Dati in caricamento. Attendere...

SEZIONE CORTE Piazza Castello, 209 | SEZIONI RIUNITE Via Piave, 21|as-to@beniculturali.it

Raccolta di Documenti e Sigilli associati al fondo

Sezione Corte -> Materie politiche per rapporto all'interno -> Principi del Genevese e di Nemours -> Categoria II. Apanage de Philippe de Savoie

Torna alla lista principale

Num. Documento Data cronica Immagini digitalizzate
s. n. Carlo III duca di Savoia assegna al fratello Filippo conte del Genevese 700 fiorini di Savoia di piccolo peso sulle rendite del castello, della baronia e del mandamento di Gex, in cambio dell'infeudazione a titolo di appannaggio concessa a detto Carlo da detto Filippo del castello, della baronia e del mandamento di Faverges, fino al momento in cui detti castelli, baronia e mandamento verranno a detto Filippo restituiti. 1526 agosto 12
s. n. ilippo di savoia conte del Genevese assegna per tre anni la castellania di Mornex a Humbert de Thoire. 1514 novembre 4
s. n. Filippo di Savoia nemours conte del Genevese concede grazia a Louis Guiod. 1520 novembre 7
s. n. Due documenti in cui Filippo di Savoia Nemours conte del Genevese concede grazia a Guichard Vuachet e a Jean figlio di Jean Bernard e Craseille. 1531 ottobre 6
s. n. Vidimus di Francesco de Tournon arcivescovo e patriarca di Bourges delle lettere di Giovanni de Salvatis diacono cardinale del titolo dei santi Cosma e Damiano, date a Parigi il 17 settembre 1528 con dispensa di matrimonio per Filippo di Savoia conte del Genevese figlio di Filippo II (Senza Terra) e Carlotta figlia del duca Ludovico di Lungavilla. 1528 settembre 23
s. n. Vidimus di Claudio de Granier principe e vescovo di Ginevra del contratto di matrimonio tra Filippo di Savoia conte del Genevese, figlio di Filippo II (Senza Terra) e Carlotta figlia di Ludovico di Lungavilla. 1579 febbraio 10
s. n. Filippo di Savoia conte del Genevese, figlio di Filippo II (Senza Terra) ordina al tesoriere generale Franois Michaille e alla Camera dei conti di non approvare nessuna donazione che potrebbe essere da detto Filippo fatta dei propri beni demaniali. 1529 gennaio 25
s. n. Carlo V imperatore conferma l'infeudazione del comitato del Genevese e delle baronie di Beaufort e Faucigny concessa da Carlo III duca di Savoia al fratello Filippo. 1531 marzo 12
s. n. Carlo V imperatore ratifica l'assegnazione fatta da Carlo III duca di Savoia a Filippo suo fratello di una rendita di 8080 fiorini su diverse terre del Bugey. 1531 marzo 12
s. n. "Transonto del contratto del contado di Genevese tra l'illustrissimo Duca di Savoya e l'illustrissimo Philippo suo fratello". 1563 luglio 18
s. n. Il consiglio del comitato del genevese sedente ad Annecy scrive al duca Carlo III di Savoia in riferimento alla tutela di Giacomo e Giovanna, figli minorenni di Filippo di Savoia e Carlotta d'Orlans. 1534 agosto 6
s. n. Vidimus di Claudio Hyvanus ufficiale della curia di Ginevra della lettera del consiglio del comitato del genevese sedente ad Annecy al duca Carlo III di Savoia in riferimento alla tutela di Giacomo e Giovanna, figli minorenni di Filippo di Savoia e Carlotta d'Orlans. 1555 dicembre 10
s. n. Carlotta d'Orlans e dell marito Filippo di Savoia di costituzione di castellanie diverse nelle terre del loro appannaggio. 1530 giugno 8
s. n. Giacomo di Savoia duca di nemours, conte del Genevese e barone di Faucigny costituisce Giovanni Francesco Fichet signore di Charrosse e Bassy. 1555 settembre 19
s. n. Il consiglio del comitato del genevese sedente ad Annecy dichiara di incaricarsi della stesura dell'inventario dei beni del duca di Savoia Carlo III, come da richiesta di detto Carlo. 1534 luglio 30
s. n. Carlo III duca di Savoia incarica il consiglio delo comitato del Genevese sedente ad annecy di redigere l'inventario dei suoi beni. 1534 giugno 30
s. n. Rescritto di Carlo III duca di Savoia alla supplica di Carlotta d'Orlans di avere un curatore della sua dote. 1534 luglio 22
s. n. Francesco I re di Francia ordina ai suoi ufficiali di non impedire Filippo duca di Genevese nell'esercizio dei suoi diritti nelle terre del comitato del Genevese e della baronia di Faucigny. 1546 agosto 7
s. n. Due ettere di Carlotta d'Orlans duchessa di Nemours a Sibon le Blanc chiavaro e "ricevitore delle pene". 1543 gennaio 24, 30
s. n. Lettera di Carlotta d'Orlans duchessa di Nemours a Sibon le Blanc chiavaro e "ricevitore delle pene". 1541 settembre 16
s. n. Vidimus di Claudio de Furno ufficiale della curia di Ginevra residente in Annecy delle lettere patenti di Francesco I re di Francia per le quali ordina al parlamento di Chambery di permettere a Carlotta d'Orleans duchessa di Nemours tutrice del figlio Giacomo l'esercizio dei diritti e dei privilegi spettantile nel comitato del Genevese e nella baronia del Faucigny. 1544 giugno 11
s. n. hLettera patente di Carlotta d'Orlans duchessa di Nemours con cui si nomina notaio pubblico nel comitato del Genevese, nella baronia di Faucugny e in altre terre, Antoin Parin di Cruseille. 1543 novembre 8
s. n. xLettere di Giacomo di Savoia duca di Nemours al presidente e ai consiglieri della camera dei conti di Annecy. 1555 febbraio 13, 18
s. n. yLettera di Giacomo di Savoia duca di Nemours al presidente e ai consiglieri della camera dei conti di Annecy. 1555 marzo 18
s. n. Lettere del signor Bochet al presidente e ai consiglieri della camera dei conti di Annecy. 1561 febbraio 7
s. n. Lettera di Giacomo di Savoia duca di Nemours al presidente e ai consiglieri della camera dei conti di Annecy. 1561 ottobre 9
s. n. ettera di Giacomo di Savoia duca di Nemours al presidente e ai consiglieri della camera dei conti di Annecy. 1562 marzo 11
s. n. vtera di Emanuele Filiberto duca di Savoia al presidente e ai consiglieri della camera dei conti di Annecy. 1564 febbraio 12
s. n. tera di Giacomo di Savoia Nemours duca del Genevese al presidente e ai consiglieri della camera dei conti di Annecy. 1566 gennaio 16
s. n. tera di Giacomo di Savoia duca di Nemours al presidente e ai consiglieri della camera dei conti di Annecy. 1568 ottobre 6
s. n. Enrico II re di Francia ratifica la concessione di Carlo III duca di Savoia fatta al fratello Filippo II in favore di Giacomo figlio di quest'ultimo di poter avere un consiglio ad Annecy nonostante l'opposizione del senato sedente a Chambry, datata 6 gennaqio 1548. 1550 dicembre 22
s. n. Enrico II re di Francia incarica il parlamento di Savoia di verificare le patenti di Carlo III duca di Savoia con cui concede al fratello Filippo in favore di Giacomo figlio di quest'ultimo di poter avere un consiglio ad Annecy. 1548 gennaio 6
s. n. Enrico II re di Francia revoca tutti gli atti di sovranit emanati da Carlotta d'Orlans duchessa di Nemours relativi alla baronia di Faucigny. 1548 settembre 16
s. n. Enrico II re di Francia revoca tutti gli atti di sovranit emanati da Carlotta d'Orlans duchessa di Nemours relativi alla baronia di Faucigny. 1548 luglio 27
s. n. Enrico II re di Francia concede a Giacomo di Savoia conte di Nemours e del Genevese un anno di tempo per prestargli giuramento di fedelt per il comitato del Genevese, marchesato di S. Sorlin, baronia di Faucigny e Beaufort. 1552 marzo 16
s. n. Enrico II re di Francia concede a Giacomo di Savoia conte di Nemours e del Genevese un anno di tempo per prestargli giuramento di fedelt per il comitato del Genevese, marchesato di S. Sorlin, baronia di Faucigny e Beaufort. 1554 ottobre 31
s. n. Enrico II re di Francia concede a Giacomo di Savoia conte di Nemours e del Genevese un anno di tempo per prestargli giuramento di fedelt per il comitato del Genevese, marchesato di S. Sorlin, baronia di Faucigny e Beaufort. 1554 novembre 17
s. n. Sentenza definitiva emessa dal tribunale della Sacra Rota circa il matrimonio tra Giacomo di Savoia conte di Nemours e del Genevese e Francesca di Rohan che viene giudicato nullo, contrariamente alle pretese di detta Francesca. 1571 marzo 5
s. n. Sentenza definitiva emessa dal tribunale della Sacra Rota circa il matrimonio tra Giacomo di Savoia conte di Nemours e del Genevese e Francesca di Rohan che viene giudicato nullo, contrariamente alle pretese di detta Francesca. 1571 marzo 5
s. n. Enrico II re di Francia dichiara Enrico figlio di Giacomo di Savoia conte di Nemours e del Genvese e di Francesca di Rohan illegittimo e quindi non avente diritto al nome di casa Savoia. 1580 marzo 28
s. n. La Camera dei conti di qua dai monti dichiara di aver fatto registrare la sentenza di Enrico II re di Francia circa le pretese di Francesca di Rohan sulla legittimit del suo matrimonio con Giacomo di Savoia conte del Genevese e di Nemours. 1580 agosto 13
s. n. Sentenza definitiva emessa da Enrico II re di Francia circa il matrimonio tra Giacomo di Savoia conte di Nemours e del Genevese e Francesca di Rohan che viene giudicato nullo, contrariamente alle pretese di detta Francesca. 1580 febbraio 9
s. n. Carlo Emanuele I duca di Savoia dichiara di aver fatto registrare dalla Camera dei conti la sentenza di Enrico II re di Francia circa le pretese di Francesca di Rohan sulla legittimit del suo matrimonio con Giacomo di Savoia conte del Genevese e di Nemours. 1580 novembre 15


Una selezione di supporti metodologici che possono risultare utili agli studiosi e ai ricercatori:
  • il glossario [G] di archivistica;
  • raccolte di fonti, dizionari, repertori, guide e percorsi, compilazioni lessicografiche, apparati biografici;
  • link ai più importanti sistemi informativi e portali tematici europei, italiani, locali.
sistema-archivistico-nazionale-san Il portale SAN è il punto di accesso unificato alle risorse archivistiche nazionali. Il suo Catalogo delle risorse archivistiche-CAT fornisce una mappa generale del patrimonio archivistico italiano.
Torna in cima