SEZIONE CORTE Piazza Castello, 209 | SEZIONI RIUNITE Via Piave, 21|as-to@beniculturali.it

Istruzioni per l’uso

//Istruzioni per l’uso

A lungo l’archivio è stato considerato un luogo poco frequentato, se non da storici o specialisti interessati al passato. In realtà oggi gli archivi, e in particolare gli archivi di Stato, si stanno aprendo ad un pubblico più vasto e articolato, rimarcando la natura pubblica della documentazione che conservano.

Come visitare un museo o prendere in prestito i libri di una biblioteca, consultare i documenti degli archivi di Stato è un diritto di ogni cittadino.

Ma diversamente da biblioteche e musei il patrimonio conservato in un archivio è strettamente legato alle funzioni e alle attività degli uffici, degli enti, delle aziende, delle persone che hanno prodotto e conservato le carte.

Chi entra in un archivio per la prima volta può rimanere disorientato dalle mole di documentazione conservata, dalla complessità delle informazioni contenute nei documenti e dalle procedure necessarie per poter prendere visione dei materiali. In queste pagine di presentazione si possono trovare tutte le informazioni per orientarsi e conoscere i passi da seguire per iniziare una ricerca nell’Archivio di Stato di Torino.

Come accedere

Per consultare la documentazione, presso ognuna delle due sedi (Sezione Corte e Sezioni Riunite), il pubblico ha a disposizione le sale di studio, a cui ha diritto ad accedere in modo libero e gratuito (art. 103 d.lgs. n. 42/2004) dopo essersi accreditato.

La sala di studio della sede di Sezione Corte in piazza Castello 209 (84 posti)

La sala di studio della sede delle Sezioni Riunite in via Piave 21 (55 posti)

La procedura di iscrizione è molto semplice: è sufficiente compilare il modulo di iscrizione online e presentarsi in Archivio con il documento di identità indicato nella domanda per perfezionare e rendere effettiva l’iscrizione (che deve essere rinnovata ogni anno).

Come cercare

La Sala di studio è il luogo in cui l’utente dell’Archivio costruisce i percorsi per trovare le risposte alle domande della propria ricerca. Alle sale di studio “fisiche” di piazza Castello e di via Piave si affianca oggi la Sala di studio virtuale che, attraverso le pagine web del sito internet, è il principale punto di esplorazione del patrimonio documentario custodito nei depositi dell’ASTo.

Per orientarsi è innanzitutto importante conoscere il territorio all’interno del quale ci troviamo, descritto dall’elenco degli ARCHIVI che si compone di oltre 1.600 descrizioni di nuclei documentari prodotti dagli istituti più diversi dal Medioevo ai giorni nostri. La descrizione di un archivio si sviluppa su più livelli: partendo dalla illustrazione delle caratteristiche generali dell’archivio, scende ad analizzare la sua organizzazione interna, rappresentata descrivendo ognuna delle parti di cui si compone.

Le schede dedicate ai PRODUTTORI DI ARCHIVI, organizzate in Enti, Famiglie e Persone, possono costituire un’utile chiave per esplorare la documentazione.

Una volta individuati i fondi sui quali concentrate l’attenzione della ricerca è utile verificare se esistono STRUMENTI DI RICERCA (elenchi sommari, indici, inventari ecc.) che possono fornire informazioni di dettaglio sulle caratteristiche e i contenuti della documentazione di interesse. In particolare gli inventari analitici permettono, già prima di confrontarsi direttamente con le carte, di avere una visione puntuale dei contenuti dell’archivio.

Presso le Sale di studio è possibile prendere visione del materiale librario e degli strumenti di consultazione non analitici, come guide tematiche, repertori, elenchi di versamento, inventari topografici che sono ulteriori, preziosi, aiuti alla ricerca.

Inoltre, ci si può sempre avvalere del supporto e della mediazione degli archivisti, a disposizione per guidare e orientare la ricerca all’interno del patrimonio conservato.

Come richiedere

La prenotazione dei documenti si effettua online, sia da remoto, organizzando preventivamente la visita in archivio, sia utilizzando le postazioni a disposizione del pubblico in sala di studio.

Ogni utente può richiedere cinque mazzi al giorno. In casi eccezionali, il funzionario responsabile della sala di studio può autorizzare l’ampliamento della richiesta dell’utente.

L’Archivio di Stato di Torino garantisce la presa del materiale, a cadenza oraria, alle 9 (con la richiesta del giorno precedente) alle 10,30 e alle 12,00.

Le prenotazioni dei documenti dovranno essere effettuate entro le ore: 10,00; 11,30; 17 (per il giorno successivo).

Come comportarsi

All’interno della sala di studio:

  • non è consentito portare borse o altri contenitori
  • tutti gli oggetti di uso personale devono essere riposti in appositi armadietti posti all’ingresso e muniti di chiave
  • non è permesso introdurre bevande, cibo o altro materiale che possa danneggiare i documenti

Si mette a disposizione una guida per trattare i documenti d’archivio realizzata dal laboratorio di Restauro.

DOCUMENTI SCARICABILI

Sale Studio

Regolamento

Regolamento

Norme e condizioni di accesso alla sala studio dell’Archivio di Stato di Torino.
Scarica

Carta della qualità e dei servizi

2018

Carta della qualità e dei servizi

Principi e regole che descrivono il rapporto tra le amministrazioni e i cittadini.
Scarica

Reclami

Modulo

Reclami

Modulo per inoltrare un reclamo al’amministrazione.
Scarica

Consultabilità

Accesso e consultabilità dei documenti

Consultabilità dei documenti

Norme sulla consultabilità dei documenti.
Scarica

Privacy e codice deontologico

Consultabilità dei documenti e rispetto della privacy

Privacy e codice deontologico

Consultabilità dei documenti e rispetto della privacy.
Scarica

FOIA

Accesso civico generalizzato

Freedom of Information Act

L’accesso civico generalizzato alla documentazione amministrativa: il FOIA.
Scarica

Richiesta di consultazione anticipata

Modulo

Privacy e codice deontologico

Modulo di richiesta per la consultazione anticipata.
Scarica

Riproduzione con mezzi propri di documenti archivistici

Modulo

Riproduzione con mezzi propri

Riproduzione di documenti archivistici con mezzi propri.
Scarica

Richiesta di servizi di riproduzione

Modulo

Richiesta di riproduzione

Modulo per la richiesta di riproduzione dei documenti archivistici.
Scarica

Tariffario

Tariffe vigenti per la riproduzione di documenti

Tariffario

Tariffario vigente.
Scarica

Richiesta di copia conforme

Modulo

Copia conforme

Modulo per richiedere documentazione in copia conforme.
Scarica

Dichiarazione di interesse a pubblicare

Modulo

Interesse a pubblicare

Modulo per la dichiarazione di interesse a pubblicare.
Scarica

Istruzioni per l’usoCreato da Redazione ASTo AAil 7 febbraio 2018 - Ultima modifica: 28 settembre 2018
Una selezione di supporti metodologici che possono risultare utili agli studiosi e ai ricercatori:
  • il glossario [G] di archivistica;
  • raccolte di fonti, dizionari, repertori, guide e percorsi, compilazioni lessicografiche, apparati biografici;
  • link ai più importanti sistemi informativi e portali tematici europei, italiani, locali.
Puoi segnalarci nuovi strumenti utilizzando il modulo alla pagina FEEDBACK.
sistema-archivistico-nazionale-san Il portale SAN è il punto di accesso unificato alle risorse archivistiche nazionali. Il suo Catalogo delle risorse archivistiche-CAT fornisce una mappa generale del patrimonio archivistico italiano.
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie.Per saperne di più o negare il tuo consenso, consulta la cookie policy. Cliccando su "OK" acconsenti all'uso dei cookie. OK