d'Este promettono di pagare a Giacomo di Savoia principe d'Acaia 15000 fiorini d'oro a titolo di dote della stessa principessa 22/1/1339
1 Ludovico di Savoia signore di Vaud si impegna a pagare la somma dovuta per la dote della figlia Caterina, andata in sposa ad Azzone Visconti, assicurandola sui redditi dei castelli di Nyon e Mont, nella diocesi di Ginevra 8/12/1338
1 Amedeo di Poitiers rilascia a Filippodi Savoia principe d'Acaia quietanza della somma da questi versatagli a titolo di dote della figlia Giovanna 29/1/1333
1 Filippo VI re di Francia ratifica e concede l'approvazione al contratto tra il conte di Eu e suo figlio Rodolfo di Eu conte di Guines da una parte, e Ludovico di Savoia signore di Vaud e la figlia Caterina dall'altra, per il matrimonio tra questa e il conte di Guines 0/10/1340
1 Patti e convenzioni tra Ludovico di Savoia signore di Vaud e Rodolfo d'Eu conte di Guines per il pagamento della dote di Caterina, figlia di Ludovico 14/9/1344
1 Umberto di Roussillon concede a Ludovico di Savoia signore di Vaud di riscattare i redditi dotali ch'egli aveva assegnato a Nicola, figlia di Girardo d'Alaman, gi moglie del fratello Giovanni di Savoia, e ora moglie dello stesso Umberto di Roussillon 4/7/1344
1 Trattato tra Giacomo di Savoia principe d'Acaia e Amedeo conte di Ginevra per il matrimonio dei rispettivi figli Filippo e Maria 4/8/1346
1 Ludovico di Savoia signore di Vaud costituisce Guglielmo di Montagny suo fideiussore per la dote della moglie Isabella di Chalon 0/12/1332
1 Contratto tra Giovanni di Chalon signore d'Arlay e Ludovico di Savoia signore di Vaud per il matrimonio tra questi e Isabella di Chalon figlia di Giovanni 9/7/1309
1 Ludovico di Savoia signore di Vaud si obbliga nei confronti di Rodolfo d'Eu conte di Guines per la dote della figlia Caterina 19/1/1340
3 Edoardo VI re d'Inghilterra conferma a Ludovico di Savoia signore di Vaud l'intenzione di procedera al matrimonio tra uno dei suoi figli e la figlia del conte Aimone di Savoia 30/6/1340
2 Edoardo VI re d'Inghilterra conferma ad Amedeo conte di Ginevra l'intenzione di procedere al matrimonio tra uno dei suoi figli e la figlia del conte Aimone di Savoia 30/6/1340
1 Edoardo VI re d'Inghilterra conferma al conte Aimone di Savoia l'intenzione di procedera al matrimonio tra uno dei suoi figli e la figlia del conte Aimone di Savoia 30/6/1340
1 Ugone di Chalon signore d'Arlay e Ludovico di Savoia signore di Vaud raggiungono, davanti agli ufficiali delle curie vescovili di Losanna e Besanon, un compromesso per porre fine alle controversie sul pagamento della dote di Isabella di Chalon, moglie di Ludovico e figlia di Ugone 29/12/1317
1 Ludovico di Savoia signore del Vaud dona alla moglie Isabella di Chlon il castello di La Roue e tutti i beni e giurisdizioni da esso dipendenti, a risarcimento delle rendite assegnatele sul tesoro del re di Francia da Giovanni di Chlon a titolo di composizione per l'eredit del vescovo di Basilea Giovanni di Chlon fratello di Isabella, rendite che Ludovico di Vaud aveva concesso in dote alla figlia Caterina moglie di Guglielmo conte di Guines. Amedeo conte di Savoia approva la donazione e Amedeo conte di Ginevra, Girard de Montfaucon, Ludovico signore di Neuchtel, Othon signore di Grandson e Hugard signore "de Gayo" si costituiscono fideiussori nei confronti di Isabella per Ludovico di Vaud 2/4/1344
2 Il conte Amedeo VI di Savoia, divenuto maggiorenne approva la donazione del castello di La Roue fatta da Ludovico di Savoia signore di Vaud alla moglie Isabella di Chlon il 4 febbraio 1344, donazione ch'egli aveva approvato, minorenne, sotto la tutela di Amedeo conte di Ginevra e dello stesso Ludovico di Vaud 10/2/1348
2 Giacomo di Savoia principe d'Acaia e Amedeo III conte di Ginevra stipulano i patti in esecuzione del contratto di matrimonio dei rispettivi figli Filippo e Maria 4/8/1346
1 Eudes duca di Borgogna, con la moglia Giovanna di Francia e Amedeo VI conte di Savoia stipulano i patti in esecuzione del contratto di matrimonio tra lo stesso Amedeo e Giovanna figlia del fu Filippo di Borgogna 16/6/1347
2 Ugone di Chalon signore d'Arlay e Ludovico di Savoia signore di Vaud raggiungono, davanti agli ufficiali delle curie vescovili di Losanna e Besanon, un compromesso per porre fine alle controversie sul pagamento della dote di Isabella di Chalon, moglie di Ludovico e figlia di Ugone 29/12/1317
1 Ludovico di Savoia signore di Vaud, ricevuta la dote della moglie Isabella di Chalon, le assegna una somma annua da levarsi sul pedaggio del castello di Clets 20/12/1324
1 Giovanni di Chalon signore d'Arlay assegna una somma di denaro a Isabella di Chalon sua zia e al marito di lei Ludovico di Vaud, a ricompensa d'una transazione tra loro stipulata 4/11/1343
1 Permuta tra Giovanni di Chalon e la zia Isabella di Chalon 7/11/1353
1 Vidimus di Nicoletto di Asti, notaio di quella citt, redatto su istanza di Filippo I di Savoia principe d'Acaia e in presenza di Maffeo di Piemonte, giudice di Pinerolo, dell'atto con cui Giovanni Delfino di Vienne si riconosce debitore nei confronti dello stesso Filippo per la dote della sorella Caterina 18/1/1326
1 Pergamena contenente copie di quattro lettere non datate di Filippo d'Acaia e dell'imperatore 0/0/0
1 Il conte Aimone di Savoia conferma la cessione a titolo di dote fatta dal defunto fratello Edoardo a sua moglie Bianca di Borgogna di alcuni castelli, citt e luoghi; questa presta poi omaggio ligio nelle mani del conte per quei beni 8/2/1330
2 Edoardo conte di Savoia e il fratello Aimone da una parte e Bianca di Borgogna, moglie del conte dall'altra stipulano patti e convenzione per i beni ad essa assegnati 5/3/1324
1 Edoardo di Savoia, di fronte al tribunale di Parigi, si impegna nei confronti della moglie Bianca di Borgogna per il valore dei gioielli qui descritti 3/8/1328
2 Gli abitanti di St.Simphorien D'Ozon prestano giuramento, davanti all'ufficiale della curia arcivescovile di Lione, al conte Edoardo di Savoia, marito di Bianca di Borgogna, cui era stata assegnato detto luogo 3/5/1324
1 Gli abitanti di Jasseron prestano giuramento, davanti all'ufficiale della curia arcivescovile di Lione, al conte Edoardo di Savoia, marito di Bianca di Borgogna, cui era stata assegnato detto luogo 9/4/1324
1 Amedeo VI conte di Savoia ordina ai castellani e pedaggiatori di Pierre Chtel di pagare ogni anno a Beatrisina di Savoia la somma indicata nell'atto notarile allegato 20/8/1360
1 Vidimus dell'ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble della donazione fatta da Bona di Borbone al marito Amedeo VI conte di Savoia 16/7/1436
1 Eudes duca di Borgogna promette che, dopo la morte di Edoardo conte di Savoia, i beni assegnati alla sorella Bianca di Borgogna, moglie di Edoardo, saranno restituiti al suo successore 11/3/1323
1 Gli abitanti di Coligny prestano giuramento, davanti all'ufficiale della curia arcivescovile di Lione, al conte Edoardo di Savoia, marito di Bianca di Borgogna, cui era stata assegnato detto luogo 15/3/1324
1 Giovanni II il Buono, re di Francia assegna 3000 lire a Bona di Borbone, andata in sposa ad Amedeo VI conte di Savoia 0/7/1363
2 Carlo V re di Francia conferma l'assegnazione fatta dal padre Giovanni II il Buono delle 3000 lire a favore di Bona di Borbone, moglie di Amedeo VI conte di Savoia 0/5/1364
2 I tesorieri del re di Francia ordinano ai ricevitori di Mcon di eseguire gli ordini contenuti nella lettera del re allegata 23/3/1404
4 I tesorieri del re di Francia ordinano ai ricevitori di Mcon di eseguire dli ordini contenuti nella lettera del re allegata 10/1/1410
1 Vidimus della curia di Chambry del vescovo di Grenoble del conto del 1386 della camera dei conti del re di Francia della pensione dovuta a Bona di Borbone contessa di Savoia 16/7/1436
1 Filippo, figlio del re di Francia, duca di Borgogna, conte di Fiandra, d'Artois e di Borgogna, compone le differenze tra Bona di Borbone, vedova di Amedeo VI conte di Savoia e il conte Amedeo VIII di Savoia 16/6/1395
1 Amedeo VIII conte di Savoia promette a Bona di Borbone, contessa di Savoia e vedova di Amedeo VI, il pacifico godimento dei beni che le erano stati assegnati in occasione del suo matrimonio, in esecuzione della transazione stipulata davanti a Filippo figlio del re di Francia 13/10/1400
1 Amedeo VI contedi Savoia e Giovanni duca di Berry stipulano un contratto per il matrimonio dei rispettivi figli Amedeo e Bona di Borbone 7/5/1372
2 Vidimus della curia di Chambry del vescovo di Grenoble dell'atto con cui Amedeo VI contedi Savoia e Giovanni duca di Berry stipulano il contratto per il matrimonio dei rispettivi figli Amedeo e Bona di Borbone 18/7/1436
1 Bona di Borbone, contessa di Savoia e tutrice di Amedeo VIII conte di Savoia assegna a Bona di Berry i beni a lei promessi dal defunto Amedeo VII conte di Savoia 27/5/1393
1 Bona di Borbone e Bona di Berry convengono di nominare quattro giurisperiti per dirimere la controversia vertente tra loro relativamente al giuramento di fedelt da prestarsi dagli uomini del Faucigny, assegnato dal defunto Amedeo VII a Bona di Berry 27/5/1393
4 Edoardo conte di Savoia e il fratello Aimone da una parte e Bianca di Borgogna, moglie del conte dall'altra stipulano patti e convenzione per i beni ad essa assegnati 5/3/1324
3 Edoardo conte di Savoia e il fratello Aimone da una parte e Bianca di Borgogna, moglie del conte dall'altra stipulano patti e convenzione per i beni ad essa assegnati, davanti a Stefano "de Poilliaco", custode del sigillo comune del re di Francia, costituito nel balivato di Mcon 5/3/1324
1 Bianca di Borgogna promette, davanti a Stefano "de Poilliaco", custode del sigillo comune del re di Francia costituito nel balivato di Mcon, di fare in modo che i suoi fratelli Ottone duca di Borgogna e Roberto di Borgogna approvino i patti intercorsi tra lei e Edoardo conte di Savoia e il fratello Aimone, in occasione del suo matrimonio con lo stesso Edoardo 5/3/1324
1 Aimone conte di Savoia si riconosce debitore nei confronti di Bianca di Borgogna, vedova del fratello Edoardo conte di Savoia, di una somma da questi promessale e per cui lo stesso Aimone aveva prestato fideiussione, e la stessa Bianca promette di non pretendere altro oltre detta somma 17/2/1330
2 Aimone conte di Savoia si riconosce debitore nei confronti di Bianca di Borgogna, vedova del fratello Edoardo conte di Savoia, di una somma da questi promessale e per cui lo stesso Aimone aveva prestato fideiussione, e la stessa Bianca promette di non pretendere altro oltre detta somma 17/2/1330
1 Bianca di Borgogna promette di ottenere l'approvazione dei fratelli Ottone duca di Borgogna e Roberto di Borgogna per l'accordo stipulato con il conte Aimone di Savoia circa la restituzione agli eredi del contedei beni concessi a Bianca in occasione del suo matrimonio con il defunto conte Edoardo di Savoia 17/2/1330
1 Vidimus di Girard de Villeneuve custode del sigillo comune del re di Francia costituito nel balivato di Mcon e di Humbert "de Bletenens" preposito regio di Mcon dell'accordo stipulato tra Bianca di Borgogna e Amedeo VI conte di Savoia in merito alle discordie relative ai beni a lei assegnati in occasione del suo matrimonio con il defunto conte Edoardo di Savoia 20/11/1346
9 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Guillaume Chauvigny presta cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
8 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Ludovico signore di Seuly presta cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
7 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Bertrand de la Tour presta cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
6 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Perceval de Cologne presta cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
5 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Raymond Coustane di Clermont in Alvernia presta cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
4 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Berard Dauphin d'Auvergne e Eudes signore di Culant prestano cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
3 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Etienne Daniel, ricevitore di Poitiers presta cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
2 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Guillaume signore di Partenay presta cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
1 Vidimus di Giovanni Jolis, canonico di St.Nizier di Lione e ufficiale della curia del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Ludovico di Mailly presta cauzione per la somma dovuta dal duca di Berry al conte Amedeo VI di Savoia a titolo di dote della figlia Bona di Berry 29/1/1382
1 Amedeo VIII conte di Savoia assegna alla madre Bona di Berry 10000 fiorini d'oro di rendita annua 27/1/1394
1 I figli del re di Francia, Giovanni duca di Berry e Filippo duca di Borgogna, compongono la controversia sorta tra Amedeo VIII conte di Savoia e la madre Bona di Berry per il godimento dei beni a lei concessi in occasione del suo matrimonio con il conte Amedeo VII 28/12/1396
4 Vidimus della curia di Chambry del vescovo di Grenoble dell'atto con cui Bona di Berry dona al primogenito Amedeo VIII duca di Savoia la propria dote, assegnata al defunto marito Amedeo VII conte di Savoia 9/12/1445
5 Vidimus della curia di Chambry del vescovo di Grenoble dell'atto con cui Bona di Berry dona al primogenito Amedeo VIII duca di Savoia la propria dote, assegnata al defunto marito Amedeo VII conte di Savoia 9/12/1445
1 Giovanni "Villici" ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, su richiesta di Ugo "Rofferii", procuratore generale di Savoia, ordina di insinuare l'atto con cui Bona di Berry dona al primogenito Amedeo VIII duca di Savoia la propria dote, assegnata al defunto marito Amedeo VII conte di Savoia (1 esemplare) 18/5/1436
1 Vidimus di Giovanni di Alpignano, ufficiale della curia del vescovo di Torino, del trattato tra Amedeo VI conte di Savoia e Pietro conte di Ginevra per il matrimonio tra Amedeo di Savoia principe d'Acaia e Caterina di Ginevra, sorella di Pietro 11/3/1386
1 L'antipapa Clemente VII (Roberto di Ginevra) concede ad Amedeo di Savoia principe d'Acaia la dispensa per poter contrarre matrimonio non ostante il grado di consanguineit terzo o superiore 8/9/1380
1 Vidimus del giudice di Rumilly dell'atto con cui Pietro di Ginevra e altri militi e cavalieri prestano cauzione per il rispetto degli accordi intervenuti tra la stesso Pietro e Amedeo di Savoia principe d'Acaia, in occasione del matrimonio di questi con la sorella di Pietro, Caterina di Ginevra 7/7/1405
1 Amedeo VI conte di Savoia rilascia quietanza a Pietro di Ginevra per la somma di 10000 fiorni dovuti per la dote della sorella Caterina di Ginevra, andata in sposa ad Amedeo di Savoia principe d'Acaia 24/8/1380
4 Amedeo di Savoia principe d'Acaia rilascia quietanza a Pietro di Ginevra per la somma dovuta per la dote della moglie Caterina di Ginevra, sorella dello stesso Pietro 19/3/1388
3 Amedeo di Savoia principe d'Acaia rilascia quietanza a Pietro di Ginevra per parte della somma dovuta per la dote della moglie Caterina di Ginevra, sorella dello stesso Pietro 4/5/1386
2 Amedeo di Savoia principe d'Acaia rilascia quietanza a Pietro di Ginevra per parte della somma dovuta per la dote della moglie Caterina di Ginevra, sorella dello stesso Pietro 4/5/1386
1 Amedeo di Savoia principe d'Acaia nomina Guglielmo de Campis, arcidiacono della chiesa torinese, suo procuratore per la riscossione della somma dovutagli da Pietro di Ginevra a titolo di dote della moglie Caterina di Ginevra 26/9/1386
1 Amedeo VII conte di Savoia autorizza lo zio Aimone di Savoia ad assicurare la somma dovuta alla moglie Mencia sul castello e sui redditi di Villafranca 11/11/1385
1 Nicola Rolin, cancelliere di Borgogna, Guy Armenier e Richard de Chancey, primo e secondo presidente della camera dei conti di Borgogna, Jacques "de la Viezville", consigliere ducale, consiglieri e funzionari della Camera dei conti ducale, ordinano al tesoriere delle saline di Salins di pagare regolarmente nei termini convenuti al duca di Savoia la somma di 6000 franchi annui fino all'esaurimento della somma dovuta a titolo di dote di Maria, figlia di Filippo duca di Borgogna, sposa del duca di Savoia 8/3/1424
1 Amedeo VIII conte di Savoia rilascia quietanza della somma dovuta dal duca di Borgogna per la dote della moglie Maria, sua figlia 3/4/1407
1 Giovanni Senza Paura duca di Borgogna si riconosce debitore nei confronti di Amedeo VIII conte di Savoia per la dote della sorella Maria, moglie dello stesso Amedeo 28/9/1407
2 Margherita duchessa di Borgogna, reggente per il duca, ratifica una clausola del trattato di matrimonio tra Amedeo VIII conte di Savoia e Maria sorella del duca di Borgogna Giovanni Senza Paura 4/9/1414
1 Margherita duchessa di Borgogna, reggente per il duca, ratifica il trattato di matrimonio tra Amedeo VIII conte di Savoia e Maria sorella del duca di Borgogna Giovanni Senza Paura 2/9/1414
2 Giovanni duca di Berry e Filippo duca di Borgogna nominano il consiglio di tutela del conte Amedeo VIII di Savoia 2/11/1393
2 Il tesoriere delle saline di Salin si riconosce debitore verso il duca di Savoia a nome del duca di Borgogna di 6000 franchi annui fino all'esaurimento della somma dovuta a titolo di dote di Maria, figlia di Filippo duca di Borgogna, sposa del duca di Savoia 6/3/1424
1 Filippo duca di Borgogna si riconosce debitore verso il duca di Savoia 58648 franchi a titolo di dote della figlia Maria, sposa del duca di Savoia 13/2/1424
5 Vidimus di Jacques d'Estrees, ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, del trattato tra Amedeo VII conte di Savoia e Filippo duca di Borgogna per il matrimonio tra il figlio del conte, Amedeo di Savoia e la figlia del duca, Maria di Borgogna 22/11/1412
3 Vidimus del cancelliere del duca di Borgogna, del trattato tra Amedeo VII conte di Savoia e Filippo duca di Borgogna per il matrimonio tra il figlio del conte, Amedeo di Savoia e la figlia del duca, Maria di Borgogna 19/10/1403
4 Vidimus di Jacques Marchand, ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, del trattato tra Amedeo VII conte di Savoia e Filippo duca di Borgogna per il matrimonio tra il figlio del conte, Amedeo di Savoia e la figlia del duca, Maria di Borgogna 14/1/1404
2 Quattordici quietanze di Andr de Donay, ricevitore generale di Fiandra, per somme dovute a nome del duca di Borgogna al conte Amedeo VIII di Savoia per la dote della moglie Maria di Borgogna 27/10/1408
1 Giovanni duca di Berry e Filippo duca di Borgogna nominano il consiglio di tutela del conte Amedeo VIII di Savoia 2/11/1393
1 Giovanni duca di Berry e Filippo duca di Borgogna dichiarano che Oddone di Villars, Rodolfo di Gruyere, Giovanni de la Balme, Pietro de Murs, il signore di Miolans, il priore di St.Pierre, Giovanni de la Chambre, Giovanni di Corgenon e il signore di Corgenon hanno promesso di condurre con s il conte Amedeo VIII di Savoia per le nozze con Maria figlia del duca di Borgogna; essi promettono inoltre di non trattenere indebitamente il conte (1 esemplare) 20/10/1393
1 Amedeo VIII conte di Savoia si impegna verso lo zio Ludovico di Savoia principe d'Acaia per la somma di 6000 fiorini dovutigli in applicazione del contratto di matrimonio con Bona di Savoia, somma che Amedeo VIII assegna sui redditi di Viry e Chanaz 11/7/1410
1 Amedeo VIII duca di Savoia assegna alla sorella Bona, moglie di Ludovico di Savoia principe d'Acaia, un reddito annuo fino all'esaurimento della somma dovutale a titolo di dote 3/12/1416
1 Amedeo VIII duca di Savoia assegna alla sorella Bona, moglie di Ludovico di Savoia principe d'Acaia, la somma di 6000 fiorini sui redditi di Faverges 3/12/1416
1 Amedeo VIII duca di Savoia assegna alla sorella Bona, moglie di Ludovico di Savoia principe d'Acaia, il reddito annuo di 33 fiorini e 4 denari gi goduti dai monaci di Altacomba sui redditi di Rochefort e Chanaz per legato della contessa Bianca di Savoia 3/12/1416
1 Amedeo VIII conte di Savoia ordina agli abitanti delle castellanie di Carignano, Villafranca, Vigone e Perosa di prestare omaggio alla sorella Bona di Savoia, sposa di Ludovico di Savoia principe d'Acaia 20/4/1419
2 - 6/2/1417
1 Ludovico di Savoia principe d'Acaia precisa il significato del dominio concesso in dote alla moglie Bona di Savoia sui luoghi specificati nell'atto annesso 5/2/1417
1 Giovanna di Savoia rinuncia a favore del fratello Amedeo VIII conte di Savoia a ogni pretesa sull'eredit paterna e materna, in cambio della somma di 60000 fiorini d'oro costituita in sua dote per il matrimonio con Giovanni Teodoro di Monferrato 19/3/1411
1 Gian Giacomo marchese di Monferrato rilascia quitanza al duca Amedeo VIII di Savoia per la somma di 28000 fiorini a conto della dote della moglie, e sorella del duca, Giovanna di Savoia, ricevuti per l'equivalente assegnazione del castello e luogo di Diano d'Alba 27/1/1420
1 Ludovico duca di Baviera rilascia quietanza al duca Amedeo VIII di Savoia per una somma dovutagli a conto della dote della moglie Matilde di Savoia e per la cessione di Ginevra 3/4/1419
2 Ludovico duca di Baviera rilascia quietanza al duca Amedeo VIII di Savoia per una somma dovutagli a conto della dote della moglie Matilde di Savoia e per la cessione del Genevese 3/5/1420
3 Ludovico duca di Baviera rilascia quietanza al duca Amedeo VIII di Savoia per una somma dovutagli a conto della dote della moglie Matilde di Savoia e per la cessione del Genevese 8/4/1421
4 Ludovico duca di Baviera rilascia quietanza al duca Amedeo VIII di Savoia per una somma dovutagli a conto della dote della moglie Matilde di Savoia e per la cessione del Genevese 27/2/1422
6 Ludovico duca di Baviera rilascia quietanza al duca Amedeo VIII di Savoia per una somma dovutagli a conto della dote della moglie Matilde di Savoia e per la cessione del Genevese 6/4/1423
1 Vidimus di Giovanni "Villici", ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, del contratto tra Amedeo VIII duca di Savoia e Filippo Maria Anglo duca di Milano per il matrimonio tra questi e la figlia di Amedeo VIII, Maria di Savoia 15/12/1447
1 Vidimus di Giovanni "Villici", ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, della quietanza rilasciata ad Amedeo VIII duca di Savoia dai procuratori del duca Filippo Maria Anglo duca di Milano per la dote della moglie Maria di Savoia 15/12/1447
1 Filippo Maria Visconti duca di Milano ratifica la quietanza rilasciata ad Amedeo VIII duca di Savoia dai suoi procuratori per la dote della moglie Maria di Savoia 8/12/1427
2 Vidimus di Giovanni "Villici", ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Filippo Maria Anglo duca di Milano ratifica la quietanza rilasciata ad Amedeo VIII duca di Savoia dai suoi procuratori per la dote della moglie Maria di Savoia 15/12/1447
1 Filippo Maria Anglo duca di Milano ratifica il contratto stipulato dai suoi procuratori per il suo matrimonio con Maria di Savoia figlia di Amedeo VIII duca di Savoia 8/12/1427
2 Vidimus di Giovanni "Villici", ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Filippo Maria Anglo duca di Milano ratifica il contratto stipulato dai suoi procuratori per il suo matrimonio con Maria di Savoia figlia di Amedeo VIII duca di Savoia 15/12/1447
1 Vidimus di Giovanni "Villici", ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Filippo Maria Anglo duca di Milano nomina Gaspare Visconti suo procuratore per l'assegnazione dei beni dotali alla moglie Maria di Savoia 15/12/1447
1 Vidimus di Giovanni "Villici", ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Filippo Maria Anglo duca di Milano assegna i beni dotali alla moglie Maria di Savoia 15/12/1447
1 Vidimus dell'ufficiale della curia di Ginevra del contratto tra Amedeo VIII duca di Savoia e Ludovico III re di Gerusalemme per il matrimonio tra questi e la figlia del duca, Margherita 3/6/1445
1 Lettera di Luigi di Beauvau, governatore di Provenza di Ludovico III re di Sicilia e di Gerusalemme, per trattare il matrimonio di Ludovico con Margherita di Savoia, figlia del duca Amedeo VIII 12/2/1431
1 Pietro di Beauvau, siniscalco di Provenza e Forcalquier, rilascia quietanza ad Amedeo VIII duca di Savoia a nome di Ludovico III re di Sicilia, per la somma dovuta dal duca a titolo della dote della figlia Margherita 18/5/1434
1 Renato d'Angi re di Gerusalemme e di Sicilia assegna una reddito alla moglie Margherita di Savoia a conto dell'aumento di dote concordato all'atto del matrimonio 25/4/1436
1 Vidimus dell'ufficiale della curia di Ginevra dell'atto con cui Renato d'Angi re di Gerusalemme e di Sicilia assegna un reddito annuo a Margherita di Savoia vedova del fratello Ludovico III 4/6/1445
1 Vidimus di Giovanni "Villici", ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, dell'atto con cui Filippo Maria Anglo duca di Milano ratifica gli accordi stipulati dai propri procuratori per l'assegnazione della dote della moglie Maria di Savoia 15/12/1447
1 Filippo Maria Anglo duca di Milano assegna alla moglie maria di Savoia il gettito del pedaggio del ponte di melegnano fino all'esarimento del debito contratto con lei 2/1/1402
1 Francesco I Sforza assegna a Maria di Savoia, vedova di Filippo Maria Visconti una rendita annua sul gettito delle terre di Melegnano 9/6/1461
1 Amedeo IX duca di Savoia si riconosce debitore verso Maria di Savoia vedova di Filippo maria Visconti duca di Milano per un prestito fattogli e le assegna i redditi dei mulini di Torino e del capitaneato di Santhi e S.Germano 14/5/1467
1 Ludovico duca di Savoia assegna una somma di denaro, da prelevarsi dal gettito della castellania di Biella, alla sorella Maria di Savoia, duchessa di Milano 16/12/1462
2 Amedeo IX duca di Savoia ratifica l'assegnazione di una somma di denaro, da prelevarsi dal gettito della castellania di Biella, fatta dal padre Ludovico a favore di Maria di Savoia, duchessa di Milano 8/4/1465
1 Ugo di Lusignano, cardinale di Cipro e procuratore del re Giano di Cipro, nomina Giacomo Urri e Simonino "de Puteo " procuratori suoi e del re Giano per trattare il matrimonio tra la figlia del re, Anna, e Amedeo di Savoia, figlio di Amedeo VIII duca di Savoia 16/6/1431
1 Vidimus di Guglielmo "Cocterii", ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Alamand, del contratto tra Giano re di Cipro e Amedeo VIII duca di Savoia per il matrimonio tra i rispettivi figli Anna e Amedeo 27/8/1510
2 Vidimus di Bartolomeo Scaglia vicario generale dell'arcivescovo di Torino del contratto di matrimonio tra Ludovico di Savoia, figlio di Amedeo VIII duca di Savoia e Anna di Cipro figlia di Giano re di Cipro 20/9/1588
3 Vidimus di Pietro Francesco Costa, nunzio apostolico, del contratto di matrimonio tra Ludovico di Savoia, figlio di Amedeo VIII duca di Savoia e Anna di Cipro figlia di Giano re di Cipro 16/7/1623
1 Giovanni di Bachenstein arcidiacono di Zagabria proprone alla camera apostolica del sinodo di Basilea la scomunica dei fideiussori di Giano re di Cipro per la mancata corresponsione della dote della figlia Anna di Cipro, sposa di Ludovico di Savoia, figlio di Amedeo VIII duca di Savoia 13/8/1438
1 Amedeo VIII duca di Savoia e Ludovico di Savoia principe di Piemonte nominano Simonino del Pozzo loro procuratore per la ricossione del residuo della dote di Anna di Cipro 18/8/1438
1 Bartolomeo "de Bonitis" uditore della camera apostolica pronuncia sentenza contro i fideiussori di Giano re di Cipro per il mancato pagamento della dote della figlia Anna 12/9/1438
2 Ludovico III d'Angi re di Sicilia e di Gerusalemme nomina Pietro di Beauvau suo procuratore per trattare con Amedeo VIII duca di Savoia il suo matrimonio con la figlia del duca, Margherita di Savoia 31/3/1431
1 Ludovico III d'Angi re di Sicilia e di Gerusalemme ratifica il contratto di matrimonio stipulato a suo nome con Margherita figlia di Amedeo VIII duca di Savoia 1/10/1431
1 Ludovico III d'Angi re di Sicilia e di Gerusalemme nomina nuovamente Pietro di Beauvau suo procuratore per trattare con Amedeo VIII duca di Savoia il suo matrimonio con la figlia del duca, Margherita di Savoia 10/10/1432
1 Vidimus dell'ufficiale della curia di Ginevra dell'atto con cui Giovanni re di Cipro ratifica gli accordi intercorsi tra il defunto padre Giano re di Cipro e Amedeo VIII duca di Savoia per il matrimonio tra la sorella Anna di Cipro e il figlio di Amedeo VIII, Ludovico 24/7/1438
2 Vidimus di Bartolomeo Scaglia vicario generale dell'arcivescovo di Torino dell'atto con cui Giovanni re di Cipro ratifica gli accordi intercorsi tra il defunto padre Giano re di Cipro e Amedeo VIII duca di Savoia per il matrimonio tra la sorella Anna di Cipro e il figlio di Amedeo VIII, Ludovico 12/9/1588
1 Vidimus dell'ufficiale della curia di Ginevra dell'atto con cui Amedeo VIII assegna una somma ad Anna di Cipro moglie del figlio Ludovico di Savoia 20/8/1438
2 Vidimus di Bartolomeo Scaglia vicario generale dell'arcivescovo di Torino del vidimus dell'ufficiale della curia di Ginevra dell'atto con cui Amedeo VIII assegna una somma ad Anna di Cipro moglie del figlio Ludovico di Savoia 20/9/1587
1 Ludovico duca di Savoia dona alla moglie Anna di Cipro il castello di Le Bourget 18/9/1440
1 Ludovico duca di Savoia dona alla moglie Anna di Cipro i castelli di Thonon e Allinges 5/10/1442
1 Ludovico duca di Savoia dona alla moglie Anna di Cipro il castello di Villafranca Piemonte 5/9/1445
1 Ludovico duca di Savoia dona alla moglie Anna di Cipro il luogo di Carignano 6/3/1459
1 Ludovico duca di Savoia e la moglie Anna di Cipro nominano Stefano Scaglia e Antonio de Giudici procuratori per trattare con la regina di Cipro la corresponsione del residuo della dote di Anna 10/6/1462
1 Vidimus del Consiglio ducale e del presidente e degli uditori della Camera dei conti ducale del contratto di matrimonio tra Amedeo di Savoia figlio del duca Ludovico e Iolanda figlia di Carlo VII re di Francia 2/4/1477
3 Vidimus di Claude Lebret ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Allamand del contratto di matrimonio tra Amedeo di Savoia figlio del duca Ludovico e Iolanda figlia di Carlo VII re di Francia 26/2/1512
2 I procuratori di Amedeo di Savoia, figlio di Ludovico duca di Savoia, prendono a suo nome possesso del Vaud, cedutogli dal padre insieme alla Bresse 8/3/1456
1 Andrea Porte e Guglielmo Toreau, procuratori di Amedeo di Savoia principe di Piemonte, dichiarano di aver preso possesso a nome del principe della Bresse e del Vaud, ricevuti dai procuratori di Ludovico duca di Savoia 8/3/1455
1 Amedeo IX duca di Savoia dona alla moglie Iolanda vari castelli 23/7/1467
1 Ludovico duca di Savoia dona alla moglie Anna di Cipro i redditi della clericatura del Consiglio di Chambry 22/5/1449
2 Il consiglio ducale residente a Chambry consegna i registri della propria clericatura al procuratore della duchessa Anna di Cipro, che aveva ricevuto i redditi di detto ufficio in dono dal marito Ludovico duca di Savoia 16/6/1449
1 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per la somma di 7000 scudi, da questa concessagli in prestito 15/10/1456
2 Ludovico duca di Savoia ordina al proprio tesoriere Gabriele di Cardona di versare 3000 scudi d'oro alla moglie Anna di Cipro, in restituzione d'un prestito concessogli 3/11/1456
6 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per diverse somme di denaro, da questa concessegli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 10/8/1454
7 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per 2521 fiorini, da questa concessigli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 10/8/1454
8 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per 2300 fiorini, da questa concessigli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 15/7/1454
9 Ludovico duca di Savoia ordina al proprio tesoriere Gabriele di Cardona di versare 2831 scudi d'oro alla moglie Anna di Cipro, in restituzione d'un prestito concessogli 29/10/1454
10 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per 800 scudi, da questa concessigli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 17/1/1455
11 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per 1000 scudi, da questa concessigli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 19/7/1454
12 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per diverse somme di denaro, da questa concessegli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 31/1/1455
13 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per 1250 scudi, da questa concessigli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 10/8/1454
14 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per diverse somme di denaro, da questa concessegli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 16/9/1454
21 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per 3000 fiorini, da questa concessigli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 22/11/1458
22 Ludovico di Savoia si riconosce debitore nei confronti della moglie Anna di Cipro per 1600 ducati, da questa concessigli in prestito e si impegna ad ordinarne al proprio tesoriere la restituzione 7/8/1459
1 Vidimus del Consiglio ducale residente a Chambry dell'atto di permuta fra Ludovico duca di Savoia e la moglie Anna di Cipro per cui questa cede il luogo di Rumilly in cambio del castello di Quart in Val d'Aosta 5/8/1457
1 Ludovico duca di Savoia dona alla moglie Anna di Cipro il castello di Rumilly 10/7/1459
2 Vidimus di Guillaume "Cocterii" ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Allamand del contratto di matrimonio tra Amedeo di Savoia figlio del duca Ludovico e Iolanda figlia di Carlo VII re di Francia 13/9/1510
1 Ludovico duca di Savoia assegna una rendita di 10000 franchi annui alla nuora Iolanda di Francia, moglie del figlio Amedeo di Savoia 12/3/1451
1 Amedeo di Savoia principe di Piemonte nomina i procuratori che a suo nome dovranno prendere possesso della Bresse e del Vaud, assegnatigli in appannaggio in seguito al matrimonio con Iolanda di Francia dal padre Ludovico duca di Savoia 29/1/1455
1 Ludovico di Savoia ordina a tutti i suoi vassalli e sudditi della Bresse e del Vaud di prestare giuramento al figlio Amedeo di Savoia principe di Piemonte, cui ha assegnato dette regioni 31/3/1456
1 Ludovico duca di Savoia e Federico II Elettore e duca di Sassonia stipulano tramite loro ambasciatori e procuratori il trattato per il matrimonio tra i loro rispettivi figli Carlotta e Federico, con la mediazione di Giacomo di Sirk arcivescovo di Treviri 11/3/1443
1 Federico II elettore e duca di Sassonia si impegna a produrre le lettere di cauzione concordate nel trattato di matrimonio tra suo figlio Federico e Carlotta figlia del duca Ludovico di Savoia 14/3/1443
1 Federico II elettore e duca di Sassonia nomina il suo ambasciatore per trattare il matrimonio tra suo figlio Federico e Carlotta figlia del duca Ludovico di Savoia 6/12/1442
1 Giacomo II re di Scozia stipula con Lancillotto signore di Luyrieux e Giacomo di Tour, ambasciatori di Ludovico duca di Savoia, il contratto di matrimonio tra la figlia Annabella e Ludovico, figlio secondogenito del duca di Savoia 14/12/1444
1 Federico II margravio di Brandeburgo, Guglielmo duca di Sassonia, Ludovico landgravio d'Assia, Enrico conte di Schwarzburg, Bato conte di Stalberg, Enrico conte di Hohenstein, Gunther conte di Bichlingen, Enrico conte di Bera, Federico di Schonburg e Federico Schencke di Landsberg prestano cauzione a favore di Federico duca di Sassonia per il rispetto delle clausole del matrimonio tra il figlio Federico e Carlotta figlia di Ludovico duca di Savoia /0/1443
1 Corrado Pincerna zu Erpach, Reinhard di Niperg e Corrado di Leingvelt, ambasciatori di Ludovico duca di Baviera, garantiscono che il duca produrr un nuovo esemplare, non viziato da abrasioni e cancellature, delle lettere di cauzione per la restituzione della dote della moglie Margherita di Savoia 25/6/1445
1 Ludovico conte Palatino del Reno, elettore e duca di Baviera invita Guglielmo di Viry a costituirsi in ostaggio con altri tre cavalieri fino a che il duca Ludovico di Savoia non abbia versato una quota della dote della sorella Margherita 5/12/1446
1 Giorgio di Saluzzo vescovo di Losanna, Giovanni di Seyssel, Giovanni di Montluel, Guglielmo di Menthon, Giovanni di Blonay, e Giacomo di Challant, ambasciatori e consiglieri di Ludovico duca di Savoia, consegnano a Reinhard di Niperg e a Giovanni "Genesti", consiglieri, ambasciatori e procuratori di Ludovico VII duca di Baviera gioielli e argenterie a titolo di deposito cauzionale per il pagamento di una parte della dote di Margherita di Savoia, figlia del duca Ludovico 4/7/1445
1 Ludovico duca di Savoia promette che coloro che hanno prestato fideiussione a suo favore per la somma dovuta al duca Ludovico di Baviera a titolo di dote della sorella Margherita saranno esenti da ogni danno 31/3/1445
1 Ludovico VII conte Palatino e duca di Baviera nomina lo zio Ottone, conte Palatino e duca di Baviera, suo procuratore e ambasciatore per trattare con il duca Ludovico di Savoia il matrimonio con la sorella Margherita di Savoia 21/10/1444
1 Ludovico VII conte Palatino e duca di Baviera nomina Pietro "zum Luffte" e Giovanni Offenburg suoi procuratori per concedere al duca Ludovico di Savoia una dilazione per il pagamento della quota della dote della sorella Margherita di Savoia 18/6/1447
2 Pietro "zum Luffte" e Giovanni Offenburg suoi procuratori di Ludovico VII conte Palatino e duca di Baviera concedono al duca Ludovico di Savoia una dilazione per il pagamento della quota della dote della sorella Margherita di Savoia 6/7/1447
1 Vidimus di Ludovico cardinale di Arles dell'atto con cui gli ambasciatori di Savoia e di Baviera si accordano per una dilazione al pagamento della quota della dote di Margherita di Savoia dovuta dal fratello Ludovico duca di Savoia al duca Ludovico di Baviera e per un deposito di garanzia 6/7/1447
8 Antonio di Schrankenfels rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per l'ostaggio tenuto in casa sua 21/9/1447
9 Giacomo di Luyrieu rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per un ostaggio 23/9/1447
11 Giovanni Suryant rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per alcuni ostaggi 17/9/1447
12 Enrico Lumbach rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per alcuni ostaggi e per un debito di Giovanni Mistral abate di S.Giovanni di Erlach 16/9/1447
13 Giovanni "Magner scultetus senior" rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per alcuni ostaggi 10/7/1447
15 Antonio di Schrankenfels rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per l'ostaggio tenuto in casa sua 10/7/1447
16 Wolflin Saugli rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per un ostaggio 10/7/1447
18 Giovanni Magner sculdascio seniore rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per alcuni ostaggi 10/7/1447
19 Margherita moglie di Rodolfo Ostermund rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per alcuni ostaggi 10/7/1447
20 Antonio di Schrankenfels rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per l'ostaggio tenuto in casa sua 24/6/1447
21 Margherita moglie di Rodolfo Ostermund rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per alcuni ostaggi 24/6/1447
25 Giovanni Suryant rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per alcuni ostaggi 1/6/1447
26 Antonio di Schrankenfels rilascia quietanza per una somma versatagli dal tesoriere di Savoia Antonio Mareschal per le spese per l'ostaggio tenuto in casa sua 20/5/1447
34 Giacomo Marchand, Giacomo di Valperga, Giacomo di Tour, Giovanni di Compeys e Ludovico Bonivard presentano allo sculdascio e ai consoli di Berna gli ostaggi che dovranno tenere per il duca di Baviera a garanzia del pagamento, da parte del duca di Savoia, della dote della sorella Margherita 12/5/1447
1 Ludovico duca di Savoia ordina ai maestri della camera dei conti ducale di mettere a bilancio della tesoreria il totale delle somme versate per il mantenimento degli ostaggi tenuti per il duca di Baviera a garanzia del pagamento, da parte del duca di Savoia, della dote della sorella Margherita, somme le cui quietanze sono allegate al presente mandato 11/9/1450
1 Amedeo VII conte di Savoia e Filippo duca di Borgogna stipulano il contratto per il matrimonio tra il figlio del conte, Amedeo di Savoia e la figlia del duca, Maria di Borgogna (1 originale) 11/11/1386
2 Amedeo VII conte di Savoia e Filippo duca di Borgogna stipulano il contratto per il matrimonio tra il figlio del conte, Amedeo di Savoia e la figlia del duca, Maria di Borgogna (2 originale) 11/11/1386
1 Ludovico VII conte Palatino e duca di Baviera nomina Pietro "zum Luffte" e Giovanni Offenburg suoi procuratori per riscuotere da Ludovico duca di Savoia la somma dovuta per la dote della sorella Margherita di Savoia 13/12/1446
2 Giovanni di Offenburg e Pietro "zum Luffte", procuratori di Ludovico duca di Baviera rilasciano quietanza ai procuratori del duca Ludovico di Savoia per il primo acconto della dote di Margherita di Savoia 6/7/1447
3 Giovanni "Ernesti", custode del duomo di Worms e Corrado Brecht terziario provinciale in Germerserheim rilasciano quietanza ai procuratori del duca Ludovico di Savoia per una quota della dote di Margherita di Savoia 4/10/1446
6 Reinhard di Niperg e Giovanni Ernst, custode del duomo di Worms rilasciano quietanza ai procuratori del duca Ludovico di Savoia per una quota della dote di Margherita di Savoia 5/7/1445
7 Ludovico VII conte Palatino e duca di Baviera nomina Reinhard di Niperg, Giovanni Ernst, custode del duomo di Worms e Enrico di Flockenstein suoi procuratori per riscuotere da Ludovico duca di Savoia la somma dovuta per la dote della sorella Margherita di Savoia 8/6/1445
8 Vidimus di Giovanni "de Reve" prevosto di "Aldeirzal" nella diocesi di Utrecht dell'atto di nomina di Giovanni "Ernesti", custode del duomo di Worms e Corrado Brecht terziario provinciale in Germerserheim a procuratori del duca Ludovico di Baviera per la riscossione di una quota della dote di Margherita di Savoia 4/10/1446
1 Luigi di Valois Delfino ratifica il trattato di matrimonio con Carlotta figlia del duca Ludovico di Savoia, stipulato dai suoi ambasciatori e procuratori 28/2/1450
1 Luigi di Valois Delfino nomina Pietro di Campremy suo procuratore per riscuotere da Ludovico duca di Savoia la dote della moglie Carlotta di Savoia 10/3/1451
1 Luigi di Valois Delfino rinuncia alla somma dovutagli dal duca Ludovico di Savoia a titolo di aumento di dote della moglie Carlotta di Savoia in cambio della rinuncia del duca alla clausola di restituzione dell'intera dote, compresa nel contratto di matrimonio 15/3/1451
1 Ludovico duca di Savoia e Luigi di Valois Delfino stipulano il contratto per il matrimonio tra questi e Carlotta di Savoia figlia del duca 14/2/1451
1 Luigi di Valois Delfino ordina al consigliere Pierre di Campremy di accordare al duca Ludovico di Savoia o ai suoi procuratori una proroga per il pagamento di una quota della dote della moglie Carlotta di Savoia 21/9/1454
1 Luigi Delfino nomina il suo consigliere e ciambellano Giovanni Bastardo d'Armagnac signore di Gourdon quale suo procuratore per stipulare con Ludovico duca di Savoia il contratto per il suo matrimonio con Carlotta di Savoia, figlia del duca 28/1/1450
1 I procuratori di duchi di Milano e di Savoia rinnovano il contratto di matrimonio tra Maria figlia del duca Ludovico di Savoia e Filippo Maria Sforza figlio di Francesco Sforza duca di Milano, dopo la pace stipulata tra i due duchi 24/9/1454
1 Ludovico duca di Savoia nomina Ludovico di Savoia signore di Racconigi suo procuratore per stipulare un contratto per il matrimonio tra una delle sue figlie e uno dei figli del duca di Milano 26/7/1458
1 Vidimus del custode del sigillo del re di Francia costituito nel balivato di Vermendois del contratto stipulato da Ludovico duca di Savoia e Giovanni marchese di Monferrato per il matrimonio tra questi e Margherita di Savoia figlia del duca, e della relativa concessione di dispensa del papa Niccol V 2/7/1454
1 Copia dei capitoli del contratto di matrimonio del 10 ottobre 1458 tra Ludovico di Savoia figlio di Ludovico duca di Savoia e Carlotta figlia di Giovanni re di Cipro, estratta dal protocollo ducale de Clauso, f.354 0/0/1730
2 Il Consiglio di Giano di Savoia conte di Ginevra ratifica il contratto di matrimonio tra il conte stesso e Elena di Lussemburgo, in calce alla stessa ratifica del conte 22/12/1467
3 La duchessa Iolanda di Savoia ratifica il contratto di matrimonio tra Giano di Savoia conte di Ginevra e Elena di Lussemburgo 30/10/1472
4 Carlo I duca di Savoia ratifica il contratto di matrimonio tra Giano di Savoia conte di Ginevra e Elena di Lussemburgo 21/5/1488
1 Vidimus di Claude Lebret ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Allamand del contratto di matrimonio tra Agnese figlia del duca Ludovico di Savoia e Francesco d'Orleans conte di Danois e di Longueville 26/2/1512
2 Vidimus di Claude Lebret ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Allamand del contratto di matrimonio tra Agnese figlia del duca Ludovico di Savoia e Francesco d'Orleans conte di Danois e di Longueville 26/2/1512
1 Giovanni duca di Borbone e Ludovico duca di Savoia stipulano davanti al Giovanni Bandereul, custode del sigillo regio "ad contractus" di "St.Pierre le Monstrer", il contratto per il matrimonio tra i rispettivi figli Margherita e Filippo 21/3/1471
1 Vidimus estratto dagli archivi della Cancelleria Segreta milanese delle istruzioni date dal duca Galeazzo Maria Sforza a Cristoforo Bollate per la missione presso il re di Francia perch conceda di celebrare il suo matrimonio con Bona sorella del duca Amedeo IX di Savoia 9/3/1736
1 Galeazzo Maria Sforza dona alla moglie Bona di Savoia la citt e distretto di Novara 13/2/1470
1 I cittadini di Novara e i vassalli delle terre del suo distretto prestano giuramento a Bona di Savoia, moglie di Galeazzo Maria Sforza 20/3/1470
1 Luigi XI re di Francia incarica Filippo di Savoia di concludere a suo nome il matrimonio tra Galeazzo Maria Sforza duca di Milano e Bona di Savoia, sorella dello stesso Filippo 18/5/1466
1 Galeazzo Maria Sforza dona alla moglie Bona di Savoia un reddito annuo assegnato in parte sui redditi della citt di Pavia e in parte su quelli della citt di Lodi, nonch una serie di gioielli e monili qui inventariati 26/7/1468
1 I sindaci della citt di Pavia ratificano la donazione fatta dal duca Galeazzo Maria Sforza alla moglie Bona di Savoia del reddito annuo in parte assegnato sui redditi della loro citta 26/7/1468
1 Galeazzo Maria Sforza conferma la donazione fatta alla moglie Bona di Savoia dei gioielli e oggetti preziosi qui inventariati 26/6/1469
1 Vidimus di Pierre Viguier, ufficiale di Ugo di Chlon dell'atto con cui Luigi IX re di Francia ratifica il trattato con Ugo di Chalon, con il quale si impegna a far celebrare il matrimonio tra lo stesso Ugo e sua nipote, Luisa di Savoia 3/11/1488
1 La duchessa Bianca di Savoia, tutrice del duca Carlo II, ordina al tesoriere Allegret di versare alla sorella Luisa di Savoia, vedova di Ugo di Chalon, la somma dovutale per la retrocessione dei castelli assegnatile in dote 16/8/1492
1 Vidimus del consiglio di Giano conte del Genevese del contratto di matrimonio tra la figlia Luisa di Savoia e Giacomo Ludovico di Savoia, secondogenito del duca Amedeo IX 31/7/1485
1 Vidimus del consiglio di Giano conte di Ginevra dell'atto con cui il duca Carlo II di Savoia dona alcuni castelli al fratello Giacomo Ludovico in dipendenza delle sue nozza con la figlia di Giano conte di Ginevra 31/7/1485
4 Luigi d'Orlans marchese d'Hochberg ratifica la transazione stipulata dai mediatori dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solevure a risoluzione delle controversie sorte tra lui, a nome di sua moglie Giovanna figlia di Filippo d'Hochberg e di Maria di Savoia vedova dello stesso Filippo, e il duca Carlo II di Savoia 24/12/1505
6 Vidimus dell'ufficiale della curia di Ginevra della transazione stipulata dai mediatori dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn a risoluzione delle controversie sorte tra Luigi d'Orlans marchese d'Hochberg, a nome di sua moglie Giovanna figlia di Filippo d'Hochberg e di Maria di Savoia vedova dello stesso Filippo, e il duca Carlo II di Savoia. Ad esso segue il vidimus della ratifica della transazione da parte di Luigi d'Orlans. 28/2/1507
5 Maria di Savoia, vedova di Filippo di Baden marchese d'Hochberg ratifica la transazione stipulata dai mediatori dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn a risoluzione delle controversie sorte tra Luigi d'Orlans marchese d'Hochberg, a nome di sua moglie Giovanna figlia di Filippo d'Hochberg e della stessa Maria di Savoia, e il duca Carlo II di Savoia 25/12/1505
2 I mediatori dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn risolvono le controversie sorte tra Luigi d'Orlans marchese d'Hochberg, a nome di sua moglie Giovanna figlia di Filippo di Baden-Hochberg e di Maria di Savoia vedova dello stesso Filippo, e il duca Carlo II di Savoia. 14/8/1505
3 Il duca Carlo II di Savoia ratifica la mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn per la soluzione della controversia che lo opponeva a Luigi d'Orlans marchese d'Hochberg, a nome di sua moglie Giovanna figlia di Filippo di Baden-Hochberg e di Maria di Savoia vedova dello stesso Filippo 17/11/1505
2 Luigi d'Orlans rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 25/1/1505
3 Maria di Savoia, vedova di Filippo di Baden marchese d'Hochberg rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 25/1/1505
18 Luigi d'Orlans rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 10/1/1509
4 Maria di Savoia, vedova di Filippo di Baden marchese di Hochberg rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 17/2/1506
7 Maria di Savoia, vedova di Filippo di Baden marchese di Hochberg rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 18/2/1506
10 Maria di Savoia, vedova di Filippo di Baden marchese di Hochberg rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 25/12/1507
6.1 Luigi d'Orlans rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 18/2/1506
6.2 Luigi d'Orlans rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 17/2/1506
24 I rappresentanti della citt di Friburgo rilasciano quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 3/1/1512
23 I rappresentanti della citt di Friburgo rilasciano quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 27/3/1511
17 I rappresentanti della citt di Friburgo rilasciano quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 9/1/1509
8 Luigi d'Orlans rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 5/1/1507
12 Luigi d'Orlans rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 4/1/1508
16 Luigi d'Orlans nomina Giovanni de Renfort e Giovanni de Charmaillers procuratori per ricevere da Carlo II duca di Savoia una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 20/12/1508
9 Luigi d'Orlans rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 12/1/1507
14 Giacomo Asse signore di Plessis concede alla moglie Maria di Savoia marchesa di Rothelin facolt di ricevere la dote dovutale dal duca Carlo II di Savoia e di rilasciargli regolare quietanza 28/2/1508
19 Maria di Savoia vedova di Filippo di Baden marchese di Hochberg nomina Franois Aisant e Nicola Lombart procuratori per ricevere da Carlo II duca di Savoia una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 24/5/1509
20 Maria di Savoia, vedova di Filippo di Baden marchese di Hochberg rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 24/5/1509
21 Maria di Savoia vedova di Filippo di Baden marchese di Hochberg dispensa alcuni borghesi di Friburgo dalla cauzione prestata da questi a suo favore per un debito che aveva contratto con alcuni cittadini di Basilea, debito che avrebbe saldato con la somma ricevuta da Carlo II duca di Savoia 24/5/1509
22 Luigi d'Orlans rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 12/3/1510
11 Maria di Savoia, vedova di Filippo di Baden marchese di Hochberg rilascia quietanza a Carlo II duca di Savoia per una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 4/1/1508
15 Anna di Savoia marchesa di Rothelin nomina un procuratore per ricevere da Carlo II duca di Savoia una somma versata a titolo di composizione in seguito a trattato stipulato con mediazione dei delegati dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn 25/7/1508
1 I mediatori dei cantoni di Berna, Lucerna, Friburgo e Solothurn risolvono le controversie sorte tra Luigi d'Orlans marchese d'Hochberg, a nome di sua moglie Giovanna figlia di Filippo di Baden-Hochberg e di Maria di Savoia vedova dello stesso Filippo, e il duca Carlo II di Savoia. 14/8/1505
1 Vidimus del consiglio del conte del Genevese dell'atto con cui Filippo II duca di Savoia assegna una somma in dote a Luisa di Savoia figlia di Giano conte del Genevese e vedova di Giacomo Ludovico di Savoia, andata in sposa a Francesco di Lussemburgo signore di Martigues 22/12/1555
1 Filippo di Savoia conte di Bauge e signore di Bresse stipula davanti a un ufficiale della prefettura di Parigi con Carlo conte di Angoulme il contratto per il matrimonio tra questi e sua figlia Luisa di Savoia 16/2/1487
1 Vidimus di Claude Lebret ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Allamand della quietanza rilasciata dal conte Carlo di Angoulme a Filippo di Savoia conte di Bauge e signore di Bresse per l'avvenuto pagamento di una parte della dote della figlia Luisa di Savoia andata in sposa al conte di Angoulme 12/1/1512
1 Luisa di Savoia, duchessa di Angoulme e madre di Francesco I re di Francia rinuncia a favore del fratello Carlo III duca di Savoia a tutti i diritti che potessero competerle a titolo di dote in seguito al matrimonio con Carlo conte d'Angoulme 20/3/1515
1 Filippo di Savoia conte di Bauge e signore di Bresse stipula davanti alla corte del sigillo regio "ad contractus" di Poitiers e alla corte di Les Essarts il proprio matrimonio con Claudina figlia di Giovanni di Bresse 11/11/1485
1 Vidimus di Bartolomeo Ogerio canonico e vicario generale della diocesi di Torino dell'atto con cui Giovanna d'Aragona regina di Napoli nomina Alfonso Sanchez procuratore per trattare il matrimonio della figlia Giovanna con Carlo II duca di Savoia 19/10/1510
1 Lettera di Giovanna regina di Napoli, indirizzata al duca Carlo II di Savoia e avente per oggetto le trattative per il matrimonio tra il duca e Giovanna, figlia della regina 23/11/1510
1 Carlo II duca di Savoia invia istruzioni al suo procuratore Ercole Ponzone d'Azeglio protonotaro apostolico per le trattative con Giovanna regina madre di Napoli per il futuro matrimonio del duca con Giovanna regina di Napoli 23/2/1511
3 Carlo II duca di Savoia invia istruzioni al suo procuratore Ercole Ponzone d'Azeglio protonotaro apostolico per le trattative con Giovanna regina madre di Napoli per il futuro matrimonio del duca con Giovanna regina di Napoli 24/2/1511
4 Carlo II duca di Savoia invia istruzioni al suo procuratore Ercole Ponzone d'Azeglio protonotaro apostolico per le trattative con Giovanna regina madre di Napoli per il futuro matrimonio del duca con Giovanna regina di Napoli 28/2/1511
1 Vidimus di Aimone de Montfalcon, vescovo di Losanna e delegato apostolico, della dispensa accordata dal papa Alessandro VI per il matrimonio tra Filiberto di Savoia e Iolanda Luisa di Savoia 20/7/1496
2 Carlo II duca di Savoia detta le condizioni per il proprio matrimonio con Beatrice di Portogallo 8/11/1518
1 Il duca Carlo II di Savoia assegna diversi redditi alla moglie Beatrice di Portogallo 10/2/1522
1 Il consiglio ducale residente a Bourg-en-Bresse riceve dal delegato del duca Carlo II di Savoia e della moglie Beatrice di Portogallo la lettera del duca stesso che assegna i possedimenti della Bresse alla moglie 10/1/1532
2 Vidimus del consiglio ducale residente a Chambry dell'atto con cui Filippo di Savoia conte di Bauge e signore di Bresse stipula davanti alla corte del sigillo regio "ad contractus" di Poitiers e alla corte di Les Essarts il proprio matrimonio con Claudina figlia di Giovanni di Bresse 12/2/1499
2 Filiberto II duca di Savoia conferma la donazione fatta dal padre Filippo di Savoia alla madre Claudia 26/5/1499
1 Filippo II duca di Savoia dona vari possedimenti a titolo di dote alla moglie Claudia di Bretagna 24/4/1497
1 Vidimus di Bartolomeo Ogerio canonico e vicario generale della diocesi di Torino dell'atto con cui Ferdinando re d'Aragona nomina il proprio procuratore per trattare con il duca Carlo II (III) di Savoia il matrimonio tra questi e sua nipote Giovanna, figlia del re di Napoli e della sorella Giovanna 19/10/1510
1 Emanuele re di Portogallo stipula con Carlo II (III) duca di Savoia il contratto per il matrimonio tra la figlia Betrice e il duca stesso 26/3/1521
1 Carlo II (III) duca di Savoia assegna i redditi della Bresse alla moglie Beatrice di Portogallo 11/8/1531
1 Vidimus di Battista "de Restis" canonico e vicario generale della diocesi di Torino dell'atto con cui Enrico conte di Nassau ratifica l'arbitrato pronunciato da Margherita d'Austria duchessa douariera di Savoia a risoluzione delle controversie sorte tra il conte e Carlo II (III) di Savoia a motivo delle pretese di quest'ultimo in quanto erede di Francesca figlia di Giacomo di Savoia barone di Vaud 20/6/1525
3 Vidimus di Giovanni "Cocterii", ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Alamand, del contratto di matrimonio tra Filiberto II duca di Savoia e Margherita d'Austria, figlia dell'imperatore Massimiliano 13/9/1510
2 Vidimus di Jacques "de Intigningio" vicario e ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Alamand, del contratto di matrimonio tra Filiberto II duca di Savoia e Margherita d'Austria, figlia dell'imperatore Massimiliano 31/3/1505
1 Filiberto II duca di Savoia precisa che i redditi concessi alla moglie Margherita d'Austria sopra i possessi della Bresse, del Vaud e di Faucigny, non implicavano alcun diritto di sovranit su quelle terre 25/8/1503
1 Filiberto II duca di Savoia e la moglie Margherita d'Austria rilasciano quietanza all'arciduca d'Austria e principe di Castiglia, fratello della duchessa, per il pagamento di una somma dovuta a titolo di dote della stessa Margherita 18/3/1504
1 Margherita d'Austria duchessa di Savoia dichiara che l'assegnazione della baronia di Vaud fattale dal cognato Carlo II (III) duca di Savoia non implica il distacco di detta baronia dai domini di Savoia 14/8/1505
1 Margherita d'Austria duchessa di Savoia dichiara che il diritto di nominare i commissari alle ricognizioni nelle terre assegnatele dal duca di Savoia spetta al duca stesso 14/8/1505
1 Margherita d'Austria duchessa di Savoia dichiara essere lecito che il duca di Savoia imponga i sussidi nelle terre assegnatele in appannaggio 14/7/1518
1 Il consiglio "cum domino residens" certifica che il notaio Vulliet notaio pubblico e segretario ducale. Dichiarazione in calce all'atto con cui Giuliano de Medici ratifica la quietanza rilasciata dal proprio procuratore al duca Carlo II (III) di Savoia per il versamento di una somma dovutagli per la dote della moglie Filiberta di Savoia (12 febbraio 1515). 2/3/1515
2 I consiglieri generali di Finanze del re di Francia ordinano la corresponsione a Filiberta di Savoia della pensione concessale dalla annessa patente regia 26/11/1515
1 Francesco I re di Francia assegna a Filiberta di Savoia duchessa di Nemours e al cognato di questa, papa Leone X, una pensione annua di 8000 lire tornesi 20/11/1515
1 Francesco I re di Francia e duca di Milano investe Giuliano de Medici e sua moglie Filiberta di Savoia del feudo di Soriano /0/1515
2 Francesco I re di Francia e duca di Milano ordina ai suoi ufficiali e sudditi di osservare le disposizioni contenute nella lettera annessa, interinata dal senato ducale di Milano e contenente l'investitura di Giuliano de Medici e Filiberta di Savoia sua moglie 27/11/1515
3 Bonifacio III marchese di Monferrato e Antonio de La Forest procuratore del duca Carlo I di Savoia dettano i capitoli del matrimonio tra il duca stesso e Bianca di Monferrato figlia del defunto marchese Guglielmo VII 1/4/1485
1 Il consiglio "cum domino residens" certifica che il notaio Vulliet notaio pubblico e segretario ducale. Dichiarazione in calce all'atto con cui Giuliano de Medici assegna alla moglie Filiberta di Savoia una somma a titolo di dotalizio (12 febbraio 1515). 2/3/1515
1 Il consiglio "cum domino residens" certifica che il notaio Vulliet notaio pubblico e segretario ducale. Dichiarazione in calce all'atto con cui il duca Carlo II (III) di Savoia rilascia quietanza a Giuliano de Medici per una somma dovutagli in seguito al suo matrimonio con Filiberta di Savoia, sorella de duca (12 febbraio 1515). 2/3/1515
1 Il consiglio "cum domino residens" certifica che il notaio Vulliet notaio pubblico e segretario ducale. Dichiarazione in calce all'atto con cui il duca Carlo II (III) di Savoia vende con diritto di riscatto il castello di Gex alla sorella Filiberta di Savoia moglie di Giuliano de Medici (12 febbraio 1515). 2/3/1515
2 Carlo II (III) duca di Savoia dona il castello e la citt di Fossano alla sorella Filiberta di Savoia, moglie di Giuliano de Medici 20/2/1515
1 Carlo II (III) duca di Savoia dona il castello e la citt di Fossano alla sorella Filiberta di Savoia, moglie di Giuliano de Medici 20/2/1515
1 Aimone conte di Savoia assegna vari possedimenti alla moglie Iolanda di Monferrato a titolo di sopraddote 16/9/1332
3 Vidimus di Luigi Gallo vescovo di Ancona e nunzio apostolico presso la corte sabauda dell'atto con cui Aimone conte di Savoia assegna vari possedimenti alla moglie Iolanda di Monferrato a titolo di sopraddote (1332, settembre 16) 18/4/1628
1 Vidimus estratto dagli archivi del castello di Milano dell'atto con cui il duca Galeazzo Maria Sforza nomina un ambasciatore alla corte sabauda per manifestare l'apprezzamento per il matrimonio del duca Carlo I di Savoia con Bianca di Monferrato 9/3/1736
45 Bianca di Monferrato duchessa di Savoia rilascia quietanza a Giovanni Cambiano di Savigliano gi castellano di Carignano per il versamento dei redditi del castello di quel luogo 20/7/1517
1 Il consiglio "cum domino residens" certifica che il notaio Vulliet notaio pubblico e segretario ducale. Dichiarazione in calce all'atto con cui il duca Carlo II (III) di Savoia vende con diritto di riscatto il castello di Gex alla sorella Filiberta di Savoia moglie di Giuliano de Medici (12 febbraio 1515) 2/3/1515
5 Vidimus di Franois Bovet vicario e officiale del decanato di Savoia per Laurent Allamand vescovo di Grenoble dell'atto con cui Bonifacio III marchese di Monferrato e Antonio de La Forest procuratore del duca Carlo I di Savoia stipulano il contratto di matrimonio tra il duca stesso e Bianca di Monferrato figlia del defunto marchese Guglielmo VII 14/11/1533
1 Francesco I re di Francia nomina i propri ambasciatori per trattare il matrimonio tra la figlia Margherita e Ludovico di Savoia principe di Piemonte e figlio del duca Carlo II (III) di Savoia 3/3/1526
1 Antoine du Prat arcivescovo di Sens e cancelliere di Francia, Anne de Montmorency gran mastro e maresciallo di Francia, Franois de Tournon arcivescovo di Bourges, Giovanni Brinon primo presidente in Normandia e Florimondo Robertet tesoriere di Francia, ambasciatori del re di Francia concordano con gli ambasciatori del duca di Savoia i capitoli per il trattato di matrimonio tra Margherita figlia di Francesco I re di Francia e Ludovico di Savoia principe di Piemonte e figlio del duca Carlo II (III) di Savoia 7/4/1526
1 Carlo II (III) duca di Savoia ratifica i capitoli del trattato di matrimonio tra Margherita figlia di Francesco I re di Francia e suo figlio Ludovico di Savoia principe di Piemonte, stipulati dai suoi ambasciatori con quelli del re di Francia 29/1/1527
1 Francesco I re di Francia nomina Louis des Barres suo procuratore per prestare giuramento di osservanza dei capitoli del trattato di matrimonio tra sua figlia Margherita e Ludovico di Savoia principe di Piemonte e figlio di Carlo II (III) duca di Savoia e per consegnare al principe Ludovico il collare dell'Ordine di S.Michele 29/9/1527
1 Francesco I re di Francia ratifica i capitoli del trattato di matrimonio tra sua figlia Margherita e Ludovico di Savoia principe di Piemonte, figlio di Carlo II (III) duca di Savoia, stipulati dai suoi ambasciatori con quelli del duca 26/9/1527
1 Carlo II (III) duca di Savoia ratifica i capitoli del trattato di matrimonio tra Margherita figlia di Francesco I re di Francia e suo figlio Ludovico di Savoia principe di Piemonte, stipulati dai suoi ambasciatori con quelli del re di Francia 5/3/1528
1 Francesco I re di Francia promette di rispettare le condizioni del trattato di matrimonio tra la figlia Margherita e Ludovico di Savoia principe di Piemonte, figlio di Carlo II (III) duca di Savoia 10/8/1528
1 Capitoli del trattato da stipularsi tra Ferdinando re dei Romani e il duca Carlo II (III) di Savoia per il matrimonio tra i rispettivi figli Maddalena ed Emanuele Filiberto 29/7/1541
1 Emanuele Filiberto promette di non avanzare pretese sul ducato di Berry, appannaggio della futura moglie Margherita di Francia 31/3/1559
1 Il cardinale Filippo Trivulzio, legato apostolico presso il re di Francia per Paolo IV, accorda a Emanuele Filiberto duca di Savoia la dispensa per il matrimonio con Margherita di Francia sorella del re Enrico II 5/4/1559
1 Emanuele Filiberto duca di Savoia rilascia quietanza a Enrico II re di Francia per una somma versatagli in esecuzione dei patti contenuti nel trattato di matrimonio con Margherita di Francia sorella dello stesso Enrico 30/6/1559
1 Bonifacio III marchese di Monferrato incarica Princivallo di S.Giorgio dei conti di Biandrate, Giovanni Grosso e Giorgio Natta di far s che tutti i sindaci e vassalli delle terre al di l del Po osservino i patti contenuti nel contratto di matrimonio tra Carlo I duca di Savoia e la nipote di marchese, Bianca di Monferrato 13/11/1485
2 Bonifacio III marchese di Monferrato incarica Princivallo di S.Giorgio dei conti di Biandrate, Giovanni Grosso e Giorgio Natta di far s che tutti i sindaci e vassalli delle terre al di l del Po osservino i patti contenuti nel contratto di matrimonio tra Carlo I duca di Savoia e la nipote di marchese, Bianca di Monferrato 13/11/1485
1 Vidimus di Franois Bovet vicario e officiale del decanato di Savoia per Laurent Allamand vescovo di Grenoble dell'atto con cui i castellani di Trino, Caluso, Morano, Borrione e Bianz ratificano i patti intercorsi tra Bonifacio III marchese di Monferrato e Carlo I duca di Savoia per il matrimonio tra questi e Bianca di Monferrato, nipote del marchese 4/11/1533
1 Bonifacio III marchese di Monferrato incarica il suo vicario e consigliere Giovanni Antonio Burlando di far s che tutti i sindaci e vassalli delle terre al di l del Po osservino i patti contenuti nel contratto di matrimonio tra Carlo I duca di Savoia e la nipote di marchese, Bianca di Monferrato 12/12/1487
1 Filippo II duca di Savoia assegna in sopraddote alla moglie Bianca di Monferrato una rendita annua, da prelevarsi dai redditi di diverse localit 14/6/1496
2 Filiberto II duca di Savoia conferma l'assegnazione della sopraddote fatta dal defunto duca di Savoia Filippo II alla moglie Bianca di Monferrato 1/12/1497
3 Carlo II (III) duca di Savoia conferma l'assegnazione della sopraddote fatta dal defunto duca di Savoia Filippo II alla moglie Bianca di Monferrato 27/9/1504
3 Carlo IX re di Francia concede a Emanuele Filiberto duca di Savoia di esportare gratuitamente 12000 "tonneaux" di grano dal territorio francese, a pagamento degli interessi sulla dote della moglie Margherita di Francia 10/6/1561
2 Carlo IX re di Francia ordina a tutti i suoi ufficiali di non ostacolare Emanuele Filiberto duca di Savoia e i suoi commissari nel prelievo di 12000 "tonneaux" di grano di cui ha concesso l'esportazione gratuita a pagamento degli interessi sulla dote della moglie Margherita di Francia 10/6/1561
1 Carlo IX re di Francia ordina a tutti i suoi ufficiali finanziari di non ostacolare Emanuele Filiberto duca di Savoia e i suoi commissari nel prelievo di 12000 "tonneaux" di grano di cui ha concesso l'esportazione gratuita a pagamento degli interessi sulla dote della moglie Margherita di Francia 10/6/1561
1 Ambrogio "Ceraseus", podest di S.Martino certifica la qualifica del notaio che ha steso l'atto con cui Filippo d'Este nomina il proprio procuratore per trattare il matrimonio con Maria, figlia naturale del duca Emanuele Filiberto di Savoia, e quello contenente i successivi capitoli del contratto 31/10/1569
2 Gli abati del collegio notarile di Milano certificano la qualifica del notaio che ha steso l'atto con cui Filippo d'Este nomina il proprio procuratore per trattare il matrimonio con Maria, figlia naturale del duca Emanuele Filiberto di Savoia 11/1/1570
1 Gli abati del collegio notarile di Milano certificano la qualifica del notaio che ha steso l'atto con cui Giustina Trivulzio, madre di Filippo d'Este nomina il proprio procuratore per assicurare e catelare la dote di Maria, figlia naturale del duca Emanuele Filiberto di Savoia e futura moglie del figlio 11/1/1570
1 Emanuele Filiberto duca di Savoia detta ad Annibale de Ravoire, ambasciatore presso l'imperatore, le istruzioni riguardanti la proposta di matrimonio, avanzata dallo stesso Imperatore, tra il figlio del duca, Carlo Emanuele e la figlia del duca di Mantova, per risolvere le controversie tra Savoia e Mantova relative al Monferrato 28/7/1567
1 Filippo II re di Spagna nomina il proprio procuratore per stipulare il contratto di matrimonio tra sua figlia Caterina d'Austria e Carlo Emanuele I duca di Savoia 7/8/1584
1 Vidimus di Franois Cullet, mastro uditore della Camera dei conti e custode del regio Archivio, del contratto stipulato tra Carlo Emanuele I duca di Savoia e l'ambasciatore del re di Spagna Filippo II a nome dello stesso re, per il matrimonio tra il duca stesso e l'infanta Caterina d'Austria, figlia di Filippo II 18/4/1709
1 Filippo II re di Spagna ratifica il contratto stipulato tra il suo ambasciatore a suo nome e Carlo Emanuele I duca di Savoia per il matrimonio tra il duca stesso e l'infanta Caterina d'Austria, figlia del re 20/10/1584
1 Vidimus di Franois Cullet, mastro uditore della Camera dei conti e custode del regio Archivio, dell'atto con cui l'infanta caterina d'Austria, moglie di Carlo Emanuele I duca di Savoia, rinuncia a favore del padre Filippo II re di Spagna a tutti i suoi diritti sui beni paterni e materni in cambio della dote di 500.000 ducati castigliani 18/4/1709
1 Filippo III re di Spagna ordina al cardinal Zapata, luogotenente generale nel Regno di Napoli, di versare al duca Carlo Emanuele I di Savoia il reddito annuo dovutogli a titolo di interesse per la dote della moglie Caterina d'Austria 11/10/1620
1 Ippolito Franconi vescovo di Nocera dei Pagani certifica la qualifica del notaio pubblico che ha redatto l'estratto dell'atto con cui la Camera Regia di Napoli autorizza Filiberto di Savoia principe di Piemonte a riscuotere l'appannaggio della madre Caterina d'Austria 3/4/1647
50 Antonio Rodolfini vicario generale della curia arcivescovile di Bologna certifica la qualifica del notaio pubblico che ha redatto verbale di una dichiarazione testimoniale nella causa tra gli eredi per parte dell'infanta Caterina d'Austria moglie di Emanuele Filiberto e il demanio ducale di Carlo Emanuele II 26/6/1652
1 Il conservatore della citt di Modena certifica la qualifica del notaio pubblico che ha estratto dai protocolli del padre il testamento dell'infanta Isabella di Savoia moglie del principe Alfonso d'Este 20/4/1661
1 Il Senato palermitano autentica la sottoscrizione del notaio del tribunale del Patrimonio del Regno di Sicilia che ha redatto il memoriale di opposizione al prelievo esente da dazio da parte dell'agente del duca di Savoia delle quantit di grano dovutegli per conto del duca stesso 22/8/1631
9 Il conservatore della citt di Modena certifica la qualifica del notaio pubblico che ha redatto un atto di ratifica del duca di Modena 7/9/1661
10 Il conservatore della citt di Modena certifica la qualifica del notaio pubblico che ha redatto un atto di ratifica del cardinale d'Este 19/9/1661
11 Il conservatore della citt di Modena certifica la qualifica del notaio pubblico che ha redatto un atto di ratifica del principe Cesare d'Este 19/9/1661
7 Paluzio Albertoni uditore delle cause della Camera Apostolica certifica la qualifica del notaio pubblico che ha redatto un atto di ratifica del cardinale Carlo Pio 1/7/1662
10.2 Il cardinale diacono Carlo Pio ratifica una promessa stipulata dal suo procuratore, il nunzio a Torino 25/6/1663
10.1 Paluzio Albertoni uditore delle cause della Camera Apostolica certifica la qualifica del notaio pubblico che ha redatto un atto di ratifica del cardinale Carlo Pio 25/6/1663
11 Il cardinale diacono Carlo Pio ratifica una promessa stipulata dal suo procuratore, il nunzio a Torino 13/8/1663
11.2 I conservatori della Camera della citt di Roma certificano la qualifica del notaio che ha redatto un atto di ratifica del cardinale Carlo Pio 13/8/1663
10.3 Il cardinale diacono Carlo Pio ratifica una promessa stipulata dal suo procuratore, il nunzio a Torino 26/6/1663
13 Luigi Pio di Savoia ratifica una promessa stipulata dal suo procuratore, il nunzio a Torino 7/7/1662
18 Gilberto Pio di Savoia ratifica una promessa stipulata dal suo procuratore, il nunzio a Torino 6/6/1662
19 Gerolamo Giustiniani prefetto di Padova certifica la qualifica del notaio che ha redatto un atto di ratifica di Luigi Pio di Savoia 7/7/1662
20 Il cardinal Carlo Carafa, vescovo di Aversa e nunzio apostolico presso la corte imperiale certifica la qualifica del notaio che ha redatto un atto di ratifica di Gilberto Pio di Savoia 16/12/1662
7. 2 Vidimus di G. abate di St.Maurice d'Agaune e del priore di "Olutis" dell'atto con cui Hertmann seniore conte di Kyburg dona i beni elencati alla moglie Margherita di Savoia e successiva rinuncia del nipote Hertmann iuniore di Kyburg a tutti i suoi diritti su quei beni a favore dello stesso zio e, in caso di morte, a favore di sua moglie 1241 luglio 9
4.5 I governatori del Banco dello Spirito Santo certificano l'avvenuto pagamento di una somma dovuta all'agente di Carlo Emanuele II duca di Savoia 11/8/1664
4.6 I governatori del Banco dello Spirito Santo certificano l'avvenuto pagamento di una somma dovuta all'agente di Carlo Emanuele II duca di Savoia 5/11/1665
4.1 I governatori del Banco dello Spirito Santo certificano l'avvenuto pagamento di una somma dovuta all'agente di Carlo Emanuele II duca di Savoia 3/11/1665
4.2 I governatori del Banco dello Spirito Santo certificano l'avvenuto pagamento di una somma dovuta all'agente di Carlo Emanuele II duca di Savoia 3/11/1665
4.4 I governatori del Banco di S.Giacomo certificano l'avvenuto pagamento di una somma dovuta all'agente di Carlo Emanuele II duca di Savoia 27/11/1665
21 Paluzio Albertoni uditore delle cause della Camera Apostolica certifica la qualifica del notaio Gerolamo Simoncelli 7/7/1662
15 Carlo Francesco Castiglione canonico della cattedrale di Torino certifica la qualifica del notaio Ludovico Vernoni 20/11/1661
52 Michele Beggiamo arcivescovo di Torino certifica la qualifica del notaio Gian Giacomo Scherer 11/10/1662
58 Michele Beggiamo arcivescovo di Torino certifica la qualifica del notaio Gian Giacomo Scherer 11/10/1662
71 Filippo IV re di Spagna detta istruzioni alla Regia Camera della Sommaria per la corresponsione al duca di Savoia delle somme dovute sulla dote di Caterina d'Austria 28/11/1663
99 Il sacrista della chiesa dello Spirito Santo dichiara che Giorgio Garsia stato seppellito in quella chiesa 28/4/1664
116 Filippo IV re di Spagna detta istruzioni al conte di Pearanda 9/12/1661
10 C. seniore di Wartenburg e i due figli H. e E. vendono a Hertmann seniore e iuniore e alla moglie del primo i beni di loro propriet in "Richenbach". 1243 marzo 10
11 Bertoldo vescovo di Strasburgo investe Hertmann seniore conte di Kyburg di tutti i beni che questi aveva donato alla chiesa di Strasburgo 1244 aprile 25
12 Bertoldo vescovo di Strasburgo conferma la donazione fatta da Hertmann seniore conte di Kyburg a favore della moglie Margherita di Savoia di beni concessigli in feudo dalla chiesa di Strasburgo. 1244 aprile 25
14 Hertmann iuniore conte di Kyburg promette di non molestare Margherita di Savoia, moglie di Hertmann seniore conte di Kyburg nei beni donatile dal marito e provenienti da feudo della chiesa di Strasburgo. [1244 post aprile]
13 Vidimus di Filippo abate di Clairvaux, degli abati cistercensi Enrico di Buglione e Giacomo di Monte S.Maria e di Giroldo abate di St.Maurice d'Agaune dell'atto di donazione fatta da Heretmano seniore conte di Kyburg alla moglie Margherita di Savoia, dell'atto di permuta tra detto conte e l'abate di S.Giovanni di Moseburg e dell'atto con cui Hertmann iuniore e seniore conti di Kyburg promettono di non molestare Margherita di Savoia nei suoi possessi in Reichenbach 1271
16. 1 Enrico vescovo di Strasburgo conferma la donazione fatta dai conti Hertmann iuniore e seniore di Kyburg alla chiesa di Strasburgo, nonch l'investitura accordata agli stessi dal suo predecessore per quegli stessi beni precedentemente donati 15/4/1248
15 Hertmann iuniore conte di Kyburg e alcuni suoi vassalli promettono di non molestare Margherita di Savoia, moglie di Hertmann seniore conte di Kyburg, nel possesso dei beni pervenutile dal marito a titolo di donazione per causa di nozze. 1248
22 Riccardo re dei Romani dona a Pietro II conte di Savoia tutti i beni gi tenuti in feudo da Hertmann iuniore conte di Kyburg. 1263 ottobre 17
23 Il vescovo di Strasburgo conferma il possesso da parte di Margherita di Savoia dei beni, provenienti da feudo della chiesa di Strasburgo, a lei donati dal marito Hertmann seniore conte di Kyburg. 1269 luglio 13
24 L'abate del monastero di Wettingen assegna a Margherita di Savoia contessa di Kyburg una pensione annua di 15 marchi d'argento sul capitale di 200 marchi d'argento da lei assegnato al monastero. 1270 gennaio 28
25 Wilfred abate di Abondance e nunzio apostolico per le terre di Germania intima a Rodolfo di Asburgo di restituire a Margherita di Savoia contessa di Kyburg i beni che le aveva sottratto. 1265 ottobre 10
1 Agnese di Faucigny, in considerazione delle spese sostenute dal marito Pietro di Savoia a favore di alcuni luoghi del paese di Faucigny, assegna al marito quegli stessi beni, a risarcimento di dette spese 7/6/1263
119 Filippo IV re di Spagna detta istruzioni al conte di Pearanda 13/2/1663
173 Copia di registrazioni contabili della Camera della Sommaria di Napoli 15/2/1702
184 Provvisioni di determinazione del gettito dell'imposta del sale 29/11/1708
1 Il vicer di Napoli, cardinal Vincenzo Grimani, ordina alla Camera della Sommaria di pagare le annualit dovute al re di Sardegna per la dote di Caterina d'Austria 31/5/1709
198 Verbale di estrazione di copia di atto dai registri della Segreteria Reale 24/8/1708
27 Provvisioni della Regia Camera del re di Spagna per il versamento delle quote spettanti al duca di Savoia sulla dote di Caterina d'Austria 24/12/1663
1 L'abate Dini, amministratore per il duca di Savoia in Spagna, scrive all'uditore Frichignonio in merito alla possibilit di cessare i rapporti con il duca stesso 30/7/1670
8 Lettera al conte e provveditore generale Rocca, sottoscritta Bronzini 0/0/1673
20 Lettera al conte Giovanni Andrea di Cavoretto, sottoscritta Carlo Reviglione 0/0/1660
2 Guigone Delfino di Vienne stipula con Aimone signore di Faucigny i patti per il suo matrimonio con Beatrice di Savoia figlia di Pietro di Savoia e di Agnese di Faucigny 4/12/1241
30 Lettera del commendatore fra' Roberto Solaro 20/4/1672
52 Lettera di Maria di Savoia al suo segretario, protonotaro Antonio Gemelli 12/3/1650
2 Emanuele Filiberto di Savoia, gran priore di Castiglia promette di donare alla zia Matilde di Savoia 25000 scudi d'oro 2/3/1602
1 Vittorio Amedeo di Savoia principe di Piemonte promette di donare alla zia Matilde di Savoia 25000 scudi d'oro 2/3/1602
1 Vidimus della Camera dei conti di Piemonte degli atti stipulati per il matrimonio tra Isabella di Savoia e il principe Alfonso d'Este 20/11/1626
1 Alfonso Zoco consultore ordinario della Camera ducale di Modena certifica la qualifica del notaio che ha redatto il mandato di Cesare d'Este indirizzato a Ercole Rondinelli 26/2/1608
1 Lettera cifrata di Carlo Emanuele I duca di Savoia indirizzata a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 16/10/1612
2 Lettera di Carlo Emanuele I duca di Savoia indirizzata a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 7/9/1612
7 Lettera di mittente ignoto ("Le raggioni che devono muovere Francia a non desiderare congiuntione pi diretta con la corona d'Inghilterra") 0/0/1612
10 Lettera del cardinal Maurizio a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 18/11/1613
13 Lettera del cardinal Maurizio a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 29/9/1618
14 Lettera del cardinal Maurizio a Giovanni Battista Gabaleone generale delle Poste 22/10/1618
18 Lettera di Tommaso di Savoia a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 28/3/1619
20 Lettera di Tommaso di Savoia a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 16/8/1620
22 Lettera del cardinal Maurizio di Savoia a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 2/4/1621
1 Carlo Emanuele I duca di Savoia e Vincenzo Gonzaga duca di Mantova stipulano il contratto per il matrimonio tra i rispettivi figli Margherita e Francesco 0/8/1604
1 Vincenzo Gonzaga duca di Mantova nomina suoi procuratori per l'esecuzione del contratto stipulato con Carlo Emanuele I duca di Savoia per il matrimonio tra i rispettivi figli Francesco e Margherita 14/3/1607
1 Carlo Emanuele I detta istruzioni al conte di Gattinara per il suo viaggio in Francia 25/8/1607
1 I presidenti e senatori del Senato ducale di Mantova attestano la qualifica del notaio Ferrando Bonaccorsi 9/1/1608
1 Vincenzo Gonzaga duca di Mantova abilita i figli Francesco, Ferdinando e Vincenzo, a prestare consenso alle clausole stipulate dal padre con il duca Carlo Emanuele I di Savoia per il matrimonio tra Francesco e Margherita di Savoia 5/1/1608
1 Carlo Broglia arcivescovo di Torino unisce in matrimonio Francesco Gonzaga figlio del duca di Mantova e Margherita di Savoia figlia del duca Carlo Emanuele I 19/2/1608
1 Vidimus di Giulio Cesare Bergera arcivescovo di Torino del contratto di matrimonio tra Margherita di Savoia e Francesco Gonzaga 19/3/1650
1 Vincenzo duca di Mantova rilascia quietanza a Carlo Emanuele I duca di Savoia per una quota della dote di Margherita di Savoia 27/3/1608
1 Lettera di Margherita di Savoia duchessa di Mantova al prevosto Bergera 20/8/1633
1 Carlo Emanuele I duca di Savoia nomina il conte Chabod di S.Maurizio suo procuratore per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Elisabetta, figlia di Enrico IV re di Francia 15/6/1610
1 Pietro conte di Savoia ratifica il matrimonio tra sua figlia Beatrice e Guigone Delfino di Vienne, noch i patti a seguito di questo stipulati tra il Dellfino e Aimone di Faucigny 6/12/1242
1 Gualtiero di Ocra, eletto vescovo di Capua e procuratore dell'imperatore Federico II dichiara di aver impegnato l'imperatore stesso a far celebrare a Torino, Moncalieri o Chieri il matrimonio tra suo figlio Manfredo Lancia e Beatrice contessa di saluzzo, figlia del conte Amedeo IV di Savoia, previa restituzione al detto conte del castello di Rivoli 21/4/1247
1 Filippo conte di Savoia e di Borgogna promette di corrispondere a Pietro Bouvier, figlio di Giovanni conte di Borgogna, la dote della moglie Beatrice di Savoia, figlia del fu Amedeo IV conte di Savoia e nomina i propri fideiussori a garanzia del pagamento (1 esemplare) 24/10/1268
2 Beatrice di Savoia, moglie di Pietro Bouvier, figlio di Giovanni conte di Borgogna, rinuncia a favore dello zio Filippo conte di Savoia, a tutti gli eventuali diritti che le derivassero dalla successione di Amedeo IV conte di Savoia suo padre o da quella di Bonifacio suo fratello, entrambi defunti (2 esemplare) 21/10/1268
12 Lettera a Carlo Emanuele I sottoscritta Baret 18/8/1609
1 Vittorio Amedeo principe di Piemonte nomina il cardinal Maurizio di Savoia suo procuratore a Parigi per trattare il matrimonio con Cristina di Francia, figlia del re Enrico IV 20/10/1618
1 Lettera sottoscritta Simiana al primo segretario di Stato Carron di S.Tommaso 17/4/1643
10 Isaac de Laffemas, funzionario della prevostura di Parigi autentica la firma del notaio e segretario regio che ha redatto l'atto di matrimonio tra Cristina di Francia e Vittorio Amedeo I 12/10/1640
10 Verbale di interinazione della Camera dei conti del contratto di matrimonio tra Vittorio Amedeo I principe di Piemonte e Cristina di Francia 26/10/1640
1 Giovanni Battista Vignali, vicario capitolare della chiesa torinese certifica la qualifica del notaio che ha redatto l'atto con cui Vittorio Amedeo I nomina il proprio procuratore per richiedere al pontefice la dispensa necessaria per contrarre matrimonio con Cristina di Francia 7/1/1619
21 Lettera di Vittorio Amedeo principe di Piemonte al banchiere Lumaga di Parigi 22/9/1619
2 Luigi XIII assegna una pensione annua alla sorella Cristina moglie di Vittorio Amedeo principe di Piemonte 8/9/1629
1 Copia di Jacques Bazin, segretario di Cristina di Francia, del brevetto di Luigi XIII re di Francia di concessione d'una pensione annua alla stessa Cristina 31/7/1629
1 Rendiconto della Camera dei conti di Piemonte dei residui della dote di Cristina di Francia dovuti dal re di Francia Luigi XIV 21/8/1646
2 Pietro Forneri tesoriere e consigliere generale del duca di Savoia rilascia a quietanza a Cristina di Francia 2/10/1654
2 Risposta di Madama Reale Cristina di Francia a Giulio Cesare Antonio Manassero in calce alla lettera inviatale dallo stesso Manassero /12/1654
2 Lettera a Madame de Morginay, prima dama di camera di Madama Reale Cristina di Francia, sottoscritta La Valle, guardarobiere di Madama Reale 4/2/1640
6 Vidimus della Camera dei conti ducale del rendiconto delle somme dovute dal re di Francia Luigi XIV e assegnate sulle entrate delle gabelle del Lionese 22/8/1664
1 Il prevosto dei mercanti della citt di Lione vende a Cristina di Francia duchessa di Savoia un reddito annuo sulle entrate delle gabelle del sale 8/11/1650
2 Luigi XIV re di Francia ratifica la vendita di un un reddito annuo sulle entrate delle gabelle del sale fatta dal prevosto dei mercanti della citt di Lione a Cristina di Francia duchessa di Savoia 6/11/1650
1 Carlo Emanuele II duca di Savoia dona alla madre Cristina di Francia una cascina e i beni da essa dipendenti nei pressi del Valentino 10/2/1654
2 Patente di interinazione della Camera dei conti di Piemonte dell'atto con cui Carlo Emanuele II duca di Savoia dona alla madre Cristina di Francia una cascina e i beni da essa dipendenti nei pressi del Valentino 28/2/1654
1 Cristina di Francia emana i regolamenti per l'amministrazione della giustizia nelle terre costituenti il suo appannaggio 20/1/1656
1 Cristina di Francia ordina al suo agente a Parigi Bonnefont di pagare una somma al presidente Turinetti, da destinarsi alla costruzione dell'altare maggiore della chiesa della Madonna del Pilone di Torino 20/7/1658
17 Cristina di Francia ordina al suo agente a Parigi Bonnefont di pagare una somma al presidente Turinetti 18/1/1659
1 Cristina di Francia duchessa di Savoia rilascia quietanza per i conti resi dal suo amministratore 2/6/1663
3 Cristina di Francia ordina al suo agente a Parigi Meynier di pagare una somma per gli scopi specificati in un ordine precedente 11/8/1660
12 Cristina di Francia ordina al suo agente a Parigi Meynier di pagare una somma all'orefice Cottard 2/4/1661
70 Cristina di Francia ordina al suo agente a Parigi Meynier di pagare una somma al presidente Turinetti 20/5/1661
1 Carlo Emanuele II duca di Savoia rilascia quietanza per i conti resi da Franois Franois Planque, agente a Parigi della defunta Madama Reale Cristina di Francia duchessa di Savoia 4/4/1664
4 Cristina di Francia duchessa di Savoia ordina al suo agente a Lione Matteo Del Pozzo di effettuare un pagamento 30/8/1662
50 Orine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al suo amministratore a Parigi Franois Planque 24/3/1664
25 Carlo Emanuele I duca di Savoia ordina al suo amministratore Franois Franois Planque di effettuare un pagamento al presidente Turinetti 20/7/1664
49 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele I duca di Savoia al suo amministratore a Parigi, Franois Planque 10/12/1664
24 Carlo Emanuele II duca di Savoia rilascia quietanza per i conti resi dal suo amministratore Franois Planque 0/2/1675
31 Il vicario e procuratore del convento dei Padri Cappuccini di Torino rilascia quietanza all'amministratore del duca di Savoia, Franois Planque, per una somma da questi ricevuta 6/4/1674
38 Lettera all'amministratore Franois Planque, sottoscritta Carron di S.Tommaso 18/2/1673
48 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al suo amministratore Franois Planque 12/12/1664
1 Filippo conte di Savoia e di Borgogna, si accorda con la Sibilla figlia del defunto Guido signore di Bg e moglie del nipote Amedeo di Savoia di fronte ad Aimone vescovo di Ginevra e a Pietro di Megve ufficiale della curia di quella citt, per i rispettivi diritti su Bg, provenienti a Filippo dalla successione di Alessandro, figlio di Rainaudo signore di Bg 4/7/1272
50 Carlo Emanuele II duca di Savoia ordina al suo amministratore Franois Planque di effettuare un pagamento alla marchese di S.Maurizio 4/6/1672
63 Ottaviano di San Martino rilascia quietanza all'amministratore Franois Planque per un pagamento a suo favore 30/6/1671
1 Inventario dei beni consegnati dalla contessa di Soissons alla figlia Maria, sposa di Tommaso di Savoia principe di Carignano 19/2/1625
1 Copia di costituzione di dote della principessa Ludovica Maria di Savoia 7/11/1720
1 Lettera al marchese Villa sottoscritta dal cardinal Mazzarino 20/6/1650
1 Vittorio Amedeo I di Savoia e Massimiliano duca di Baviera stipulano il contratto per il matrimonio tra i rispettivi figli Adelaide e Ferdinando Maria 4/12/1650
4 Lettera dell'elettore di Baviera trasmessa dal suo ambasciatore a Torino, conte Curtio 22/12/1680
1 Ottone di Borgogna signore di Salins promette di nominare i propri fideiussori per garantire a Tommaso di Savoia il pagamento della somma a questi dovuta a titolo di dote della sorella Guidetta; in caso contrario si impegna insieme a Filippo di Vienne signore di Miribel a portarsi a Lione in qualit di ostaggio 28/5/1274
3 Vidimus di Giovanni abate di Altacomba dell'atto con cui Guglielmo di Chalon assegna alla moglie Eleonora figlia di Amedeo V conte di Savoia una rendita annua di 2000 lire tornesi, da trarre dalle terre di St.Aignan nel castello di Celles, che lo stesso Guglielmo concede alla moglie come propria residenza 27/8/1296
1 Vidimus del guardasigilli della Prevostura di Parigi, Guillaume de Hangest, dell'atto con cui Filippo IV il Bello re di Francia dichiara che di fronte ai suoi ufficiali si sono presentati i fideiussori di Amedeo V conte di Savoia, che si sono riconosciuti debitori nei confronti di Giovanni di Chlon per il pagamento della dote di Eleonora, figlia del conte Amedeo 26/11/1294
1 Guido di Les Vies, Bertrando signore di Chalancon e Ugo decano di Montbron, tutori di Giovanni conte di La Forte, ordinano ai percettori dei redditi del conte di pagare a Giovanna di Monfort, madre del conte, la somma di 4315 lire, cinque soldi e cinque denari di viennesi 0/3/1286
1 Amedeo "de Chasta" ratifica a nome di Umberto Delfino la composizione tra Gastone visconte di Barn e la moglie Beatrice di Savoia, figlia del conte Pietro II da una parte e Umberto di Thoire e la moglie Anna Delfina dall'altra 18/1/1284
1 Benedetto cardinale di S.Nicola in Carcere Tulliano concede a Guglielmo figlio del conte Amedeo di Geneva e a Beatrice figlia del conte Amedeo di Savoia la dispensa matrimoniale, nonstante il grado di consanguineit (1 esemplare) 7/1/1291
2 Benedetto cardinale di S.Nicola in Carcere Tulliano concede a Guglielmo figlio del conte Amedeo di Geneva e a Beatrice figlia del conte Amedeo di Savoia la dispensa matrimoniale, nonstante il grado di consanguineit (2 esemplare) 7/1/1291
1 Gerardo vescovo di Sabina concede a Giovanni conte di Fort e a Eleonora figlia del conte Amedeo di Savoia la dispensa matrimoniale, nonstante il grado di consanguineit (1 esemplare) 7/1/1291
2 Gerardo vescovo di Sabina concede a Giovanni conte di Fort e a Eleonora figlia del conte Amedeo di Savoia la dispensa matrimoniale, nonstante il grado di consanguineit (2 esemplare) 7/1/1291
1 Papa Innocenzo IV approva la lettera di conferma di Guido conte di Fiandra dell'accordo stipulato tra sua madre Margherita e Tommaso II conte di Savoia per risolvere le controversie sorte dai diritti vantati dal conte di Savoia sul comitato di Fiandra 4/2/1252
1 Ludovico di Savoia signore di Vaud e Stefano di Chlon signore di "Vaignorry" stipulano il contratto per il matrimonio dei rispettivi figli Margherita e Giovanni 0/4/1293
1 Ludovico I di Savoia signore di Vaud esenta il fratello Amedeo V conte di Savoia dalla cauzione prestata a suo favore nei confronti di Stefano di Chlon per il pagamento della dote della figlia Margherita, andata in sposa a suo figlio Giovanni di Chlon 0/6/1294
1 Ludovico conte di Neuchtel rilascia quietanza a Ludovico di Savoia signore di Vaud per tutti i debiti che ancora lo gravavano per la dote della figlia Eleonora, moglie del fu Rodolfo signore di Neuchtel, padre dello stesso Ludovico 0/0/1343
1 Amedeo V conte di Savoia promette di liberare i fratelli Giacomo e Corrado Malabaila dal debito che essi avevano contratto con Martino Guttuaro di Asti, dal momento che lo stesso se n' gravato a titolo di dote della figlia Margherita, moglie del marchese Giovanni di Monferrato 14/9/1297
1 Giovanni marchese di Monferrato rilascia quietanza ad Amedeo V conte di Savoia per la quota della dote della moglie Margherita di Savoia figlia di Amedeo, consegnatagli da due procuratori del conte 11/6/1296
2 Giovanni marchese di Monferrato rilascia quietanxa ad Amedeo V conte di Savoia per la quota della dote della moglie Margherita di Savoia figlia di Amedeo 23/8/1297
1 Vidimus dell'ufficiale della curia del decano di Saint Andr in Savoia dell'atto con cui Amedeo di Savoia conte di Ginevra promette che istituir il figlio primogenito Guglielmo o il suo primogenito eredi nel dominio sul Genevese 14/3/1338
1 Ugo arcivescovo di Besanon e i cavalieri Girardo d'Arguel e Pietro di Usieux si impegnano nei confronti di Ludovico di Savoia signore di Vaud per il reddito delle saline di Salins e del pedaggio di Joigne di cui erano assegnatari e che stato destinato da Giovanni di Chalon allo stesso Ludovico a titolo di dote della moglie Isabella d'Aulnai sua figlia 22/2/1309
1 Amedeo V conte di Savoia, Ludovico di Savoia signore di Vaud e Ottone di Grandson stipulano il contratto per il matrimonio tra Pietro di Grandson figlio di Ottone e Bianca di Savoia figlia di Ludovico signore di Vaud 27/4/1303
1 Ugo di Borgogna rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una somma consegnatagli per mano del mercante Giovanni Ballart e dei suoi soci 29/4/1303
1 Giovanni duca di Brabante promette di assegnare ad Amedeo V conte di Savoia, marito di sua sorella Maria, una pensione annua a titolo di pagamento di met della sua dote 13/7/1304
1 Giovanni duca di Brabante promette di assegnare ad Amedeo V conte di Savoia, marito di sua sorella Maria, una pensione annua a titolo di pagamento della restante met della sua dote 11/12/1306
1 Vannino Balardi mercante di Lucca e cittadino di Parigi redige vidimus di quattro lettere di Filippo IV il Bello re di Francia che ordinano al ricevitore apostolico del sussidio accordatogli dal clero della provincia di Lione di pagare una somma ad Amedeo V conte di Savoia, prelevandola da quella dovuta al duca di Brabante, somma girata al conte a titolo di pagamento di parte della dote della moglie Maria, sorella del duca di Brabante 12/10/1310
1 Ugo V duca di Borgogna promette che dopo la morte della sorella Bianca, futura moglie di Edoardo, figlio del conte Amedeo V di Savoia, procurer che la sopraddote assegnatale dal futuro marito sia restituita a lui o ai suoi eredi 2/1/1307
1 Ugo V duca di Borgogna si impegna a versare a Edoardo figlio di Amedeo V duca di Savoia la somma di 20000 lire tornesi a titolo di dote della sorella Bianca di Borgogna, futura moglie dello stesso Edoardo 2/1/1307
2 Vidimus di Bertrando arcivescovo di Tarentasia e Aimone vescovo di Moriana dell'atto con cui Ugone duca di Borgogna si impegna a versare a Edoardo figlio di Amedeo V duca di Savoia la somma di 20000 lire tornesi a titolo di dote della sorella Bianca di Borgogna, futura moglie dello stesso Edoardo 28/5/1310
1 Guglielmo "de Melloto" signore di Yspaissi e Giovanni signore di Corcelles prestano cauzione a favore di Ugone duca di Borgogna per il pagamento della dote della sorella Bianca, futura sposa di Edoardo, figlio di Amedeo V conte di Savoia 23/6/1307
1 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 28/11/1294
2 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 15/6/1295
4 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 28/11/1294
5 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre dichiara che il latore della lettera, il suo ufficiale Henri, suo procuratore per la riscossione di una quota della dote della moglie Eleonora, figlia del conte Amedeo V di Savoia 0/6/1295
7 Enrico di Creissy, procuratore di Guglielmo di Chalon conte di Auxerre , rilascia quietanza per una quota della dote di Eleonora, figlia del conte Amedeo V di Savoia e moglie di Guglielmo, ricevuta a suo nome dal procuratore del conte di Savoia, Guglielmo Bon di Chambry 15/7/1295
9 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 0/6/1307
10 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 0/6/1307
11 Guglielmo di Chalon conte di Auxerre rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una quota della dote della moglie Eleonora, figlia di Amedeo 1/7/1301
12 Vidimus del guardasigilli della prevostura di Parigi della procura di Guglielmo di Chalon a favore del suo segretario Enrico di Creissy per ricevere dal conte Amedeo V di Savoia una quota della dote della moglie Eleonora 8/2/1302
1 Luisa di Savoia duchessa di Angoulme, reggente per il figlio Francesco I re di Francia, comunica ai consigli e agli ufficiali del regno che Emanuele Filiberto duca di Savoia autorizzato a ricevere i beni situati sul territorio francese, provenienti dall'eredit di Filiberta di Savoia, sorella della reggente e zia del duca 28/11/1524
1 Vidimus di Ludovico Aleman, cardinale di S.Cecilia e arcivescovo di Arles dell'atto con cui vari signori Savoiardi prestano fiedeiussione a favore di Ludovico duca di Savoia per il pagamento della dote della sorella Margherita, moglie di Ludovico duca di Baviera 11/9/1445
1 Massimiliano re dei Romani e il figli Filippo arciduca d'Austria e gli ambasciatori di Emanuele Filiberto duca di Savoia stipulano il contratto di per il matrimonio tra lo stesso Emanuele Filiberto e Margherita d'Austria figlia di Massimiliano 26/9/1501
1 I vassalli, le comunit e gli uomini di Rovra, Bonneville, Chtillon, Samons e "Credoz" prestano fideiussione a favore di Ugone Delfino di Vienne per l'ammontare della dote della moglie Maria di Savoia, figlia di Amedeo V conte di Savoia. Ugone ratifica gli atti di fideiussione 3/7/1319
1 Ugo Delfino di Vienne rilascia quietanza ad Amedeo V conte di Savoia per il residuo della dote della moglie Maria di Savoia, figlia del conte 2/8/1319
1 Ugo Delfino di Vienne impegna alcuni castelli e luoghi di suo possesso a garanzia del pagamento della dote della moglie Maria di Savoia, figlia del conte Amedeo V di Savoia 22/5/1319
1 Ugo Delfino di Vienne dona per causa di dote alla futura moglie Maria di Savoia, figlia di Amedeo V conte di Savoia, la somma di 20000 lire viennesi; richiede inoltre a Bertrando arcivescovo di Tarentasia di approvare e insinuare l'atto 9/9/1309
1 Ugo Delfino signore di Faucigny rilascia quietanza al conte Amedeo V di Savoia per una somma dovutagli a titolo di quota della dote della moglie Maria di Savoia, dalla quale Amedeo detrae la somma dovuta dal Delfino a titolo di risarcimento dei miglioramenti apportati ai castelli di Beaufort e Lullin restiuitigli in seguito al matrimonio; in questa somma viene fatto rientrare il residuo della dote di Beatrice Delfina, figlia del conte Pietro II si Savoia 10/9/1309
1 Ugo Delfino signore di Faucigny chiede ad Amedeo V conte di Savoia l'autorizzazione a donare alla moglie Maria di Savoia il castello di Rovra, che egli teneva in feudo dal conte Amedeo 10/10/1321
2 Giovanni duca di Berry e Filippo duca di Borgogna dichiarano che Oddone di Villars, Rodolfo di Gruyere, Giovanni de la Balme, Pietro de Murs, il signore di Miolans, il priore di St.Pierre, Giovanni de la Chambre, Giovanni di Corgenon e il signore di Corgenon hanno promesso di condurre con s il conte Amedeo VIII di Savoia per le nozze con Maria figlia del duca di Borgogna; essi promettono inoltre di non trattenere indebitamente il conte (2 esemplare) 20/10/1393
3 Giovanni duca di Berry e Filippo duca di Borgogna dichiarano che Oddone di Villars, Rodolfo di Gruyere, Giovanni de la Balme, Pietro de Murs, il signore di Miolans, il priore di St.Pierre, Giovanni de la Chambre, Giovanni di Corgenon e il signore di Corgenon hanno promesso di condurre con s il conte Amedeo VIII di Savoia per le nozze con Maria figlia del duca di Borgogna; essi promettono inoltre di non trattenere indebitamente il conte (3 esemplare) 20/10/1393
3 Istruzioni di Carlo Emanuele II duca di Savoia a Giovan Pietro Quaglino per la missione presso l'imperatrice per trattare il proprio matrimonio con la stessa imperatrice 0/0/1659
5 Lettera dell'imperatrice Eleonora al duca Carlo Emanuele II con cui declina la sua proposta di matrimonio 26/11/1660
6 Istruzioni di Carlo Emanuele II duca di Savoia a Giovan Pietro Quaglino per la missione presso l'imperatrice per trattare il proprio matrimonio con la stessa imperatrice 10/12/1659
7 Lettera intestata in bianco di Carlo Emanuele II duca di Savoia da adoperarsi per la missione a Vienna per trattare il matrimonio del duca con l'imperatrice 0/0/1660
1 Estratto dai registri degli atti di matrimonio della chiesa di St.Germain a Parigi, redatto dal curato della stessa chiesa, contenente l'atto di matrimonio tra il duca Carlo Emanuele II di Savoia e Cristina d'Orlans 4/3/1663
1 Virginio Scolari, proconsole della Societ dei giudici e notai di Firenze certifica la qualit di notaio pubblico del redattore dell'atto con cui il granduca di Toscana Cosimo III ratifica la quietanza rilasciata dalla moglie Margherita Luisa d'Orlans a favore del duca Carlo Emanuele II di Savoia per quanto a lei dovuto a titolo di quota ereditaria della sorella Francesca d'Orlans, moglie del duca di Savoia 20/2/1671
2 Copia autentica estratta da Carlo Franchi, archivista regio, dai minutari del marchese di S.Tommaso, notaio della corona, del contratto di matrimonio tra Margherita sorella del duca Carlo Emanuele II di Savoia e Ranuccio Farnese duca di Parma 16/9/1793
1 I decurioni della citt di Parma attestano la qualifica di notaio pubblico del redattore dell'atto con cui il duca di parma ratifica gli accordi stipulati tra il suo procuratore e quello del duca di Savoia per il matrimonio tra Margherita di Savoia, sorella del duca Carlo Emanuele e lo stesso duca di Parma 9/1/1664
2 Il nunzio apostolico a Parigi, Carlo Roberto de Vittoriis arcivescovo di Tarso, e Arduino di Perefixe de Beaumont arcivescovo di Parigi, prendono informazioni sulla nullit del matrimonio tra Maria Giovanna Battista di Nemours e il principe Carlo di Lorena 0/4/1665
1 Arduino di Perefixe de Beaumont arcivescovo di Parigi attesta la qualifica di notai pubblici dei redattori della copia autentica di una lettera di Carlo principe di Lorena 11/3/1665
1 Papa Alessandro VII incarica il nunzio apostolico a Parigi, Carlo Roberto de Vittoriis arcivescovo di Tarso, e Arduino di Perefixe de Beaumont arcivescovo di Parigi, di prendere informazioni sul matrimonio tra il principe Carlo di Lorena e Maria Giovanna Battista di Nemours, che questa intendeva annullare 31/3/1665
1 Il nunzio apostolico a Parigi, Carlo Roberto de Vittoriis arcivescovo di Tarso, e Arduino di Perefixe de Beaumont arcivescovo di Parigi, delegati dal papa Alessandro VII, dichiarano nullo il matrimonio tra Maria Giovanna Battista di Nemours e Carlo principe di Lorena e le concedono la dispensa per poter contrarre nuovamente matrimonio 15/4/1665
3 Vidimus del Senato residente a Torino dell'atto con cui il nunzio apostolico a Parigi, Carlo Roberto de Vittoriis arcivescovo di Tarso, e Arduino di Perefixe de Beaumont arcivescovo di Parigi, delegati dal papa Alessandro VII, dichiarano nullo il matrimonio tra Maria Giovanna Battista di Nemours e Carlo principe di Lorena e le concedono la dispensa per poter contrarre nuovamente matrimonio 12/5/1665
1 Papa Alessandro VII concede a Carlo Emanuele II duca di Savoia e a Maria Giovanna Battista di Nemours la facolt di contrarre matrimonio nonostante il grado di consanguineit e dato l'annullamento del precedente matrimonio di questa con il principe Carlo di Lorena 1/4/1665
1 Atto del matrimonio celebrato di fronte all'arcivescovo di Torino Michele Beggiamo tra Carlo Emanuele II duca di Savoia e Maria Giovanna Battista di Nemours 11/5/1665
10 Lettera di Luigi XIV re di Francia alla duchessa di Savoia Maria Giovanna Battista 28/9/1677
1 Maria Giovanna Battista duchessa di Savoia d istruzioni all'abate Scaglia per la missione presso la corte del re di Francia per annunciare il matrimonio del figlio Vittorio Amedeo II con l'infanta di Portogallo e ottenerne l'approvazione 26/1/1679
1 Lettera di Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours duchessa di Savoia al cancelliere 0/0/1679
1 Papa Innocenzo XI concede a Vittorio Amedeo II e a Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo la dispensa dal grado di consanguineit per poter contrarre matrimonio 8/2/1681
1 Papa Innocenzo XI si felicita con Vittorio Amedeo II per l'annunciato matrimonio con Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo 12/2/1681
1 Lettera di Pietro principe del Portogallo a Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours duchessa di Savoia 29/3/1681
2 Lettera di Pietro principe del Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 29/3/1681
1 Lettera di Luigi XIV re di Francia a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 8/1/1683
1 Lettera di Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours duchessa di Savoia all'ambasciatore a Parigi marchese Ferrero 19/3/1684
6 Lettera di Vittorio Amedeo II duca di Savoia all'abate de La Tour 3/6/1684
7 Lettera di Vittorio Amedeo II duca di Savoia all'abate de La Tour 9/12/1684
13 Lettera di Vittorio Amedeo II duca di Savoia all'abate de La Tour 0/0/1684
15 Il doganiere della citt di Bracellona rilascia quietanza per i diritti pagatigli dal duca di Savoia per i bagagli che questi aveva introdotto nella citt 16/4/1682
15 Francesco de Arp(...) rilascia quietanza allo staffiere di Vittorio Amedeo II duca di Savoia 13/5/1682
2 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 18/5/1681
3 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 0/0/1681
4 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 21/5/1681
5 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 0/0/1681
7 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 28/7/1681
8 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 16/9/1681
9 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 10/11/1682
10 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 26/3/1681
11 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 9/5/1681
14 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 26/10/1681
15 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 1/6/1682
16 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 15/6/1682
17 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 23/6/1682
19 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 0/0/1682
18 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 0/0/1682
20 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 9/3/1683
34 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia (involucro) 29/12/1681
6 Lettera di Maria Elisabetta di Savoia-Nemours regina di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia (involucro) 23/2/1682
36 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 16/5/1681
37 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 23/2/1682
38 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 24/1/1682
40 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia (involucro) 0/0/1682
41 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 0/0/1682
44 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 26/3/1682
45 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours duchessa di Savoia 2/3/1682
47 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours duchessa di Savoia 28/5/1682
42 Lettera di Isabella Luisa Giuseppa infanta di Portogallo a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 28/7/1682
1 Lettera di Luigi XIV re di Francia a Vittorio Amedeo II duca di Savoia (involucro) 10/4/1684
2 Lettera di Filippo duca d'Orlans a Vittorio Amedeo II duca di Savoia 8/4/1684
1 Bellanger e Clignet, notai dello Chtelet di Parigi redigono un estratto dal testamento olografo di Filippo duca d'Orlans 14/6/1701
4 Anna d'Orlans duchessa di Savoia dichiara di aver ricevuto il diamante lasciatole in eredit dal padre Filippo d'Orlans 3/2/1702
1 Luigi XIV re di Francia delega il conte di Tess a trattare per suo conto il matrimonio tra il duca Luigi di Borgogna figlio del Delfino e Maria Adelaide di Savoia figlia del duca Vittorio Amedeo II 0/0/1694
2 Luigi Delfino di Francia delega il conte di Tess a trattare per suo conto il matrimonio tra il duca Luigi di Borgogna suo figlioe Maria Adelaide di Savoia figlia del duca Vittorio Amedeo II 0/0/1694
3 Luigi duca di Borgogna delega il conte di Tess a trattare il suo matrimonio con Maria Adelaide di Savoia figlia del duca Vittorio Amedeo II 0/8/1696
1 Luigi XIV re di Francia delega il conte di Tess a trattare per suo conto il matrimonio tra il duca Luigi di Borgogna figlio del Delfino e Maria Adelaide di Savoia figlia del duca Vittorio Amedeo II 1/8/1696
2 Luigi Delfino di Francia delega il conte di Tess a trattare per suo conto il matrimonio tra il duca Luigi di Borgogna suo figlio e Maria Adelaide di Savoia figlia del duca Vittorio Amedeo II 1/8/1696
1 Luigi Delfino di Francia ratifica l'impegno del padre Luigi XIV re di Francia nei confronti di Maria Adelaide di Savoia, moglie del figlio Luigi duca di Borgogna, relativo alla dote costituita dal padre di questa, il duca di Savoia Vittorio Amedeo II 26/9/1696
1 Luigi XIV re di Francia ratifica il suo impegno nei confronti di Maria Adelaide di Savoia, moglie del nipote Luigi duca di Borgogna, relativo alla dote costituita dal padre di questa, il duca di Savoia Vittorio Amedeo II 26/9/1696
1 Verbale d'interinazione del Senato di Piemonte del contratto di matrimonio tra Maria Adelaide di Savoia figlia del duca Vittorio Amedeo II e il duca Luigi di Borgogna figlio del Delfino di Francia 24/12/1696
1 Vittorio Amedeo II duca di Savoia detta al marchese di Ciri le istruzioni per la missione a Parigi presso il re di Francia Luigi XIV per felicitarsi per l'avvenuto matrimonio tra Maria Adelaide di Savoia e il duca di Borgogna 15/12/1697
bis Breve di papa Innocenzo XII di accompagnamento della dispensa accordata per il matrimonio tra Maria Adelaide di Savoia e il duca di Borgogna 3/9/1697
bis Breve di papa Innocenzo XII di congratulazioni per il matrimonio tra Maria Adelaide di Savoia e il duca di Borgogna 14/1/1698
3 Lettera di Filippo V re di Spagna ad Anna d'Orlans duchessa di Savoia 10/5/1701
5 Lettera di Filippo V re di Spagna ad Anna d'Orlans duchessa di Savoia 20/6/1701
1 Verbale di interinazione del Senato di Piemonte del contratto di matrimonio tra Filippo V re di Spagna e Maria Ludovica Gabriella di Savoia, figlia del duca Vittorio Amedeo II 31/8/1701
1 Filippo V re di Spagna ratifica il contratto di matrimonio stipulato a suo nome con la principessa Maria Ludovica Gabriella di Savoia figlia del duca Vittorio Amedeo II 6/8/1701
1 Passaporto rilasciato da Vittorio Amedeo II re di Sardegna per una missione in Germania, senza indicazione del beneficiario 3/5/1721
1 Lettera dell'abate Giuseppe Sala al marchese Francesco Mossi 26/7/1721
1 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare per il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 2/8/1721
3 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare per il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 4/8/1721
5 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare per il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 18/9/1721
14 Istruzione di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Fontana, inviato in Germania per trattare per il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 16/10/1721
15 Vittorio Amedeo II nomina il conte Fontana suo procuratore per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 16/10/1721
6 Passaporto rilasciato da Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Fontana per la missione in Germania per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 16/10/1721
26 Lettera di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 2/12/1721
30 Lettera di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 15/12/1721
34 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Fontana, inviato in Germania per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 6/1/1722
38 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 23/1/1722
18 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 24/10/1721
20 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 15/11/1721
24 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sicilia al conte Fontana, inviato in Germania per trattare il matrimonio del principe di Piemonte con Anna Cristina Luisa di Sulzbach 2/12/1721
2 Estratto dai registri della parrocchia di Sulzbach dell'atto di nascita e battesimo di Anna Cristina Ludovica di Sulzbach, redatto dal decano e parroco Egidio Strasser 2/5/1722
3 Giovanni Adamo, vescovo di Antivari e suffraganeo di Eichstaedt, redige l'atto di matrimonio tra Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte e Anna Cristina Luisa di Sulzbach 16/2/1722
2 Giovanni Giorgio Silberbaur, protonotaio apostolico del principe di Sulzbach redige l'atto di matrimonio della figlia di questi, Anna Cristina Luisa 6/11/1705
4 Gian Giacomo Fontana conte della Torre, a nome di Vittorio Amedeo II re di Sardegna, e Teodoro conte Palatino del Reno stipulano il contratto per il matrimonio tra Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte e figlio di Vittorio Amedeo II e la figlia del conte Palatino, Anna Cristina Luisa di Sulzbach 29/12/1721
2 Lettera di Teodoro conte Palatino del Reno a Vittorio Amedeo II re di Sardegna (involucro) 30/12/1721
3 Lettera di Carlo Emanuele conte Palatino del Reno e principe ereditario di Sulzbach a Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte 16/2/1722
5 Lettera di Teodoro conte Palatino del Reno a Vittorio Amedeo II re di Sardegna (involucro) 18/2/1722
6 Lettera di Teodoro conte Palatino del Reno a Vittorio Amedeo II re di Sardegna (involucro) 18/2/1722
7 Lettera di Vittorio Amedeo II re di Sardegna ad Anna Cristina Luisa di Sulzbach 6/1/1722
8 Lettera di Vittorio Amedeo II re di Sardegna ad Anna Cristina Luisa di Sulzbach 24/2/1722
9 Lettera di Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte ad Anna Cristina Luisa di Sulzbach 6/1/1722
10 Lettera di Anna di Orlans regina di Sardegna ad Anna Cristina Luisa di Sulzbach 6/1/1722
11 Lettera di Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours ad Anna Cristina Luisa di Sulzbach 0/1/1722
12 Lettera di Anna di Orlans regina di Sardegna ad Anna Cristina Luisa di Sulzbach 25/2/1722
13 Lettera di Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte ad Anna Cristina Luisa di Sulzbach 24/2/1722
1 Contratto di matrimonio tra il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia e la principessa Anna Cristina Luisa di Sulzbach stipulato da Teodoro conte Palatino del Reno e Giuseppe Carlo Emanuele conte Palatino del Reno, rispettivamente padre e fratello della sposa e Antonio Alessandro Saluzzo di Valgrana, procuratore di Vittorio Amedeo II re di Sardegna 12/2/1722
1 Copia dell'atto con cui Vittorio Amedeo II nomina Antonio Alessandro Saluzzo di Valgrana suo procuratore per concludere il matrimonio tra suo figlio Carlo Emanuele e la principessa Anna Cristina Luisa di Sulzbach 12/2/1722
1 Copia dell'atto con cui Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte nomina Antonio Alessandro Saluzzo di Valgrana suo procuratore per concludere il suo matrimonio con la principessa Anna Cristina Luisa di Sulzbach 12/2/1722
2 Copia autentica del contratto di matrimonio tra il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia e la principessa Anna Cristina Luisa di Sulzbach stipulato da Teodoro conte Palatino del Reno e Giuseppe Carlo Emanuele conte Palatino del Reno, rispettivamente padre e fratello della sposa e Antonio Alessandro Saluzzo di Valgrana, procuratore di Vittorio Amedeo II re di Sardegna 12/2/1722
1 La principessa Anna Cristina Ludovica di Sulzbach rinuncia a tutti i diritti ereditari sui beni paterni in occasione del suo matrimonio con il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia 13/2/1722
1 Antonio Alessandro Saluzzo di Valgrana, procuratore di Vittorio Amedeo II re di Sardegna ratifica la rinuncia di Anna Cristina Luisa di Sulzbach a tutti i diritti ereditari sui beni paterni in occasione del suo matrimonio con il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia 13/2/1722
1 I consiglieri di Teodoro conte Palatino del Reno, M(...) H() B(...) de Schall, Giovanni Cristoforo Hund, Francesco Giffart, Giovanni Giorgio Korb, Francesco Guglielmo Hozendorfer e Giovanni Cristoforo Leonardo Sperl ratificano la rinuncia di Anna Cristina Luisa di Sulzbach a tutti i diritti ereditari sui beni paterni in occasione del suo matrimonio con il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia 13/2/1722
5 Copia autentica dell'atto con cui la principessa Anna Cristina Ludovica di Sulzbach rinuncia a tutti i diritti ereditari sui beni paterni in occasione del suo matrimonio con il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia 13/2/1722
3 Copia autentica dell'atto con cui la principessa Anna Cristina Ludovica di Sulzbach rinuncia a tutti i diritti ereditari sui beni paterni in occasione del suo matrimonio con il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia 13/2/1722
1 Atto di Giovanni Adamo vescovo di Antivari e suffraganeo di Eichstaett di celebrazione del matrimonio tra il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia e la principessa Anna Cristina Luisa di Sulzbach 15/2/1722
1 Ernesto langravio di Assia-Rheinsfeld e Gian Giacomo Fontana, procuratore di Vittorio Amedeo II re di Sardegna stendono i punti del contratto di matrimonio tra la principessa Polissena Cristina Giovanna di Assia-Rheinfeld figlia del langravio e il principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia 22/5/1724
1 Papa Benedetto XIII concede al principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia e alla principessa Polissena Cristina Giovanna di Assia-Rheinsfeld la dispensa dal grado di affinit per poter contrarre matrimonio e allo stesso principe l'indulto sullo statuto dell'ordine dei santi Maurizio e Lazzaro per poter contrarre il secondo matrimonio 9/6/1724
2 Giovanni Battista Orengo, "expeditor" delle lettere apostolico presenta la nota spese per la redazione e la spedizione del breve di dispensa di papa Benedetto XIII a favore del principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia e della principessa Polissena Cristina Giovanna di Assia-Rheinsfeld 9/6/1724
1 Ernesto langravio di Assia-Rheinsfeld, la moglie Eleonora d'Assia e il figlio Giuseppe d'Assia stipulano con Filippo Tana di Entracque, procuratore del re di Sardegna Vittorio Amedeo II, il contratto di matrimonio tra Polissena Cristina Giovanna di Assia e Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte 22/7/1724
1 Polissena Cristina Giovanna di Assia-Rheinfeld, in presenza dei genitori, Ernesto langravio di Assia-Rheinfeld ed Eleonora di Lwenstein, e del procuratore di Vittorio Amedeo II re di Sardegna, Filippo Tana di Entracque, rinuncia a tutte le ragioni ereditarie sui beni paterni e materni in occasione del suo matrimonio con Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte 22/7/1724
1 Giovanni Gioacchino vescovo di Metellopoli e vicario del vescovo di Magonza per l'Assia, la Turingia e l'Eichsfeld redige l'atto di matrimonio tra Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte e Polissena Cristina Giovanna di Assia-Rheinfeld 24/8/1724
1 Michele Gabriele Rossillon di Bernezzo vescovo di Ginevra dichiara di aver impartito la benedizione nuziale a Carlo Emanuele di Savoia principe di Piemonte e a Polissena Cristina Giovanna di Assia-Rheinfeld 23/8/1724
1 Istruzioni di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 27/4/1724
2 Vittorio Amedeo II re di Sardegna nomina il conte Gian Giacomo Fontana suo procuratore per trattare il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 27/4/1724
8 Passaporto concesso da Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 27/4/1724
12 Istruzioni di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 28/4/1724
14 Istruzioni di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 12/6/1724
17 Istruzioni di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 17/6/1724
19 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 24/6/1724
22 Istruzioni di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 30/6/1724
26 Biglietto di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 17/7/1724
28 Istruzione di Vittorio Amedeo II re di Sardegna al conte Gian Giacomo Fontana per la missione a Rheinfeld per il matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e la principessa di Assia-Rheinfeld 21/7/1724
5 Ernesto langravio di Assia-Rheinfeld nomina Giuseppe Gaetano Carron di S.Tommaso suo procuratore per trattare il matrimonio tra la figlia Eleonora di Assia-Rheinfeld e Cristiano conte Palatino del Reno e principe di Sulzbach 12/8/1730
9 Lettera di Ernesto langravio di Assia-Rheinfeld a Giuseppe Gaetano Carron di S.Tommaso (involucro) 12/8/1730
17 Cristiano conte Palatino del Reno e principe di Sulzbach nomina Giovanni Bernardo barone di Francken suo procuratore per trattare il matrimonio con Eleonora di Assia-Rheinfeld 24/8/1730
37 Eleonora principessa Palatina del Reno nata di Assia-Rheinfeld rilascia quietanza a Cristiano Rhost banchiere a Francoforte per la somma dovutale dal re di Sardegna a titolo di rendita annua 15/12/1731
39 Eleonora principessa Palatina del Reno nata di Assia-Rheinfeld rilascia quietanza a Cristiano Rhost banchiere a Francoforte per la somma dovutale dal re di Sardegna a titolo di rendita annua 14/6/1732
38 Eleonora principessa Palatina del Reno nata di Assia-Rheinfeld rilascia quietanza a Cristiano Rhost banchiere a Francoforte per la somma dovutale dal re di Sardegna a titolo di rendita annua 9/6/1731
40 Eleonora principessa Palatina del Reno nata di Assia-Rheinfeld rilascia quietanza a Cristiano Rhost banchiere a Francoforte per la somma dovutale dal re di Sardegna a titolo di rendita annua 18/12/1732
4 Lettera di S.Garneris, segretario della principessa Anna Vittoria di Savoia al cavaliere H.S.Heunich 11/12/1736
4 Lettera di S.Garneris, segretario della principessa Anna Vittoria di Savoia al cavaliere H.S.Heunich 12/12/1736
15 Lettera di Giuseppe Toussaint segretario del duca di Lorena a destinatario non identificato 13/2/1737
1 Lettera di Carlo Emanuele III re di Sardegna alla principessa Anna Vittoria di Savoia-Soissons 23/2/1737
1 Carlo Emanuele III re di Sardegna nomina il cavaliere Ugo Saverio Henisch suo procuratore per trattare il matrimonio con la principessa Elisabetta Teresa di Lorena 6/11/1736
1 Giuseppe Toussaint, consigliere e segretario del duca di Lorena redige copia della procura con cui Francesco III duca di Lorena lo incarica di trattare il matrimonio tra la sorella Elisabetta e Carlo Emanuele III re di Sardegna 29/12/1736
1 Il cavaliere Ugo Saverio Henisch e Giuseppe Toussaint, procuratori rispettivamente di Carlo Emanuele III re di Sardegna e del duca Francesco III di Lorena, stipulano i capitoli del contratto di matrimonio tra lo stesso re di Sardegna e la figlia del duca, Elisabetta Teresa di Lorena 29/12/1736
1 Carlo Emanuele III duca di Savoia delega la principessa Anna Vittoria di Savoia-Soissons a sottoscrivere a suo nome il contratto di matrimonio con la principessa Elisabetta Teresa di Lorena 15/1/1737
1 Papa Clemente XII concede a Carlo Emanuele III re di Sardegna e alla principessa Elisabetta di Lorena la dispensa dal grado di consanguineit per poter contrarre matrimonio 12/1/1737
1 Contratto di matrimonio tra Carlo Emanuele III re di Sardegna e la principessa Elisabetta di Lorena, stipulato alla presenza del duca di Lorena Francesco III, del fratello di questi, Carlo di Lorena, della principessa Anna Vittoria di Savoia-Soissons e dei plenipotenziari Diodato Emanuele conte di Nay e Richecourt e Giuseppe Toussaint 28/1/1737
1 Lettera di Luigi XV re di Francia a Carlo Emanuele III re di Sardegna 17/4/1737
1 Elisabetta Teresa di Lorena fa redigere da Carlo Ignazio di Mahuet decano dei Segretari di Stato l'atto con cui, alla presenza di Marco di Beauvau principe di Craon, Francesco conte di Hundstein, Filippo conte di Cardon, ratifica il contratto di matrimonio con Carlo Emanuele III re di Sardegna 29/2/1737
1 Anna Vittoria di Savoia-Soissons e Diodato Emanuele conte di Nay e Richecourt dichiarano di aver ricevuto un esemplare dell'atto con cui Elisabetta Teresa di Lorena ratifica il contratto di matrimonio con Carlo Emanuele III re di Sardegna 22/3/1737
1 Scipione Gerolamo Bgon vescovo di Toul concede a Carlo Emanuele III re di Sardegna e alla principessa Elisabetta di Lorena la dispensa da due bandi gi pronunciati 4/3/1737
1 Scipione Gerolamo Bgon vescovo di Toul autentica l'estratto dai registri della parrocchia di S.Giacomo di Luneville contenente l'atto di matrimonio tra Carlo Emanuele III re di Sardegna e la principessa Elisabetta di Lorena, redatto dal parroco Carlo Verlet 14/3/1737
16 Il capitolo cattedrale di Ivrea nomina due delegati per la cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Carlo Emanuele III re di Sardegna e la principessa Elisabetta di Lorena 8/4/1737
23 La comunit di Valsesia nomina due delegati per la cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Carlo Emanuele III re di Sardegna e la principessa Elisabetta di Lorena 18/4/1737
1 Giuseppe Ossorio e Giuseppe di Carvajal y Lancaster, plenipotenziari rispettivamente di Carlo Emanuele III re di Sardegna e di Ferdinando VI re di Spagna, stendono i capitoli del contratto di matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e Maria Antonia Ferdinanda infanta di Spagna 3/12/1749
2 Ferdinando VI di Borbone re di Spagna ratifica i capitoli del contratto di matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e Maria Antonia Ferdinanda infanta di Spagna, stipulati dal suo plenipotenziario Giuseppe di Carvajal y Lancaster e da quello di Carlo Emanuele III re di Sardegna, Giuseppe Ossorio 17/12/1749
4 Giuseppe Ossorio, plenipotenziario di Carlo Emanuele III re di Sardegna e Emanuele di Sada ambasciatore del re di Spagna stipulano una convenzione a nome di loro sovrani per l'esecuzione di quanto previsto nei capitoli del contratto di matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e Maria Antonia Ferdinanda infanta di Spagna 29/8/1750
5 Ferdinando VI di Borbone re di Spagna ratifica la convenzione stipulata dal suo ambasciatore Emanuele di Sada e da Giuseppe Ossorio, plenipotenziario di Carlo Emanuele III re di Sardegna per l'esecuzione di quanto previsto nei capitoli del con tratto di matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e Maria Antonia Ferdinanda infanta di Spagna 25/9/1750
7 Ferdinando VI di Borbone re di Spagna nomina il suo ambasciatore Emanuele di Sada plenipotenziario per trattare con Carlo Emanuele III re di Sardegna l'esecuzione di quanto previsto nei capitoli del contratto di matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e Maria Antonia Ferdinanda infanta di Spagna 23/6/1750
8 Ferdinando VI di Borbone re di Spagna nomina Giuseppe di Carvajal y Lancaster suo plenipotenziario per trattare con Carlo Emanuele III re di Sardegna i capitoli del contratto di matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e Maria Antonia Ferdinanda infanta di Spagna 2/12/1749
15 La comunit di Bobbio nomina due delegati per la cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e l'infanta di Spagna, Maria Antonia Ferdinanda 13/6/1750
29 Lettera del conte di S.Laurent a Giuseppe Antonio Marchetti 13/6/1750
34 Il Consiglio della citt di Novara nomina due delegati per la cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e l'infanta di Spagna, Maria Antonia Ferdinanda 2/6/1750
40 Il Consiglio della comunit di Serravalle nomina due delegati per la cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e l'infanta di Spagna, Maria Antonia Ferdinanda 7/6/1750
46 Il Consiglio della citt di Vigevano nomina due delegati per la cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e l'infanta di Spagna, Maria Antonia Ferdinanda 6/6/1750
48 Il Consiglio della comunit di Voghera nomina due delegati per la cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e l'infanta di Spagna, Maria Antonia Ferdinanda 5/6/1750
58 L'abate del monastero di S.Ambrogio di Voghera delega il priore dello stesso monastero a partecipare alla cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e l'infanta di Spagna, Maria Antonia Ferdinanda 16/6/1750
60 L'abate del monastero di S.Pietro di Breme delega il priore dello stesso monastero a partecipare alla cerimonia di pubbliche congratulazioni per il matrimonio tra Vittorio Amedeo duca di Savoia e l'infanta di Spagna, Maria Antonia Ferdinanda 15/6/1750
127 Filippo IV re di Spagna detta istruzioni al conte di Pearanda 13/2/1663
197 Carlo VI d'Austria re di Napoli risponde a un quesito della Camera della Sommaria 21/4/1707
200 Ordine ai funzionari dei fondaci del sale del Re di Napoli di pagare la somma da questi dovuta al duca di Savoia 20/10/1713
201 Ordine al contadore della dogana di Foggia del Re di Napoli di pagare la somma da questi dovuta al duca di Savoia 20/10/1713
174 Ordine ai funzionari dell'Erario di Caserta del Re di Napoli di pagare la somma da questi dovuta al duca di Savoia 4/5/1703
190 Carlo VI d'Austria re di Napoli ordina agli amministratori dei suoi fondaci di pagare la somma da lui dovuta al duca di Savoia 18/2/1709
194 Ordine di Carlo VI d'Austria re di Napoli alla Camera della Sommaria 31/5/1709
29 Estratto dal registro delle spese della dogana di Foggia relativo alla somma pagata al duca di Savoia 24/7/1664
34 Ordine di Filippo III re di Spagna al funzionario della dogana di Foggia di pagare la somma pagata al duca di Savoia 28/4/1664
45 Relazione della Camera della Sommaria di tutte le somme pagate al duca di Savoia 19/11/1664
76 Copia di protesta di marco Aurelio Blancardi ministro del duca di Savoia, in merito alla cessione del credito vantato dal duca nei confronti del re di Spagna Filippo III 14/11/1665
1 Carlo Emanuele I duca di Savoia e Vincenzo Gonzaga duca di Mantova concordano alcuni capitoli aggiuntivi al contratto per il matrimonio tra i rispettivi figli Margherita e Francesco 0/0/1604
2 Carlo Emanuele I duca di Savoia d istruzioni al conte di Gattinara, suo ambasciatore presso la corte di Francia, per annunciare al re di Francia il matrimonio concordato tra sua figlia Margherita di Savoia e il primogenito di Vincenzo Gonzaga duca di Mantova 19/9/1607
1 Carlo Emanuele I duca di Savoia e Vincenzo Gonzaga duca di Mantova concordano alcuni capitoli aggiuntivi al contratto per il matrimonio tra i rispettivi figli Margherita e Francesco 6/12/1604
1 Copia autentica redatta dal custode dei Regi Archivi Franois Cullet di una carta reale di Filippo III re di Spagna che assicurava la dote della duchessa di Mantova 23/4/1709
2 I conservatori della citt d Modena certificano la qualifica del notaio che ha redatto il contratto stipulato tra Carlo Emanuele I duca di Savoia e il duca Cesare d'Este per il matrimonio dei rispettivi figli Isabella di Savoia e Alfonso d'Este 22/2/1608
1 Alfonso Cocco, consigliere ordinario della Camera ducale di Modena, attesta la qualifica del notaio che ha redatto l'atto con cui il duca cesare d'Este nominava il suo procuratore per sollecitare il duca di Savoia il rispetto dei patti relativi alla dote di isabella di Savoia, sposa del principe Alfonso d'Este 6/5/1609
2 Lettera di Carlo Emanuele I duca di Savoia indirizzata a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 7/9/1612
4 Carlo Emanuele I nomina Giovanni Battista Gabaleone suo procuratore per trattare gli accordi sulla dote della figlia Isabella, di cui si progetta il matrimonio con il principe di Galles 30/6/1613
5 Lettera cifrata di Carlo Emanuele I duca di Savoia indirizzata a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 21/7/1613
6 Lettera di Carlo Emanuele I duca di Savoia indirizzata a Giovanni Battista Gabaleone ambasciatore a Londra 22/2/1614
1 La Camera dei conti ducale procede al conto della dote di Cristina di Francia duchessa di Savoia 6/11/1647
2 Copia redatta dal ricevitore della Camera dei conti ducale della richiesta del referendario di Chamosset di rimborso di spese sostenute per conto del duca di Savoia 0/0/1643
2 La Camera dei conti ducale procede al conto della dote di Cristina di Francia duchessa di Savoia 20/10/1646
1 Carlo Emanuele II duca di Savoia accorda alla madre cristina di Francia il permesso di nominare un Consiglio presidiale per l'amministrazione dei suoi beni dotali 19/3/1649
2 Il Senato ducale di Piemonte interina la patente con cui Carlo Emanuele II duca di Savoia accorda alla madre Cristina di Francia il permesso di nominare un Consiglio presidiale per l'amministrazione dei suoi beni dotali 23/3/1649
1 Luigi XIV re di Francia ordina l'alienazione di una rendita sulle gabelle del Lionese il cui ricavato andr alla zia Cristina di Francia duchessa di Savoia 4/7/1650
5 Luigi XIV re di Francia ratifica la vendita di un un reddito annuo sulle entrate delle gabelle del sale fatta dal prevosto dei mercanti della citt di Lione a Cristina di Francia duchessa di Savoia 10/2/1650
2 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Bonnefont 20/7/1658
3 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Bonnefont 22/10/1658
4 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Bonnefont 7/12/1658
18 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 18/6/1659
20 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 5/12/1659
19 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 5/12/1659
22 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 20/12/1659
21 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 20/12/1659
16 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Bonnefont 18/1/1659
14 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Bonnefont 18/1/1659
15 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Bonnefont 18/1/1659
6 Lettera di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 15/9/1662
7 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 8/8/1659
13 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 10/11/1661
9 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 24/8/1661
10 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 16/7/1659
36 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 10/11/1661
46 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 24/2/1661
15 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 4/12/1660
16 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 3/12/1660
47 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 24/2/1661
74 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Planque 15/6/1662
19 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 7/8/1660
20 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 4/8/1660
22 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 20/5/1660
23 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 20/5/1660
24 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 29/8/1660
25 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 30/5/1661
26 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 17/9/1660
27 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 9/11/1661
28 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 5/12/1659
31 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 30/4/1659
30 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 30/4/1659
29 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 30/4/1659
67 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 10/12/1661
33 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 16/11/1661
34 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 14/10/1659
18 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 3/12/1660
8 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 10/11/1661
38 Istruzioni di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 31/3/1663
39 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 31/3/1663
40 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 31/3/1663
41 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 30/3/1663
42 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 27/2/1663
44 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 31/3/1663
17 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 24/2/1661
14 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 24/2/1661
48 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 6/1/1661
49 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 6/1/1661
52 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Meynier 24/2/1661
72 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Franois Planque 15/6/1662
54 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo del Pozzo 24/12/1661
55 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo del Pozzo 24/12/1661
56 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo del Pozzo 15/2/1661
57 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo del Pozzo 30/5/1661
59 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Meynier 2/7/1661
60 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Meynier 30/5/1661
32 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 10/12/1661
62 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Meynier 20/5/1661
65 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Meynier 18/8/1660
61 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 10/12/1661
66 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 10/12/1661
68 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 22/10/1661
69 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 21/10/1661
53 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 15/6/1662
71 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 15/6/1662
72 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 2/3/1662
3 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo dal Pozzo 2/8/1661
51 Orine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al suo amministratore a Parigi Franois Planque 24/3/1664
5 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo dal Pozzo 8/6/1662
6 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo dal Pozzo 20/4/1662
7 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo dal Pozzo 11/2/1662
8 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 27/7/1662
9 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 24/11/1662
10 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 10/9/1662
11 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 10/12/1662
12 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 5/7/1662
13 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 29/11/1662
14 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 6/3/1663
18 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 8/12/1661
23 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 4/6/1663
25 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 21/11/1663
26 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 5/12/1663
27 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 4/12/1661
28 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 25/8/1663
29 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 10/6/1663
30 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 22/6/1663
31 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 25/7/1663
32 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 30/5/1663
33 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 3/4/1663
34 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 27/2/1663
35 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 2/12/1662
38 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo del Pozzo 10/12/1662
39 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo del Pozzo 6/12/1662
40 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo del Pozzo 5/1/1663
41 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Lione, Matteo del Pozzo 17/6/1662
42 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 5/2/1663
43 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 11/2/1663
44 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 29/12/1662
45 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 8/1/1663
46 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 5/12/1662
47 Ordine di pagamento di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 6/12/1662
24 Carlo Emanuele II duca di Savoia condona un debito a Franois Planque, agente della Corona a Parigi 26/1/1664
49 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 12/12/1664
37 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 24/3/1664
2 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 27/12/1670
5 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 17/11/1669
7 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 9/11/1669
6 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 9/11/1669
8 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 26/1/1669
9 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 26/1/1669
10 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 26/1/1669
11 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 26/1/1669
15 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 23/2/1668
17 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 23/2/1668
22 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 4/4/1664
12 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 3/12/1667
20 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 8/1/1667
18 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 8/1/1667
21 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 24/10/1665
32 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 30/12/1672
34 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 30/12/1672
39 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 30/12/1672
37 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 10/1/1673
33 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 30/12/1672
43 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 9/1/1672
44 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 8/8/1671
47 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 3/12/1672
48 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 14/10/1672
49 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 0/0/1672
50 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 4/6/1672
52 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 27/2/1672
53 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 13/2/1672
54 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 16/1/1672
57 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 1/12/1671
58 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 8/10/1671
59 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 22/5/1671
60 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 26/1/1671
61 Ordine di pagamento di Carlo Emanuele II duca di Savoia al proprio agente a Parigi, Franois Planque 26/1/1671
64 Ottaviano di San Martino rilascia quietanza all'amministratore Franois Planque per un pagamento a suo favore 30/6/1671
74 L'arcivescovo di Torino Michele Beggiamo attesta la qualifica di notaio pubblico del redattore dell'atto con cui Ottaviano S.Martino rilascia quietanza all'amministratore del duca di Savoia Franois Planque per un pagamento a suo favore 5/6/1671
83 L'arcivescovo di Torino Michele Beggiamo attesta la qualifica di notaio pubblico del redattore dell'atto con cui Francesco Valsania, figlio del defunto Giovanni Antonio Valsania rilascia quietanza all'amministratore del duca di Savoia Franois Planque per un pagamento a suo favore 6/2/1671
3 Vittorio Amedeo I principe di Piemonte nomina il cardinal Maurizio di Savoia suo procuratore a Parigi per trattare il matrimonio con Cristina di Francia, figlia del re Enrico IV 28/10/1618
2 Carlo Emanuele I duca di Savoia nomina il cardinal Maurizio di Savoia suo procuratore a Parigi per trattare il matrimonio di Vittorio Amedeo I principe di Piemonte con Cristina di Francia, figlia del re Enrico IV 28/10/1618
1 Vittorio Amedeo I principe di Piemonte incarica i consiglieri di Stato Galeani e Arnaldo di recarsi a Parigi a ricevere i conti degli agenti ducali 29/11/1621
2 Cristina di Francia duchessa di Savoia e il figlio Carlo Emanuele II duca di Savoia promettono di dare in moglie al figlio primogenito del duca Massimiliano di Baviera la principessa Adelaide di Savoia 14/5/1650
1 Cristina di Francia duchessa di Savoia e il figlio Carlo Emanuele II duca di Savoia promettono di dare in moglie al figlio primogenito del duca Massimiliano di Baviera la principessa Adelaide di Savoia 14/5/1650
3 Il Senato ducale di qua dai monti redige copia autentica della quietanza del duca Massimiliano di Baviera rilasciata in occasione del pagamento della dote della principessa Adelaide di Savoia, sposa del suo primogenito, Ferdinando Maria 20/4/1651
2 Giulio Cesare Bergera arcivescovo di Torino redige copia autentica della quietanza del duca Massimiliano di Baviera rilasciata in occasione del pagamento della dote della principessa Adelaide di Savoia, sposa del suo primogenito, Ferdinando Maria 17/4/1651
1 Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per trattare i capitoli del contratto di matrimonio tra suo nipote il conte di Provenza e la nipote del re di Sardegna, Maria Giuseppa Luisa di Savoia 23/12/1770
2 Il conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per trattare i capitoli del suo contratto di matrimonio con la nipote del re di Sardegna, Maria Giuseppa Luisa di Savoia 23/12/1770
1 Capitoli matrimoniali tra il conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia e la nipote del re di Sardegna, Maria Giuseppa Luisa di Savoia, stipulato tra il barone di Choiseul, ambasciatore regio presso il re di Sardegna e il conte Lascaris di Castellar, primo Segretario di Stato agli Esteri 7/1/1771
1 Capitolo aggiuntivo ai capitoli matrimoniali tra il conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia e la nipote del re di Sardegna, Maria Giuseppa Luisa di Savoia, stipulato tra il barone di Choiseul, ambasciatore regio presso il re di Sardegna e il conte Lascaris di Castellar, primo Segretario di Stato agli Esteri 7/1/1771
1 Luigi XV re di Francia ratifica i capitoli matrimoniali tra suo nipote, il conte di Provenza e la nipote del re di Sardegna, Maria Giuseppa Luisa di Savoia, stipulato tra il barone di Choiseul, ambasciatore regio presso il re di Sardegna e il conte Lascaris di Castellar, primo Segretario di Stato agli Esteri 20/1/1771
2 Il conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia ratifica i capitoli per il suo matrimonio con la nipote del re di Sardegna, Maria Giuseppa Luisa di Savoia, stipulato tra il barone di Choiseul, ambasciatore regio presso il re di Sardegna e il conte Lascaris di Castellar, primo Segretario di Stato agli Esteri 20/1/1771
1 Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per la firma sotto l'atto di rinuncia che la principessa Maria Giuseppa Luisa doveva compiere in esecuzione dei capitoli matrimoniali con il nipote del re, il conte di Provenza 25/3/1771
1 Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per ricevere la dote della principessa Maria Giuseppa Luisa futura sposa del nipote del re, il conte di Provenza 2/4/1771
2 Il conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per ricevere la dote della principessa Maria Giuseppa Luisa, sua futura sposa 2/4/1771
3 Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per ricevere la dote della principessa Maria Giuseppa Luisa futura sposa del nipote del re, il conte di Provenza 2/4/1771
1 Luigi XV re di Francia ratifica l'atto di rinuncia della principessa Maria Giuseppa Luisa di Savoia futura sposa di suo nipote, il conte di Provenza 30/6/1771
2 Il conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia ratifica l'atto di rinuncia della principessa Maria Giuseppa Luisa di Savoia, sua futura sposa 30/6/1771
1 Luigi XV re di Francia ratifica il contratto di matrimonio tra suo nipote, il conte di Provenza e la nipote del re di Sardegna, Maria Giuseppa Luisa di Savoia, stipulato tra il barone di Choiseul, ambasciatore regio presso il re di Sardegna e il conte Lascaris di Castellar, primo Segretario di Stato agli Esteri 30/6/1771
1 Il barone di Choiseul, ambasciatore speciale del re di Francia, si impegna, a nome del re di Francia e del nipote, il conte di Provenza, ad assicurare la dote della principessa Maria Giuseppa Luisa di Savoia 21/4/1771
1 Il barone di Choiseul, ambasciatore speciale del re di Francia, rilascia quietanza, a nome del re di Francia e del nipote, il conte di Provenza, per la la dote della principessa Maria Giuseppa Luisa di Savoia 21/4/1771
4 Carlo Emanuele III re di Sardegna nomina il segretario Despine a compiere tutti gli atti connessi alla consegna della principessa Maria Giuseppa Luisa di Savoia ai delegati del marito, il conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia 21/4/1771
5 Carlo Emanuele III re di Sardegna d istruzioni alla contessa di Favria perch accompagni la principessa Maria Giuseppa Luisa di Savoia fino a Pont-de-Beauvoisin per la consegna ai delegati del marito, il conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia 14/4/1771
1 Francesco di Quelen, duca di St.Megrin, Simone Zaccaria de Palerme e Stefano Ignazio Lorenzo de Pons, delegati del re di Francia ricevono la principessa Maria Giuseppa Luisa di Savoia sposa del conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia 7/5/1771
8 Lettera di Carlo Emanuele III re di Sardegna al suo plenipotenziario presso la Santa Sede, il conte di Rivera 24/4/1771
22 Lettera di Luigi Stanislao Saverio di Borbone conte di Provenza a Vittorio Amedeo principe di Piemonte 1/4/1771
23 Lettera di Luigi XV re di Francia a Carlo Emanuele III re di Sardegna 2/4/1771
25 Lettera di Luigi Stanislao Saverio di Borbone conte di Provenza a Maria Antonietta di Spagna duchessa di Savoia 12/5/1771
26 Lettera di Luigi Stanislao Saverio di Borbone conte di Provenza a Vittorio Amedeo duca di Savoia 12/5/1771
1 Lettera di Vittorio Amedeo III re di Sardegna al suo plenipotenziario presso la Santa Sede, il conte di Rivera 27/10/1773
1 Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per trattare i capitoli del contratto di matrimonio tra suo nipote Carlo Filippo conte d'Artois e la figlia del re di Sardegna, Maria Teresa di Savoia 24/7/1773
2 Carlo Filippo conte d'Artois, nipote di Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per trattare i capitoli del suo contratto di matrimonio con la figlia del re di Sardegna, Maria Teresa di Savoia 24/7/1773
1 Lettera di Luigi XV re di Francia a Vittorio Amedeo III re di Sardegna 16/2/1773
1 Capitoli del contratto di matrimonio tra il nipote di Luigi XV re di Francia, Carlo Filippo conte d'Artois e la figlia del re di Sardegna, Maria Teresa di Savoia, stipulati dal barone di Choiseul, plenipotenziario del re di Francia e da Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche per conto del re di Sardegna 3/9/1773
2 Luigi XV re di Francia ratifica i Capitoli del contratto di matrimonio tra suo nipote , Carlo Filippo conte d'Artois e la figlia del re di Sardegna, Maria Teresa di Savoia, stipulati dal barone di Choiseul, suo plenipotenziario e da Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche per conto del re di Sardegna 15/9/1773
1 Carlo Filippo conte d'Artois, nipote di Luigi XV re di Francia ratifica i capitoli del suo contratto di matrimonio con la figlia del re di Sardegna, Maria Teresa di Savoia, stipulati dal barone di Choiseul, suo plenipotenziario e da Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche per conto del re di Sardegna 15/9/1773
1 Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per la firma sotto l'atto di rinuncia che la principessa Maria Teresa di Savoia doveva compiere in esecuzione dei capitoli matrimoniali con il nipote del re, il conte d'Artois 15/9/1773
1 Luigi XV re di Francia affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per ricevere la dote della principessa Maria Teresa di Savoia, futura sposa del nipote del re, il conte d'Artois 15/9/1773
1 Luigi XV re di Francia ratifica l'atto con cui suo nipote il conte d'Artois affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per ricevere la dote della principessa Maria Teresa di Savoia, sua futura sposa 15/9/1773
2 Il conte d'Artois, nipote di Luigi XV re di Francia, affida al barone di Choiseul ambasciatore presso il re di Sardegna la delega per ricevere la dote della principessa Maria Teresa di Savoia, sua futura sposa 15/9/1773
1 Luigi XV re di Francia ratifica l'atto di rinuncia della principessa Maria Teresa di Savoia futura sposa di suo nipote, il conte d'Artois 12/11/1773
3 Il conte d'Artois, nipote di Luigi XV re di Francia, ratifica l'atto di rinuncia della principessa Maria Teresa di Savoia, sua futura sposa 12/11/1773
1 Il barone di Choiseul, plenipotenziario di Luigi XV re di Francia presso il Regno di Sardegna e Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche delegati rispettivamente dal re di Francia e dal re di Sardegna a ricevere l'atto di consegna della principessa Maria Teresa di Savoia futura sposa del nipote di Luigi XV, il conte d'Artois, dichiarano che sebbene detto atto sia stato concluso nel territorio della Savoia, tale luogo in dovr considerarsi neutro 11/10/1773
1 Lettera di Luigi XV re di Francia al duca di Savoia Vittorio Amedeo per comunicargli l'intenzione di chiedere in sposa per il nipote, il conte d'Artois, a Carlo Emanuele III re di Sardegna la principessa Maria Teresa, figlia del duca 16/2/1773
3 Lettera di Carlo Filippo conte d'Artois a Vittorio Amedeo III re di Sardegna 20/3/1773
5 L'arcivescovo di Torino, Francesco Luserna Rorengo di Ror celebra e redige l'atto di matrimonio tra Maria Teresa di Savoia figlia del re di Sardegna Vittorio Amedeo III e il conte d'Artois, nipote di Luigi XV re di Francia 4/10/1773
1 Luigi XV re di Francia ratifica il contratto di matrimonio tra Maria Teresa di Savoia figlia del re di Sardegna Vittorio Amedeo III e il conte d'Artois suo nipote, stipulato dal barone di Choiseul, plenipotenziario di Luigi XV re di Francia presso il Regno di Sardegna e Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche 2/11/1773
1 Il conte d'Artois, nipote di Luigi XV re di Francia ratifica il suo contratto di matrimonio con Maria Teresa di Savoia figlia del re di Sardegna Vittorio Amedeo III, stipulato dal barone di Choiseul, plenipotenziario di Luigi XV re di Francia presso il Regno di Sardegna e Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche 2/11/1773
1 Il barone di Choiseul, ambasciatore speciale del re di Francia, si impegna, a nome del re di Francia e del nipote, il conte d'Artois, ad assicurare la dote della principessa Maria Teresa di Savoia 25/10/1773
1 Il barone di Choiseul, ambasciatore speciale del re di Francia, rilascia quietanza, a nome del re di Francia e del nipote, il conte d'Artois, per la la dote della principessa Maria Teresa di Savoia 25/10/1773
1 Luigi Paolo marchese di Brancas, Armando Le Clerc e Gian Giacomo Le Goueslier de Montcarrel, delegati del re di Francia ricevono la principessa Maria Giuseppa Luisa di Savoia sposa del conte di Provenza, nipote di Luigi XV re di Francia 5/11/1773
1 Capitoli del contratto di matrimonio tra Benedetto Maurizio di Savoia duca del Chiablese e Maria Carlotta Gabriella di Savoia, rispettivamente fratello e figlia terzogenita di Vittorio Amedeo III re di Sardegna, stipulato da Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche e plenipotenziario del re di Sardegna da una parte e Ottavio Provana di Lein e Benedetto Cavalli presidente del Senato di Piemonte, procuratori incaricati deal duca del Chiablese dall'altra 15/3/1775
4 Capitolo separato del contratto di matrimonio tra Benedetto Maurizio di Savoia duca del Chiablese e Maria Carlotta Gabriella di Savoia, rispettivamente fratello e figlia terzogenita di Vittorio Amedeo III re di Sardegna, stipulato da Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche e plenipotenziario del re di Sardegna da una parte e Ottavio Provana di Lein e Benedetto Cavalli presidente del Senato di Piemonte, procuratori incaricati deal duca del Chiablese dall'altra 15/3/1775
2 Capitolo segreto del contratto di matrimonio tra Benedetto Maurizio di Savoia duca del Chiablese e Maria Carlotta Gabriella di Savoia, rispettivamente fratello e figlia terzogenita di Vittorio Amedeo III re di Sardegna, stipulato da Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche e plenipotenziario del re di Sardegna da una parte e Ottavio Provana di Lein e Benedetto Cavalli presidente del Senato di Piemonte, procuratori incaricati deal duca del Chiablese dall'altra 15/3/1775
1 Vittorio Amedeo III re di Sardegna incarica il suo plenipotenziario Angelo Maria Carron di San Tommaso marchese d'Aigueblanche di sottoscrivere con Ottavio Provana di Lein e Benedetto Cavalli presidente del Senato di Piemonte gli articoli del contratto di matrimonio tra Benedetto Maurizio di Savoia duca del Chiablese e Maria Carlotta Gabriella di Savoia, rispettivamente suoi fratello e figlia terzogenita 13/3/1775
1 Lettera di Vittorio Amedeo III re di Sardegna al suo plenipotenziario presso la Santa Sede, il conte di Rivera perch disponga affich sia ottenuta la dispensa pontificia necessaria per poter celebrare il matrimonio tra tra Benedetto Maurizio di Savoia duca del Chiablese e Maria Carlotta Gabriella di Savoia, rispettivamente fratello e figlia terzogenita del re 22/2/1775
2 Lettera di Vittorio Amedeo III re di Sardegna al suo plenipotenziario presso la Santa Sede, il conte di Rivera perch disponga affich sia ottenuta la dispensa pontificia necessaria per poter celebrare il matrimonio tra Maria Adelaide Clotilde figlia del Delfino di Francia con Carlo Emanuele principe di Piemonte 9/9/1775
2 Capitoli del contratto di matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte, figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna e Maria Adelaide Clotilde, sorella di Luigi XVI re di Francia, stipulato da Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire per parte del re di Sardegna e da Giovanni Federico Philippeaux conte di Maurepas, Luigi Philippeaux, duca di La Vrillire e da Carlo Gravier conte di Vergennes per parte del re di Francia 9/4/1775
1 Vittorio Amedeo III re di Sardegna nomina Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire suo ambasciatore speciale presso Luigi XVI re di Francia per trattare il matrimonio tra suo figlio Carlo Emanuele principe di Piemonte e Maria Adelaide Clotilde, sorella del re di Francia 8/2/1775
1 Luigi XVI re di Francia ratifica i capitoli del contratto di matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte, figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna e sua sorella Maria Adelaide Clotilde, stipulato da Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire per parte del re di Sardegna e da Giovanni Federico Philippeaux conte di Maurepas, Luigi Philippeaux, duca di La Vrillire e da Carlo Gravier conte di Vergennes per parte del re di Francia 21/4/1775
1 L'arcivescovo di Torino, Francesco Luserna Rorengo di Ror celebra e redige l'atto di matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e figlio del re di Sardegna Vittorio Amedeo III e Maria Adelaide Clotilde sorella di Luigi XVI re di Francia 6/6/1776
2 Vittorio Amedeo III re di Sardegna nomina Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire suo ambasciatore speciale presso Luigi XVI re di Francia per presenziare all'atto di rinuncia alle ragioni ereditarie che doveva pronunciare la principessa Maria Adelaide Clotilde sorella di Luigi XVI re di Francia, futura sposa di Carlo Emanuele principe di Piemonte e figlio del re di Sardegna 1/8/1775
1 Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire e Carlo Gravier conte di Vergennes, delegati rispettivamente dal re di Sardegna e dal re di Francia dichiarano che sebbene la consegna della principessa Maria Adelaide Clotilde futura sposa del figlio di Vittorio Amedeo III, Carlo Emanuele principe di Piemonte, avverr in territorio francese, tale luogo dovr considerarsi neutro 12/8/1775
1 Carlo Gravier conte di Vergennes, delegato di Luigi XVI re di Francia redige copia autentica del contratto di matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte e figlio del re di Sardegna Vittorio Amedeo III e Maria Adelaide Clotilde sorella di Luigi XVI re di Francia 16/8/1775
2 Vittorio Amedeo III re di Sardegna delega Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire a ricevere a Pont-de-Beauvoisin la principessa Maria Adelaide Clotilde sorella di Luigi XVI re di Francia, sposa di suo figlio Carlo Emanuele principe di Piemonte 17/8/1775
2 Vittorio Amedeo III re di Sardegna delega Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire a sottoscrivere a Pont-de-Beauvoisin l'atto di consegna della principessa Maria Adelaide Clotilde sorella di Luigi XVI re di Francia, sposa di suo figlio Carlo Emanuele principe di Piemonte 17/8/1775
1 Luigi XVI re di Francia delega Giuseppe Matteo Gerardo di Rayneval a sottoscrivere a Pont-de-Beauvoisin l'atto di consegna di sua sorella, la principessa Maria Adelaide Clotilde, sposa di Carlo Emanuele principe di Piemonte e figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna 22/8/1775
1 Enrico Carlo Giulio di Clermont conte di Tonnerre, Francesco Luigi Maria de Cernay e Giuseppe Matteo Gerardo di Rayneval, delegati di Luigi XVI re di Francia, consegnano ai delegati del re di Sardegna la principessa Maria Adelaide Clotilde, sorella del re di Francia e sposa di Carlo Emanuele principe di Piemonte e figlio del re di Sardegna 6/9/1775
2 Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire e Paolo Gaetano Vuy, delegati di Vittorio Amedeo III re di Sardegna, ricevono dai delegati del re di Francia la principessa Maria Adelaide Clotilde, sorella del re di Francia e sposa di Carlo Emanuele principe di Piemonte e figlio del re di Sardegna 6/9/1775
1 Giovanni Bona, cappellano regio e cancelliere della cura regia, redige copia autentica del breve di papa Pio VI di dispensa a favore di Carlo Emanuele principe di Piemonte e figlio del re di Sardegna Vittorio Amedeo III e Maria Adelaide Clotilde sorella di Luigi XVI re di Francia 8/8/1775
1 Lettera di Federico Augusto duca di Sassonia a Maria Antonia Ferdinanda regina di Sardegna 17/8/1781
1 Federico Augusto elettore di Sassonia nomina Francesco Maria Hasse suo plenipotenziario per trattare gli articoli del contratto di matrimonio tra suo fratello Antonio e Maria Carlotta Antonietta figlia di Vittorio Amedeo III re di Sardegna 17/3/1781
2 Antonio principe di Sassonia e fratello di Federico Augusto elettore di Sassonia nomina Francesco Maria Hasse suo plenipotenziario per trattare gli articoli del suo contratto di matrimonio con Maria Carlotta Antonietta figlia di Vittorio Amedeo III re di Sardegna 17/3/1781
1 Istruzioni di Vittorio Amedeo III re di Sardegna al conte Ferrero della Marmora, incaricato di accompagnare la principessa Maria Carlotta Antonietta sua figlia ad Augsburg, ove sar consegnata ai delegati del marito, il principe Antonio di Sassonia 29/9/1781
1 I delegati di Federico Augusto elettore di Sassonia dichiarano di aver ricevuto in consegna dal conte Ferrero della Marmora, plenipotenziario del re di Sardegna la principessa Maria Carlotta Antonietta, sposa del principe Antonio di Sassonia e figlia del re di Sardegna 14/10/1781
1 Capitoli del contratto di matrimonio tra Antonio principe di Sassonia e Maria Carlotta Antonietta figlia di Vittorio Amedeo III re di Sardegna, stipulato dai plenipotenziari delle due parti, rispettivamente Francesco Maria Hasse e Prospero Viretti 30/5/1781
1 Antonio principe di Sassonia e fratello di Federico Augusto elettore di Sassonia nomina Camillo Marcolini suo plenipotenziario per trattare gli articoli del suo contratto di matrimonio con Maria Carlotta Antonietta figlia di Vittorio Amedeo III re di Sardegna 17/8/1781
1 Antonio principe di Sassonia e fratello di Federico Augusto elettore di Sassonia nomina Camillo Marcolini suo plenipotenziario per sottoscrivere l'atto di rinuncia alle ragioni ereditarie di Maria Carlotta Antonietta figlia di Vittorio Amedeo III re di Sardegna, sua futura sposa 17/8/1781
1 Francesco Maria Hasse, plenipotenziario di Federico Augusto elettore di Sassonia, dichiara di aver ricevuto l'atto di ipoteca, stipulato a nome dell'elettore dal conte Camillo Marcolini, per l'assicurazione della dote di Maria Carlotta Antonietta figlia di Vittorio Amedeo III re di Sardegna, futura moglie di Antonio principe di Sassonia e fratello dell'elettore 29/9/1781
1 Federico Augusto elettore di Sassonia rilascia quietanza della dote di Maria Carlotta Antonietta figlia di Vittorio Amedeo III re di Sardegna, futura moglie di Antonio principe di Sassonia e fratello dell'elettore 22/10/1781
1 Lettera di Federico Augusto elettore di Sassonia a Vittorio Amedeo III re di Sardegna 25/10/1781
2 Lettera di congratulazioni di Luigi XVI re di Francia a Vittorio Amedeo III re di Sardegna per il matrimonio di Maria Carlotta Antonietta figlia del re di Sardegna con Antonio principe di Sassonia 24/10/1781
2 Lettera di congratulazioni di Maria Teresa di Savoia contessa d'Artois al padre Vittorio Amedeo III re di Sardegna per il matrimonio della sorella Maria Carlotta Antonietta con Antonio principe di Sassonia 28/10/1781
2 Lettera di congratulazioni di Luigi Stanislao Saverio di Borbone conte di Provenza al padre Vittorio Amedeo III re di Sardegna per il matrimonio di Maria Carlotta Antonietta figlia del re di Sardegna con Antonio principe di Sassonia 12/11/1781
1 Lettera di benvenuto alla principessa Maria Carlotta Antonietta figlia del re di Sardegna moglie di Antonio principe di Sassonia da parte del Consiglio della citt di Augsburg, luogo in cui la principessa verr consegnata ai delegati del principe suo marito 12/9/1781
1 Camillo Marcolini, delegato del principe Antonio di Sassonia compie ricognizione e rilascia ricevuta dei gioielli portati con s dalla principessa Maria Carlotta Antonietta figlia del re di Sardegna e moglie del principe di Sassonia 14/10/1781
2 Camillo Marcolini, delegato del principe Antonio di Sassonia compie ricognizione e rilascia ricevuta dei gioielli portati con s dalla principessa Maria Carlotta Antonietta figlia del re di Sardegna e moglie del principe di Sassonia e non compresi in un precedente inventario 14/10/1781
1 Disposizioni testamentarie di Maria Carlotta Antonietta di Savoia principessa di Sassonia 11/2/1783
1 Lettera del cavalier Manciforte scdiere del duca d'Aosta 13/4/1788
2 Lettera dell'Imperatore Giuseppe II a Vittorio Amedeo III re di Sardegna circa il matrimonio tra sua nipote Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria e Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e figlio del re di Sardegna 26/5/1788
3 Lettera dell'Imperatore Giuseppe II a Vittorio Amedeo III re di Sardegna circa il matrimonio tra sua nipote Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria e Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e figlio del re di Sardegna 17/7/1788
22 Lettera del conte Piossasco di None 22/4/1788
1 Capitoli del contratto di matrimonio tra la principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria e Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e figlio del re di Sardegna, stipulati dai plenipotenziari dell'imperatore Giuseppe II e del re di Sardegna Vittorio Amedeo III, rispettivamente Giuseppe conte di Wilzeck e Carlo principe Albani consiglieri di Stato, e Giuseppe Maria Vincenzo Lascaris di Castellar 0/0/1789
2 Capitoli del contratto di matrimonio tra la principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria e Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e figlio del re di Sardegna, stipulati dai plenipotenziari dell'imperatore Giuseppe II e del re di Sardegna Vittorio Amedeo III, rispettivamente Carlo principe Albani consigliere di Stato, e marchese Carlo Emanuele Cacciapiatti 4/2/1789
1 Lettera del marchese Ludovico Arborio di Breme al conte d'Hauteville 27/5/1786
1 Vittorio Amedeo III re di Sardegna nomina Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar suo plenipotenziario per sottoscrivere il contratto di matrimonio tra suo figlio Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e la principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria 15/4/1789
2 Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta nomina Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar suo plenipotenziario per sottoscrivere il suo contratto di matrimonio con la principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria 15/4/1789
1 Vittorio Amedeo III re di Sardegna nomina Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar suo plenipotenziario per ricevere la dote della principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, futura moglie di suo figlio Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta 15/4/1789
3 Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta nomina Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar suo plenipotenziario per ricevere la dote della principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, sua futura moglie 15/4/1789
2 Vittorio Amedeo III re di Sardegna conferma la nomina fatta da suo figlio Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta a Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar quale suo plenipotenziario per ricevere la dote della principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, sua futura moglie 15/4/1789
1 Vittorio Amedeo III re di Sardegna nomina Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar suo plenipotenziario per intervenire all'atto di rinuncia alle ragioni ereditarie della principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, futura moglie di suo figlio Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta 15/4/1789
2 Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta nomina Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar suo plenipotenziario per intervenire all'atto di rinuncia alle ragioni ereditarie della principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, sua futura moglie 15/4/1789
1 Vittorio Amedeo III re di Sardegna nomina il suo segretario Prospero Tonso suo plenipotenziario per intervenire all'atto di ricevimento della principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, futura moglie di suo figlio Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e per redigere e sottoscrivere la ricognizione dei gioielli da questa portati 15/4/1789
1 Vittorio Amedeo III re di Sardegna nomina Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar suo plenipotenziario per ricevere a Boffalora la principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, futura moglie di suo figlio Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta 15/4/1789
1 Articolo separato del contratto di matrimonio tra Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna e la principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, stipulato dai plenipotenziari Giuseppe conte di Wilzeck e Carlo principe Albani per l'arciduca Ferdinando d'Austria e Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar per il re di Sardegna 19/4/1789
1 La principessa Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria, futura moglie di Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna fa atto di rinuncia alle ragioni ereditarie 20/4/1789
1 L'arciduca Ferdinando d'Austria ratifica l'atto di rinuncia alle ragioni ereditarie della principessa Maria Teresa sua figlia e futura moglie di Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta e figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna 20/4/1789
1 Carlo principe Albani rilascia quietanza a Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar plenipotenziario del re di Sardegna per i gioielli donati da Vittorio Amedeo III re di Sardegna a Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria e futura moglie di Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta 20/4/1789
1 L'imperatore Giuseppe II d'Austria ratifica il contratto di matrimonio tra Maria Teresa figlia dell'arciduca Ferdinando d'Austria e futura moglie di Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta 22/5/1789
1 Ferdinando arciduca d'Austria ratifica la convenzione circa l'esecuzione di ul capitoli del contratto di matrimonio tra sua figlia Maria Teresa e Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta, sipulati dai suoi plenipotenziari Giuseppe conte di Wilzeck e Carlo principe Albani e da Giuseppe Vincenzo Lascaris di Castellar per il re di Sardegna 13/7/1791
1 L'arciduca Ferdinando d'Austria ratifica il contratto di matrimonio tra sua figlia Maria Teresa e Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta 23/6/1789
1 L'arciduca Ferdinando d'Austria ratifica l'articolo separato del contratto di matrimonio tra sua figlia Maria Teresa e Vittorio Emanuele di Savoia duca d'Aosta 23/6/1789
1 Margherita di Vienne rilascia quietanza al fratello Andrea Delfino di Vienne per la somma assegnatale in testamento dalla madre Beatrice contessa di Vienne 17/1/1230
1 Papa Clemente V concede la dispensa matrimoniale a Ugone Delfino di Vienne per il matrimonio con Maria figlia del conte Amedeo V di Savoia 1/7/1308
1 Papa Clemente V concede la dispensa matrimoniale a Ugone Delfino di Vienne per il matrimonio con Maria figlia del conte Amedeo V di Savoia 1/7/1308
1 Papa Gregorio XI concede l'approvazione al matrimonio tra Amedeo VI conte di Savoia e Bona di Borbone 16/4/1373
1 Papa Martino V concede dispensa matrimoniale a Francesco di Bretagna conte di Montfort e a Bona di Savoia figlia di Amedeo VIII duca di Savoia 12/1/1427
1 Papa Martino V concede dispensa matrimoniale a Filippo Maria Visconti duca di Milano e a Maria di Savoia figlia di Amedeo VIII duca di Savoia 10/2/1428
1 Papa Eugenio IV concede dispensa matrimoniale a Ludovico III d'Angi re di Sicilia e Gerusalemme e a Margherita di Savoia figlia di Amedeo VIII duca di Savoia 29/11/1431
1 Amedeo VIII duca di Savoia e il figlio Ludovico di Savoia ratificano il contratto di matrimonio tra Amedeo di Savoia, figlio di Ludovico e Iolanda figlia di Carlo VII re di Francia 28/8/1436
1 Papa Eugenio IV concede dispensa matrimoniale ad Amedeo di Savoia figlio di Ludovico di Savoia principe di Piemonte e a Iolanda figlia di Carlo VII re di Francia 31/10/1436
1 Vidimus di Claude Lebret ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Allamand dell'atto con cui Luigi XI promette di versare una somma a Maria di Savoia figlia di Ludovico duca di Savoia in occasione del suo matrimonio con Ludovico di Lussemburgo conte di St.Paul e connestabile di Francia 26/2/1512
1 Vidimus di Claude Lebret ufficiale del decanato di Savoia per il vescovo di Grenoble Laurent Allamand del contratto dotale tra Filippo di Savoia conte di Bg e signore di Bresse e Margherita di Bourbon 13/4/1512
1 Petizione inoltrata al vescovo di Mondov Antonio Champion per ottenere la dispensa matrimoniale a favore di Carlo I duca di Savoia e di Bianca di Monferrato 26/4/1485
2 Ulteriore petizione inoltrata al vescovo di Mondov Antonio Champion per ottenere la dispensa matrimoniale a favore di Carlo I duca di Savoia e di Bianca di Monferrato 29/4/1485
1 Il duca Filiberto di Savoia dispensa i castellani e gli ufficiali delle terre gi donate a titolo di sopraddote a Luisa di Savoia, figlia di Giano di Savoia conte di Ginevra e moglie di Francesco di Lussemburgo, dal rendere i propri conti alla Camera ducale e dal pagare le contravvenzioni da questa comminate per non aver reso detti conti 28/7/1500
1 Luisa di Savoia viscontessa di Martigues rilascia quietanza a Giovanni "de Ruella" 10/9/0
1 Papa Alessandro VI concede la dispensa matrimoniale a Filiberto di Savoia, figlio di Filippo II duca di Savoia e Luisa Iolanda figlia del duca Carlo I di Savoia 19/5/1496
1 Papa Alessandro VI concede la dispensa matrimoniale a Filiberto di Savoia, figlio di Filippo II duca di Savoia e Luisa Iolanda figlia del duca Carlo I di Savoia 22/5/1496
1 Filiberto II duca di Savoia ratifica il proprio contratto di matrimonio con Margherita d'Austria figlia di Massimiliano re dei Romani 18/5/1504
1 Margherita d'Austria, moglie di Filiberto II duca di Savoia nomina Lorenzo di Gorrevod suo procuratore per tutta la durata del suo viaggio in Spagna 2/4/1505
1 Copia redatta dal segretario Chatel di una risposta data al mastro Cadod inviato dal duca presso la duchessa Margherita d'Austria presso cui dimorava la figlia natrale del duca Filippo II 0/0/1513
1 Papa Leone X si congratula con il duca Carlo II di Savoia per il matrimonio deciso tra Filiberta di Savoia figlia del duca Filippo II di Savoia e Giuliano de Medici duca di Nemours e fratello del papa stesso 19/1/1515
1 Papa Leone X si congratula con il duca Carlo II di Savoia per il matrimonio avvenuto tra Filiberta di Savoia figlia del duca Filippo II di Savoia e Giuliano de Medici duca di Nemours e fratello del papa stesso 27/2/1515
1 Il segretario ducale Chatel, inviato in Portogallo per trattare il matrimonio tra il duca Carlo II di Savoia e la figlia del re di Portogallo, scrive al duca sull'andamento della missione 3/8/1520
3 Il segretario ducale Gallier, inviato in Portogallo per trattare il matrimonio tra il duca Carlo II di Savoia e la figlia del re di Portogallo, scrive al duca sull'andamento della missione 18/4/1520
2 Il segretario ducale Gallier, inviato in Portogallo per trattare il matrimonio tra il duca Carlo II di Savoia e la figlia del re di Portogallo, scrive al duca sull'andamento della missione 18/4/1520
1 Emanuele d'Aviz re di Portogallo nomina i propri rappresentanti per trattare con gli inviati del duca Carlo II di Savoia il matrimonio tra questi e sua figlia Beatrice 18/3/1521
1 Leone X papa invia al duca Carlo II di Savoia la Rosa d'oro in occasione del suo matrimonio con Beatrice figlia del re di Portogallo 19/6/1521
1 Paolo V papa si congratula con il duca Carlo Emanuele I di Savoia per l'avvenuto matrimonio tra sua figli Isabella e Alfonso d'Este duca di Modena 20/2/1608
1 Papa Paolo V presenta al duca Carlo Emanuele I di Savoia le credenziali di frate Paolo da Cesena cappuccino, inviatogli per distoglierlo dall'intenzione di trattare il matrimonio del figlio Vittorio Amedeo con una principessa protestante 13/8/1611
1 Papa Paolo V presenta al cardinale Maurizio di Savoia le credenziali di frate Paolo da Cesena cappuccino 13/8/1611
1 Papa Paolo V concede dispensa matrimoniale a Vittorio Amedeo di Savoia figlio di Carlo Emanuele I duca di Savoia e alla principessa Cristina figlia di Enrico IV re di Francia 1/23/1618
1 Papa Paolo V si congratula con Vittorio Amedeo di Savoia in occasione dell'arrivo a Torino della moglie, la principessa Cristina di Francia 7/12/1619
1 Papa Paolo V comunica al duca Carlo Emanuele I di Savoia il permesso accordato ai vescovi di Moriana e Ginevra di accompagnarlo nel viaggio alla corte del re di Francia 29/12/1617
1 Papa Paolo V si congratula con Carlo Emanuele I duca di Savoia per il matrimonio del figlio Vittorio Amedeo con la principessa Cristina di Francia 23/1/1619
1 Papa Paolo V si congratula con Vittorio Amedeo figlio di Carlo Emanuele I duca di Savoia per il suo matrimonio con la principessa Cristina di Francia 23/1/1619
10 Lettera di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Bonnefont 21/6/1655
13 Lettera di Cristina di Francia duchessa di Savoia al proprio agente a Parigi Bonnefont 13/4/1657
20 Lettera di Giorgio Turinetti a Bonnefont, agente a Parigi di Cristina di Francia duchessa di Savoia 5/6/1655
1 Papa Innocenzo X si congratula con Carlo Emanuele II duca di Savoia per il matrimonio della sorella Adelaide con il principe Ferdinando Maria di Baviera 3/9/1650
1 Il conte Massimiliano Curtio redige l'inventario del fardello di Adelaide di Savoia, sorella del duca Carlo Emanuele II e sposa di Ferdinando Maria principe di Baviera 14/5/1652
1 Papa Alessandro VII si congratula con Carlo Emanuele II duca di Savoia per il suo matrimonio con Francesca figlia di Gastone d'Orlans 4/11/1662
1 Papa Alessandro VII si congratula con Cristina di Francia duchessa di Savoia per il matrimonio del figlio Carlo Emanuele II duca di Savoia con Francesca figlia di Gastone d'Orlans 13/11/1662
1 Papa Alessandro VII si congratula con Francesca figlia di Gastone d'Orlans per il matrimonio con Carlo Emanuele II duca di Savoia 14/7/1663
1 Papa Alessandro VII concede la dispensa matrimoniale a Carlo Emanuele II duca di Savoia e a Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours 5/1/1665
1 Papa Alessandro VII si congratula con Carlo Emanuele II duca di Savoia per il suo matrimonio con Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours 4/7/1665
1 Papa Alessandro VII si congratula con Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours per il suo matrimonio con Carlo Emanuele II duca di Savoia 4/7/1665
1 Papa Innoceno X si congratula con il duca Vittorio Amedeo II di Savoia per la decisione di sposare la principessa Anna d'Orleans figlia del duca Filippo d'Orleans e nipote del re di Francia Luigi XIV 29/2/1684
1 Papa Innoceno X si congratula con Maria Giovanna Battista duchessa di Savoia per la decisione di far celebrare il matrimonio tra suo figlio, il duca Vittorio Amedeo II di Savoia, e la principessa Anna d'Orleans figlia del duca Filippo d'Orleans e nipote del re di Francia Luigi XIV 29/2/1684
1 Papa Clemente XI comunica a Vittorio Amedeo II duca di Savoia di aver dato incarico al cardinal Archinto di portare le congratulazioni alla principessa Maria Gabriella di Savoia per il suo matrimonio con Filippo V re di Spagna 8/8/1701
1 Papa Clemente XI concede la Rosa d'Oro a Maria Luisa Gabriella di Savoia, novella sposa di Filippo V re di Spagna 18/8/1701
1 Papa Clemente XI si congratula con il duca Vittorio Amedeo II di Savoia per il matrimonio tra sua figlia Maria Luisa Gabriella e il re di Spagna Filippo V 26/9/1701
1 Papa Innocenzo XIII si congratula con la duchessa Maria Giovanna Battista di Savoia per il matrimonio del principe di Piemonte Carlo Emanuele di Savoia con la principessa Anna cristina Luisa di Sulzbach 22/4/1722
1 Lettera indirizzata alla marchesa Anna Maria Paci Albergati a Bologna 28/4/1723
1 Papa Clemente XII si congratula con Carlo Emanuele III re di Sardegna per il suo matrimonio con la principessa Teresa Elisabetta di Lorena 11/1/1737
1 Lettera di Carlo Emanuele III re di Sardegna al cognato, il principe di Carignano, incaricato di rappresentarlo a Parigi alla cerimonia del suo matrimonio con la principessa Elisabetta teresa di Lorena 9/2/1737
1 Lettera di Carlo Emanuele III re di Sardegna al cognato, il principe di Carignano, incaricato di rappresentarlo a Parigi alla cerimonia del suo matrimonio con la principessa Elisabetta teresa di Lorena 24/2/1737
1 Papa Benedetto XIV si congratula con Carlo Emanuele III re di Sardegna per il matrimonio di suo nipote Vittorio Amedeo duca di Savoia con la principessa Maria Antonia Ferdinanda di Spagna 29/12/1749
1 Copia autentica dell'atto di matrimonio tra Vittorio Amedeo marchese di Susa, figlio naturale di Vittorio Amedeo II re di Sardegna e Maria Lucrezia Franchi di Pont 2/3/1845
1 Papa Clemente XIV si congratula con Carlo Emanuele III re di Sardegna per il matrimonio di sua nipote Maria Giuseppa Luigia con Luigi Stanislao Saverio di Borbone conte di Provenza e nipote di Luigi XV re di Francia 2/5/1771
1 Papa Clemente XIV si congratula con Vittorio Amedeo III re di Sardegna per il matrimonio di sua figlia Maria Teresa con Carlo Filippo conte d'Artois e nipote di Luigi XV re di Francia 6/11/1773
1 Vittorio Amedeo III re di Sardegna delaga Paolo Gaetano Vuy a sottoscrivera l'atto di consegna della principessa Maria Teresa di Savoia ai delegati del marito, Carlo Filippo conte d'Artois e nipote del re di Francia Luigi XV 24/10/1773
1 Papa Pio VI si congratula con Vittorio Amedeo III re di Sardegna per il proposito di far sposare il figlio Carlo Emanuele con Maria Adelaide Clotilde nipote di Luigi XV re di Francia 1/4/1775
7 Papa Pio VI si congratula con Vittorio Amedeo III re di Sardegna per l'avvenuto matrimonio tra il figlio Carlo Emanuele e Maria Adelaide Clotilde nipote di Luigi XV re di Francia 30/9/1775
1 Papa Pio VI ringrazia Vittorio Amedeo III re di Sardegna per il dono delle medaglie coniate in occasione del matrimonio tra il figlio Carlo Emanuele e Maria Adelaide Clotilde nipote di Luigi XV re di Francia 4/11/1775
1 Papa Pio VI si congratula con Vittorio Amedeo III re di Sardegna per l'avvenuto matrimonio tra la figlia Maria Carlotta Antonietta e il principe Antonio di Sassonia 20/10/1781
1 Contratto di matrimonio tra Maria Beatrice di Savoia figlia di Vittorio Emanuele I re di Sardegna e l'arciduca Francesco d'Austria-Este duca di Modena 19/6/1812
2 Maria Beatrice di Savoia figlia di Vittorio Emanuele I re di Sardegna compie atto di rinuncia a tutte le ragioni ereditarie in occasione del matrimonio con l'arciduca Francesco d'Austria-Este duca di Modena 19/6/1812
3 L'arciduca Francesco d'Austria-Este duca di Modena ratifica l'atto con cui la moglie Maria Beatrice di Savoia figlia di Vittorio Emanuele I re di Sardegna rinuncia a tutte le ragioni ereditarie 19/6/1812
1 Capitoli del contratto di matrimonio tra Carlo Felice di Savoia duca del Genevese e Maria Cristina di Borbone, stipulati dai plenipotenziari dei re di Sardegna e di Sicilia, rispettivamente Stefano Manca marchese di Villaermosa e Tommaso di Somma marchese di Circello 4/4/1807
2 Articolo separato del contratto di matrimonio tra Carlo Felice di Savoia duca del Genevese e Maria Cristina di Borbone, stipulato dai plenipotenziari dei re di Sardegna e di Sicilia, rispettivamente Stefano Manca marchese di Villaermosa e Tommaso di Somma marchese di Circello 3/4/1807
3 Ferdinando IV re delle Due Sicilie nomina Tommaso di Somma marchese di Circello suo plenipotenziario per stipulare il contratto di matrimonio tra sua figlia Maria Cristina di Borbone e Carlo Felice di Savoia duca del Genevese 31/3/1807
4 Vittorio Emanuele I re di Sardegna assegna a Maria Cristina di Borbone un appannaggio annuo in caso di premorienza del marito, Carlo Felice di Savoia duca del Genevese 23/11/1806
5 Lettera di Vittorio Emanuele I re di Sardegna al figlio Carlo Felice di Savoia duca del Genevese, con la quale gli comunica di aver assegnato a Maria Cristina di Borbone un appannaggio annuo in caso di sua premorienza 23/11/1806
1 Ferdinando IV re delle Due Sicilie ratifica l'articolo separato del contratto di matrimonio tra Carlo Felice di Savoia duca del Genevese e sua figlia Maria Cristina di Borbone, stipulato dal suo plenipotenziario e da quello del re di Sardegna, rispettivamente Tommaso di Somma marchese di Circello e Stefano Manca marchese di Villaermosa 9/4/1807
1 Ferdinando IV re delle Due Sicilie ratifica i capitoli del contratto di matrimonio tra Carlo Felice di Savoia duca del Genevese e sua figlia Maria Cristina di Borbone, stipulato dal suo plenipotenziario e da quello del re di Sardegna, rispettivamente Tommaso di Somma marchese di Circello e Stefano Manca marchese di Villaermosa 4/5/1807
2 Papa Pio VII si congratula con Vittorio Emanuele I re di Sardegna per il matrimonio del fratello Carlo Felice con la principessa Maria Cristina di Borbone figlia di Ferdinando IV re delle Due Sicilie 12/11/1806
3 Papa Pio VII si congratula con Vittorio Emanuele I re di Sardegna per il matrimonio del fratello Carlo Felice con la principessa Maria Cristina di Borbone figlia di Ferdinando IV re delle Due Sicilie 2/5/1807
1 Papa Pio VI si congratula l'arciduchessa Maria Teresa d'Austria per il suo matrimonio con Vittorio Emanuele di Savoia figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna 9/5/1789
1 Papa Pio VI si congratula con Vittorio Amedeo III re di Sardegna per il matrimonio tra il figlio Vittorio Emanuele di Savoia e l'arciduchessa Maria Teresa d'Austria 9/5/1789
1 Lettera con cui Vittorio Emanuele I re di Sardegna imputa al bilancio del Monte di riscatto l'onere della restituzione della dote della moglie, l'arciduchessa d'Austria Maria Teresa 30/7/1807
1 Il Consiglio delegato di Cuneo rivolge congratulazioni al re Vittorio Emanuele II per il matrimonio della figlia Clotilde con il principe Napoleone Bonaparte 4/2/1859
1 Papa Pio VII si congratula con Vittorio Emanuele I re di Sardegna per il matrimonio tra sua figlia Maria Teresa e Carlo Ludovico di Borbone principe di Lucca 2/9/1820
1 Carlo Felice re di Sardegna stabilisce le regole di parit per il trattamento dotale delle principesse figlie del defunto re Vittorio Emanuele I suo fratello 16/7/1824
1 L'imperatore Francesco I d'Austria e l'arciduca Ferdinando V re d'Ungheria ratificano gli articoli del contratto di matrimonio di quest'ultimo con la principessa Maria Anna Carolina di Savoia figlia di Vittorio Emanuele I re di Sardegna 10/2/1831
1 L'imperatore Francesco I d'Austria e l'arciduca Ferdinando V re d'Ungheria ratificano l'articolo separato del contratto di matrimonio di quest'ultimo con la principessa Maria Anna Carolina di Savoia figlia di Vittorio Emanuele I re di Sardegna 10/2/1831
2 I delegati del re di Sardegna e dell'Imperatore d'Austria redigono il verbale dello scambio degli esemplari del contratto di matrimonio tra l'arciduca Ferdinando V re d'Ungheria e la principessa Maria Anna Carolina di Savoia figlia di Vittorio Emanuele I re di Sardegna 13/3/1831
1 L'imperatore Francesco I d'Austria e l'arciduca Ferdinando V re d'Ungheria ratificano il contratto di matrimonio di quest'ultimo con la principessa Maria Anna Carolina di Savoia figlia di Vittorio Emanuele I re di Sardegna 16/3/1831
1 Ludovico di Savoia signore del Vaud dona alla moglie Isabella di Chlon il castello di La Roue e tutti i beni e giurisdizioni da esso dipendenti, a risarcimento delle rendite annue rispettivamente di 700 lire parigine e di 333 fiorini d'oro assegnatele sul tesoro del re di Francia da Giovanni di Chlon a titolo di composizione per l'eredit del vescovo di Basilea Giovanni di Chlon fratello di Isabella, rendite che Ludovico di Vaud aveva concesso in dote alla figlia Caterina moglie di Guglielmo conte di Guines. Amedeo conte di Savoia approva la donazione e Amedeo conte del Genevese, Girard de Montfaucon, Ludovico signore di Neuchtel, Othon signore di Grandson e Hugard signore "de Gayo" si costituiscono fideiussori nei confronti di Isabella per Ludovico di Vaud 2/4/1344
3 Giovanni "Villici" ufficiale della curia di Chambry del vescovo di Grenoble, su richiesta di Ugo "Rofferii", procuratore generale di Savoia, ordina di insinuare l'atto con cui Bona di Berry dona al primogenito Amedeo VIII duca di Savoia la propria dote, assegnata al defunto marito Amedeo VII conte di Savoia (1 esemplare) 18/5/1436
5 Ludovico duca di Baviera rilascia quietanza al duca Amedeo VIII di Savoia per una somma dovutagli a conto della dote della moglie Matilde di Savoia e per la cessione del Genevese 27/3/1422
3 Ludovico III d'Angi re di Sicilia e di Gerusalemme ringrazia Amedeo VIII duca di Savoia per aver raggiunto l'accordo per il suo matrimonio con la figlia del duca Margherita e gli comunica di aver dato mandato al suo procuratore Pietro di Beauvau per siglare l'atto di ratifica dei capitoli del contratto 24/10/1431
4 Vidimus di Franois Bovet vicario e officiale del decanato di Savoia per Laurent Allamand vescovo di Grenoble dell'atto con cui Bonifacio III marchese di Monferrato e Carlo I duca di Savoia stipulano il contratto di matrimonio tra il duca stesso e Bianca di Monferrato figlia del defunto marchese Guglielmo VII 7/10/1532
1 Inventario dei beni donati dalla contessa di Soissons alla figlia Maria di Borbone in occasione del matrimonio di questa con il figlio quintogenito di Carlo Emanuele I duca di Savoia, Tommaso di Savoia principe di Carignano 19/2/1625
4 Luigi XVI re di Francia ratifica i capitoli del contratto di matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte, figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna e Maria Adelaide Clotilde, sua sorella, stipulato da Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire per parte del re di Sardegna e da Giovanni Federico Philippeaux conte di Maurepas, Luigi Philippeaux, duca di La Vrillire e da Carlo Gravier conte di Vergennes per parte del re di Francia 20/4/1775
2 Convenzione per l'esecuzione dei capitoli del contratto di matrimonio tra Carlo Emanuele principe di Piemonte, figlio di Vittorio Amedeo III re di Sardegna e Maria Adelaide Clotilde, sorella di Luigi XVI re di Francia, stipulata da Giuseppe Maria de Viry barone di La Perrire per parte del re di Sardegna e da Giovanni Federico Philippeaux conte di Maurepas, e da Carlo Gravier conte di Vergennes per parte del re di Francia 9/4/1775
6 Lettera di Giorgio Turinetti a Bonnefont, agente a Parigi di Cristina di Francia duchessa di Savoia 7/9/1658
1 Papa Alessandro VII concede a Carlo Emanuele II duca di Savoia la dispensa per poter contrarre matrimonio con Francesca figlia di Gastone d'Orlans 1/11/1662
2 Amedeo IV conte di Savoia dona il castello di Monteux alla sorella Margherita di Savoia di Savoia contessa di Kiburg 1239 ottobre 16
3.1 Ludovico di Savoia signore di Vaud si obbliga a versare la somma di fiorni quattordicimila a Rodolfo Eu conte di Guines a titolo di dore di Cattarina di Savoia 19/12/1340
3.2 Edoardo Signore di Beaujeu presta cauzione a favore di Ludovico di Savoia per il pagamento della la somma di fiorni quattordicimila a Rodolfo Eu conte di Guines a titolo di dore di Cattarina di Savoia 19/12/1340
1 Amedeo di Savoia, vescovo di Moriena e subdelegato apostolico, concede la dispensa per il matrimonio tra Giacomo di Savoia Principe di Acaia e Margherita figlia del fu Edoardo signore di Baujeu. 18/07/1362
3 1594. "Quarantacinque lettere dell'Infanta Caterina d'Austria al duca Carlo Emanuele I suo marito".
3 Amedeo IV conte di Savoia, con il consenso della madre Beatrice di Savoia e di Bonifacio eletto di Belley e di Filippo primicerio della chiesa di Metz, dona alcuni castelli alla sorella Margherita di Savoia, contessa di Kiburg, a titolo di aumento di dote. 1239 febbraio 23


Una selezione di supporti metodologici che possono risultare utili agli studiosi e ai ricercatori:
  • il glossario [G] di archivistica;
  • raccolte di fonti, dizionari, repertori, guide e percorsi, compilazioni lessicografiche, apparati biografici;
  • link ai più importanti sistemi informativi e portali tematici europei, italiani, locali.
sistema-archivistico-nazionale-san Il portale SAN è il punto di accesso unificato alle risorse archivistiche nazionali. Il suo Catalogo delle risorse archivistiche-CAT fornisce una mappa generale del patrimonio archivistico italiano.
Torna in cima