Dal 27 ottobre 2021 al 7 gennaio 2022 le sale juvarriane dell’Archivio di Stato di Torino ospitano la grande retrospettiva dedicata a Francesco Tabusso, curata da Veronica Cavallaro e Daniela Magnetti.
Promossa dall’Archivio Francesco Tabusso e dalla Direzione Artistica di Banca Patrimoni Sella & C., alla vigilia del decennale della morte dell’artista (gennaio 2012), la mostra ripercorre gli oltre sessant’anni di attività di un pittore che ha sempre esplorato strade solitarie, al di là delle mode e dei movimenti, conquistando non solo l’apprezzamento della critica, ma anche dei non addetti ai lavori. Il progetto espositivo si avvale dei nuovi studi confluiti nel Catalogo ragionato dei dipinti dell’artista, frutto della ricognizione di un ricco materiale bibliografico e documentario e presenta una selezione di circa sessanta opere provenienti da collezioni pubbliche e private, che delineano le tappe salienti del suo cammino.

Scarica il comunicato stampa

Francesco Tabusso. Le favole della pittura
Quando:
dal 27 ottobre 2021 al 7 gennaio 2022.
Dove: Sezione Corte, sale mostre (ingresso da piazzetta Mollino 1).
Orari di apertura: da martedì a venerdì 13.00 – 18.00; sabato e domenica 14.00 – 18.00.
Per scuole e gruppi aperto anche il mattino solo su prenotazione scrivendo a info@archiviotabusso.it

Ingresso gratuito.
I visitatori dovranno esibire il Green Pass corredato da un valido documento di identità in ottemperanza alle disposizioni governative vigenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid19. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

Ufficio Stampa: Banca Patrimoni Sella & C. Marco Palmieri. Direzione Artistica di Banca Patrimoni Sella & C. Marilina Di Cataldo.

Per maggiori informazioni: Banca Patrimoni Sella & C. e Archivio Tabusso.

TAGS: archivi, arte contemporanea, pittura, Tabusso