SEMINARIO
Archivio di Stato di Torino
27 giugno 2018

RISORSE
CREDITS

La finalità della giornata è di offrire agli allievi della Scuola di archivistica e agli archivisti operanti in Piemonte e Valle d’Aosta un panorama critico delle difficoltà che l’operatore deve affrontare per riordinare e inventariare archivi di persona.

Con qualche giorno di anticipo sull’inizio del seminario saranno inviate agli iscritti brevi schede biografiche dei vari produttori dei fondi archivistici, con cenni alle loro attività professionali e alla loro rilevanza culturale e sociale. La giornata è articolata in due parti. Nella prima si presenteranno con brevi comunicazioni alcune esperienze realizzate in anni recenti su fondi personali conservati in varie istituzioni culturali e nello stesso Archivio di Stato. Gli interventi si dedicheranno in particolare a mettere in rilevo le problematicità degli interventi di riordinamento e inventariazione.

Nella seconda parte della giornata, gli operatori e gli iscritti al seminario si dedicheranno al confronto e alla discussione delle varie modalità per identificare, affrontare e risolvere le difficoltà che più frequentemente emergono nel corso dei lavori di questa natura.

Inizio dei lavori ore 9.00

Programma
Saluto di Elisabetta Reale, Direttrice dell’Archivio di Stato e della Scuola di archivistica e della Soprintendente archivistica e bibliografica del Piemonte e della Valle d’Aosta

Interventi di archivisti riordinatori di archivi
Elisa Tealdi: Piero Martinetti, filosofo (Accademia delle Scienze e fondazione Casa e Archivio Piero Martinetti)
Enrica Caruso: Norberto Bobbio, filosofo (Centro Studi Piero Gobetti)
Irene Scalco: Ada Bursi, prima architetta laureata al Politecnico di Torino (Archivio di Stato diTorino)
Alessandra Mazza: Giovanni Antonio Carbonazzi, ingegnere (Archivio di Stato di Alessandria)
Roberto Caterino e Giuseppina Perniola: Franco Rosso, storico dell’architettura (Archivio di Stato di Torino)
Rosanna Cosentino e Benedetta Gigli: Pietro Gazzera generale e Romano Gazzera pittore (Fondazione Romano Gazzera)
Ilaria Pani e Francesca Grana: Italo Cremona, pittore (Archivio di Stato di Torino)
Federica Tammarazio: Michele Guerrisi, scultore, docente, presidente della Corporazione piemontese di belle arti sotto il fascismo (Casa della cultura Leonida Repaci, Palmi – RC)
Chiara Pilocane: archivi di famiglie ebraiche piemotesi (Archivio ebraico Terracini)

Pausa pranzo

Marina Brondino: Maria Teresa Battaglino, studiosa di psichiatria, antropologa, militante politica, femminista (Archivio delle Donne in Piemonte)
Rosanna Cosentino, Corinna Desole e Benedetta Gigli: Anne Ancelin Schützenberger, psicanalista e psicoterapeuta (Moreno Museum Association)
Elena Gallo e Barbara Caneparo: Guglielmo Alberti, scrittore (Centro Studi Generazioni e Luoghi -Archivi Alberti La Marmora)
Corinna Desole e Livia Giacardi: Filippo Burzio, giornalista, matematico e politologo (Fondazione Burzio)
Wanda Gallo e Roberta Audenino: Carlo Euclide Milano, insegnante, scrittore, etnologo (Istituto Guala di Bra, Biblioteca Civica di Bra).
Maria Luisa Russo: Paul Kahle, orientalista (Università degli Studi di Torino)
Antonella Artom: Nuto Revelli, ufficiale e comandante partigiano, scrittore (Fondazione Nuto Revelli)

Esame dei problemi che il riordinamento e l’inventariazione di tali fondi hanno presentato agli archivisti.

RISORSE

Locandina del seminario
Scarica gli atti pubblicati nei Quaderni de “Il Mondo degli Archivi”

CREDITS

Seminario organizzato dall’Archivio di Stato di Torino – Scuola di archivistica, in collaborazione con l’Associazione Amici dell’Archivio di Stato di Torino, Soprintendenza archivistica e bibliografica del Piemonte e della Valle d’Aosta e l’Associazione Nazionale Archivistica Italiana – Sezione Piemonte e Valle d’Aosta, nel quadro del Progetto Manutenzione della memoria territoriale.