Dati in caricamento. Attendere...

SEZIONE CORTE Piazza Castello, 209 | SEZIONI RIUNITE Via Piave, 21|as-to@beniculturali.it

Archivi

  

Tutti gli archivi   |   Seleziona per:     Sedi:  Sezione Corte |  Sezioni Riunite     Complessi di Fondi     Temi     Parole chiave    
Parole chiave

Sei in ARCHIVI: Sezioni Riunite  | Tribunali | Pinerolo | Tribunale di prefettura di Pinerolo
Dettaglio

Intestazione
Tribunale di prefettura di Pinerolo
Descrizione
Con Regio editto 27 settembre 1822, in sostituzione della magistratura dei prefetti, furono creati in tutti i capoluoghi di provincia i tribunali collegiali, che prima esistevano nelle sole province di Novara, Alessandria e Aosta. Questi Tribunali collegiali, chiamati "tribunali di prefettura", giudicavano nelle cause civili superiori, in valore, a lire 300, nelle cause commerciali, nelle cause di contenzioso amministrativo e nelle cause penali per contravvenzioni o per reati punibili con pene pecuniarie o con la pena del carcere. Le sentenze civili in cause di valore inferiore a lire 1200 e le sentenze penali di condanna a pena non eccedente le lire 300 di multa o giorni 15 di carcere erano inappellabili.
Estremi cronologici
(1814 - 1864)
Estensioni cronologiche
con lacune
Consistenza
315 bb.
Qualifica
-


Aggregazioni associate al record corrente
  • Temi
    • Giustizia
    Parole chiave
    • Giustizia


Localizzazione associata al record corrente


Visualizza tutte le unit archivistiche



Non ci sono Unit� di Conservazione collegate al ramo corrente
Una selezione di supporti metodologici che possono risultare utili agli studiosi e ai ricercatori:
  • il glossario [G] di archivistica;
  • raccolte di fonti, dizionari, repertori, guide e percorsi, compilazioni lessicografiche, apparati biografici;
  • link ai più importanti sistemi informativi e portali tematici europei, italiani, locali.
sistema-archivistico-nazionale-san Il portale SAN è il punto di accesso unificato alle risorse archivistiche nazionali. Il suo Catalogo delle risorse archivistiche-CAT fornisce una mappa generale del patrimonio archivistico italiano.
Torna in cima