Materie ecclesiastiche

Home

Materie ecclesiastiche - Carte


Il progetto   Le carte  

Abbazie -> Abbazia di San Benedetto di Muleggio e Selve
Mazzo 1.
Fascicolo 1 Nota degli affictores quos habemus in Sondo Eusebio -
Fascicolo 2 Vendita. Umberto de Ansaldi de Clevolo, ed Elena di lui moglie vendetero al monastero di S.Benedetto de Mureelo, essendone abbate Pietro, sei pezze nel territorio de Silva mediante tredici lire -
Fascicolo 3 Nota dei poderi posseduti da quelli de Mulegio in territorio clivoli. $$$ Nota del fitto pagato da ciascun affittavole -
Fascicolo 4 Permuta di due pezze fatta fra Pietro abbate del monastero di S. Benedetto, e Pietro prevosto del monastero Sancta fidei a nome dei rispettivi monasteri -
Fascicolo 5 Vendita fatta dagli ospedali di S.Bartolomeo, e di S.Maria de Ponte di una pezza situata [in Montonaro] all'abbate del monastero de Muleggio pel prezzo di 10 lire -
Fascicolo 6 Deposito. Bono abbate, e Guido camerlengo del monastero di S.Benedetto de Muleggio ricevono a titolo di deposito da Erantorga vedova di un certo Bonvasleti lire 69 mossi dalle preghiere ed ammonizioni di Aliprandi vescovo di Vercelli. -
Fascicolo 7 Sentenza. Guglielmo de Monticello eletto arbitro delle parti pronuncia sua sentenza nella controversia, che esisteva tra il capitolo di Santa Maria di Vercelli, ed il Monastero de Muleggýo, nella quale, per il possesso delle decime, che il predetto monastero aveva tam intra quam extra rivos Corneliae et Vercelline, tam citra quam extra saruum lo condanna a dare annualmente al capitolo 3 stara siliginis, ed una di frumento. -
Fascicolo 8 Vendita. Giovanni Colia de Silva vende ad Ardrico converso del monastero de Muleggio una pezza nel territorio de Silva nel luogo detto in Casaletto mediante otto lire di Pavia -
Fascicolo 9 Vendita. Michele f. del q. Bartolomeo de Silva vende ad Ardrico converso del monastero di S. Benedetto de Muleggio una pezza posta nel territorio de Silva nel luogo detto ad Senterios pel prezzo di sei lire e tre soldi -
Fascicolo 10 Vendita. Alberto e Pietro de Gratianis chiamati Bocche de Sale vendono a Bono abbate del monastero de Muleggio pezze di terre in dieci moggia e mezzo [...] nel territorio di Selve, per lire 34 e mezza -
Fascicolo 11 Vendita. Perino, ed Isabella de Silva vendono a Guidane abbate del monastero de Muleggio pezze poste nel territori de Silva, ne' luoghi detti in runchis, in valle Salenga, ad Crocem, ad camputn pel prezzo di lire 27 soldi g. -
Fascicolo 12 Vendita. Perino, ed Isabella de Silva vendono a Guidane abbate del monastero de Muleggio pezze poste nel territori de Silva, ne' luoghi detti in runchis, in valle Salenga, ad Crocem, ad camputn pel prezzo di lire 27 soldi g. -
Fascicolo 13 Affittamento. Guidone abbate del monastero de Muleggio affitta per 12 anni ad Uberto Tornato cinque giornate di territorio, che il monastero aveva nel luogo detto in Lanzellis mediante l'annua retribuzione di nove quartani pulchre siliginis. -
Fascicolo 14 Vendita. Guala de Sichardo de Sale vende al monastero de Mulegio molti beni posti nel territorio de Silva pel prezzo di lire 400 e soldi 60 -
Fascicolo 15 Vendita. 11 Capitolo di S. Graziano dý Vercelli vende al monastero de Mulegio molti beni posti nel territorio de Silva pel prezzo di lire 348 di Pavia -
Fascicolo 16 Comparse giudiziali nella controversia che vertiva tra Vercellino e Simone de Gattinaria intorno al possesso di certi beni -
Fascicolo 17 Sentenza. L'Arcidiacono di Vercelli delegato pontificio pronunciando nella causa d'appello, che veniva tra il monastero de Mulegio, e certo Canonico di Sant'Agata, restituisce la causa in pristino -
Fascicolo 18 Sentenza. Nicolao Peza, e Mareno de Septimo arbitri eletti nella causa che vertiva tra Antonio, ed Uberto Gralli fratelli pronunciano certe pene, contro colui, che avesse l'altro molestato nel possesso de beni giÓ prima divisi -
Fascicolo 19 Vendita fatta da Selengo f. di Giacomo de Sale di una casa e di una pezza posta nel territorio di Sale al monastero de Mulegio pel prezzo di lire 60 -
Fascicolo 20 Vendita. Agnesina f. del q. Graziano Bocche di Sale vende due pezze poste nel territorio di Sale nel luogo detto ad proscinam al monastero de Mulegio pel prezzo di lire 29 -
Fascicolo 21 Designazione di una pezza bosco propria di Pietro, e Rumeno Bicherio fratelli situatata nel territorio de Silva luogo detto ad Boschum Bicheris -
Fascicolo 22 Quittanza passata da Giliberto de Albano di lire 23 al monastero de Mulegio -
Fascicolo 23 Vendita. Bono Gioanni de Donato vende al monastero de Mulegio una pezza posta nel territorio di Vercelli nel luogo detto ad Pozolurn pel prezzo di lire 43 soldi 5 -
Fascicolo 24 Emfiteusi. Giacomo abbate del Monastero de Mulegio concede in emfiteusi a Michelono de Mulegio una pezza posta sulle fini di Vercelli nel luogo detto ad Mutatiam pel annuo canone si 20 soldi -
Fascicolo 25 Appello introdotto alla Corte di Roma da certe lettere citatorie spedite al monastero de Mulegio dal prevosto del monastero di S. Stefano di Biella -
Fascicolo 26 Sentenza. L'abbate de Arona prevosto della chiesa di S. Nazaro, e Filippo de Pusterla delegati apostolici dichiarano nulla la scomunica data dal prevosto del monastero di S. Steffano di Biella contro il monastero de Mulegio per non aver pagato certe prestazioni -
Fascicolo 27 Emfiteusi. Il monastero de Mulegio concede in enfiteusi a Guglielmo Galiono una pezza posta neI territorio di Vercelli ante molendinum ipsius monasterii -
Fascicolo 28 Dote di Margaria figliuola di Vercellino de Casali in lire 90 ricevuta da Viviano f. del q. Ughetto de ora de Masserano dý lui sposo -
Fascicolo 29 Procura. Il monastero de Mulegio costituisce suoi procuratori alle liti li monaci Alessio e Guglielmo Ariento -
Fascicolo 30 Sentenza. Gli arbitri eletti dalle parti pronunciano sulla 1285 controversia, che vertiva tra il monastero di Mulegio, e Pietro f. 30 genn. del q. Giacomo de Asti intorno a certe prestazioni annue dovute da quest'ultimo al monastero -
Fascicolo 31 Vendita. 11 monastero de Mulegio avendo molti debiti col consenso dell 'abbate di S. Benedetto de Novaria vende a Vinardo due case poste in Vercelli nella contrada di S. Tommaso pel prezzo di lire 600 -
Fascicolo 32 Il monastero de Mulegio per estinguere certo debito col monastero di St. Steffano di Biella prende in imprestito da Vercellino lire cento e quaranta tre: essendo moroso vien condannato al pagamento, e sono aggiudicati certi fitti al creditore di consenso per˛ delle parti -
Fascicolo 33 Appello introdotto dal monastero de Mulegio alla Santa Sede da certo tributo impostogli dal vescovo di Vercelli. -
Fascicolo 34 Emfiteusi. Il monastero de Mulegio concede in emfiteusi a certi uomini Ývi designati molti beni posti nel territorio de Silva mediante l'annuo canone di lire 45 e 50 capponi -
Fascicolo 35 Aymone Vescovo di Vercelli concede al monastero de Mulegio la chiesa di S. Maria de Silva -
Fascicolo 36 Emfiteusi. libertino Patarolo da in emfiteusi a Gioanni Bianchi due case poste in S. Salvatore mediante l'annuo canone di 13 soldi 3 denari ed un pranzo nella festa di S. Michele -
Fascicolo 37 Quittanza per fiorini 70 passata da Rogerio abbate esattore pontificio al monastero de Mulegio -
Fascicolo 38 Metaria. Antonio Carexano confessa di aver ricevuto in SocietÓ da Guglielmo de Candea porchos duos nigros, faxatos de albo. -
Fascicolo 39 Quittanza. Anselmo Calegari di Tronzano confessa di aver ricevuto dal monastero de Mulegio 10 lire e 13 soldi pel prezzo residuo di due case poste in Sale -