Dati in caricamento. Attendere...

Archivi

  

Tutti gli archivi   |   Seleziona per:     Sedi:  Sezione Corte |  Sezioni Riunite     Complessi di Fondi     Temi     Parole chiave    
Parole chiave

Sei in ARCHIVI: Sezioni Riunite  | Archivi di famiglie e persone | Sandretti Matteo | Comando Militare regionale piemontese
Dettaglio

Intestazione
Comando Militare regionale piemontese
Descrizione
Il Comitato Militare regionale piemontese, organo del Comitato di Liberazione Nazionale regionale piemontese, consulente del Comitato Generale e coordinatore delle attivit di guerra assume riorganizzandosi, dopo l'eccidio del Martinetto (5 aprile 1944), il nome di Comando Militare regionale piemontese. Il comando agisce in stretta relazione con il Comitato di Liberazione Nazionale regionale piemontese. Le formazioni partigiane del Comando Militare regionale piemontese confluiranno nel Corpo Volontari della Libert nel marzo 1945 alle dipendenze del Comando Generale del Corpo Volontari della Libert per l'Italia Occupata, massimo organo militare del Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia. Il Comando Militare regionale piemontese cessa le sue funzioni il 1 giugno 1945. L'Ufficio Stralcio rimane attivo fino al 30 giugno 1951.
Estremi cronologici
(1944 - 1951)
Estensioni cronologiche
con docc. fino al 1960
Consistenza
6 mazzi
Qualifica
-



Non ci sono Unità di Conservazione collegate al ramo corrente
Una selezione di supporti metodologici che possono risultare utili agli studiosi e ai ricercatori:
  • il glossario [G] di archivistica;
  • raccolte di fonti, dizionari, repertori, guide e percorsi, compilazioni lessicografiche, apparati biografici;
  • link ai più importanti sistemi informativi e portali tematici europei, italiani, locali.
sistema-archivistico-nazionale-san Il portale SAN è il punto di accesso unificato alle risorse archivistiche nazionali. Il suo Catalogo delle risorse archivistiche-CAT fornisce una mappa generale del patrimonio archivistico italiano.
Torna in cima