Dati in caricamento. Attendere...

SEZIONE CORTE Piazza Castello, 209 | SEZIONI RIUNITE Via Piave, 21|as-to@beniculturali.it

Strumenti di ricerca

//Strumenti di ricerca
  

Sei in Strumenti di ricerca: Sezione Corte  | Paesi di nuovo acquisto. Provincia Lomellina [Inventario n. 48] | Lomellina | Mazzo 15
Informazioni di Dettaglio [ apri / chiudi ]
Unit di conservazione associate
Denominazione
Mazzo 15
Descrizione
Mazzo
Estremi
(1470, marzo 20 - XVIII secolo)
Numero
-
Testo
Parasacco e Sedone; Parona; Pieve d'Albignola; Rozasco; Semiana; Sommo
Classificazione
-


Denominazione
Mazzo 15
Descrizione
Mazzo
Estremi
(1470, marzo 20 - XVIII secolo)
Numero
-
Testo
Parasacco e Sedone; Parona; Pieve d'Albignola; Rozasco; Semiana; Sommo
Classificazione
-


Sede Ordina per n. inventario
    Fascicolo 1. Parasacco e Sedone
Transazione tr il Regio Fisco, e La Marchesa Anna Visconti sopra le differenze vertenti nanti il Magistrato Straordinario di Milano per riguardo alli Feudi, e Daciti del Pane, Vino, Carne, ed Imbottato de' Luoghi di Parasacco, e Sedone, stati ridotti per La morte di D. Cesare Visconti di Lei Padre, per forma della quale, mediante la Somma di L. 300 Imperiali, il Regio fisco ha rinunciato ad ogni ragione proposta sopra detti Feudi, e Daciti delli 13 9.mbre 1657
  1
    Fascicolo 2. Parasacco e Sedone
Consegna di Maria Angiola Basti Berneri della met dell'Osteria, del Porto di Parasacco, o sia di Marzo, con sue ragioni di pane, Vino, e Carne, e del Dazio dell'Imbottato del Luogo di Marzo, e S. Biaggio delli 15 febbrajo 1679
  2
    Fascicolo 3. Parasacco e Sedone
Consegna del Commune di Sedone del feudo, e Daciti di detto Luogo posseduti dalla Marchesa Visconti delli 21 febbrajo 1679
  3
    Fascicolo 4. Parasacco e Sedone
Consegna del Dottore Agostino Arese de' Dazj del Pane, Vino, Carne, ed Imbottato del Luogo di Parasacco; Altra del fittabile del Conte Antonio della Somaglia della ragione de' Dazi del Pane, Vino, e Carne per la met dell'Osteria, del Porto di Parasacco, con Casa, ed una Pezza di terra di Pertiche 12 del P.mo, e 6 di Marzo 1679
  4
    Fascicolo 1. Parona
Vendita fatta dal Magistrato Straordinario di Milano favore del Cavaliere D. Gerolamo Stampa del feudo di Parona nella Lumellina per esso, e suoi Discend.ti maschj, con ordine di Primogenitura, ed in mancanza della Linea mascolina per una femina, mediante il prezzo di L. 45 per cadun fuoco, e di L.100 per ogni tre di reddito delli 13 8.bre 1651
  5
    Fascicolo 2. Parona
Giuramento di fedelt prestato da D. Gerolamo Stampa per il Feudo di Parona nella Lumellina, acquistate per esso dalla Regia Camera di Milano delli 5 decembre 1651
  6
    Fascicolo 3. Parona
Investitura concessa dal Governatore di Milano per Carlo 2 Re di Spagna, del feudo di Parona, Giurisdizione, e redditi dal medesimo dipendenti, favore della Dama Camilla Stampa, relativamente alle precedenti delli 4 Giugno 1667
  7
    Fascicolo 4. Parona
Atti di visite, e d'Informazioni tolte d'ordine del Governatore di Mortara Conte Santus sopra alcuni attentati degli uomini di Cillavegna contro quelli di Parona in seguito ad una Processione fatta da questi ultimi in tempo delle rogazioni sino ad un Campo del Barone Tornielli, nell'Angolo di cui inalberarono una Croce del 1722 Copia delli Testimoniali concedute a quegli di Cillavegna d'una Dichiarazione verbale d'uno de' Sindaci, ed alcuni Particolari di Parona, dalla quale costa non volergli contendere la giurisdizione sul predetto Territorio. Lettera di D. Antonio Casellas, con Doglianze contro quei di Parona sul fatto di detta Croce, e Processione, come Lesivo della Giurisdizione Imp.le Tipo del Luogo controverso Relazione, e Lettere su que' soggetti
  8
    Fascicolo 5. Parona
Decreto del Pretore di Mortara Grondana, per cui s'ordina ad istanza del Barone Tornielli il sequestro della frutta del Campo detto al Vallone Territorio di Parona, sebbene controverso da Cilavegna delli P.o Lug.o 1722 Relazione dell'accennato Pretore sopra la purgazione della novit commessa dalli Sindaci di Parona in esecuzione del sudetto Decreto, non ostante La Reale proibizione delli 3 Ag.to Supplica del predetto Barone per un Delegato, da cui chiariscasi la verit di tal fatto, e l'esistenza de' termini divisorj di quelle due fini. Relazione, e Lettere sopra il medesimo soggetto
  9
    Fascicolo 1. Pieve d'Albignola
Transazione seguita tra La Communit della Pieve d'Albignola Provincia Lumellina, e l'Ospedale Maggiore di S. Matteo della Piet di Pavia, sovra le differenze, che tra loro vertivano, a riguardo degli Carichi, ed imposti, che detta Communit esigeva da detto Spedale per i suoi beni sittuati nel Territ.rio di detta Pieve, dove si dice alla Colombina, in virt della quale stato convenuto, che tanto detto Spedale, che suoi Massari, ed altri abitanti ne' detti beni della Colombina sieno esenti da ogni imposto si ordinario, che straordinario, a tenor degl'Instrom.ti qui tenorizati delli 18 Ag.to 1616 e 13 8.bre 1617, e che detto Spedale debba solamente pagar a d.a Comm.t L. 30 Imperiali annue per il tributo delle Bocche, con altra Somma ivi espressa delli 19 Marzo 1670
  10
    Fascicolo 2. Pieve d'Albignola
Consegna di Carlo, e Gioanni Beccaria d'una sesta parte per caduno del passo del Terdobbio vicino alla Pieve d'Albignola Lumellina; con altra di felice Ippolito Paleari del Dazio del Pane, vino, e Carne di detto Luogo della Pieve d'Albignola del 1679
  11
    Fascicolo 3. Pieve d'Albignola
Scritture riguardanti le differenze insorte tra il Capitano della Darzena di Pavia, e la Communit della Pieve d'Albignola, per riguardo ad un Molino esistente sul Fiume P, proprio di Domenico Sacco del 1732 Con Parere del Sost.o A.to G.le Celebrino delli 4 Giugno 1734
  12
    Fascicolo 1. Rozasco
Consegna della Communit di Rozasco de' Daciti dell'Osteria, Pristino, Beccaria, Pesca del fiume Sesia, e forni suoi proprj, assieme a quegli de' rispettivi fittabili di detti Daciti delli 6 Marzo 1679
  13
    Fascicolo 2. Rozasco
Relazione del Sindicato reso dal Giudice di Rozasco Terra della Lumellina, pend.te La vacanza del Vescovato di Pavia, dalla cui mensa dipende la sudetta Terra, con il Decreto del Senato di Piemonte al piede della detta Relazione, e tenore di missiva di detto Senato al Sindicatore delli 8 Aprile 1710
  14
    Fascicolo 3. Rozasco
Nuova Scrittura del Vescovo di Pavia responsiva al Manifesto stampato in Torino nella parte, che riguarda le pendenze del medesimo circa le terre di Rozasco, e Bastia nella Lumellina dette
  15
    Fascicolo 4. Rozasco
Due progetti di risposta da farsi al Ministro della Repubblica Cisalpina sul diritto, che possa competere alla Comunit di Rosasco di affrancarsi dalle prestazioni livellari dovute alla Mensa Vescovile di Pavia 28 luglio, e 11 ag.o 1798
  16
    Fascicolo 1. Semiana
Vendita di Gerolamo de' Conti di Mede f Marco, favore d'Ottaviano De' Biscossi de' medesimi Conti f Bonifacio, di varj beni nelle fini di Semiana ivi coerenziati delli 15 X.mbre 1518
  17
    Fascicolo 2. Semiana
Vendita, ed Infeudazione fatta dalla Regia Camera di Milano, favore di Benedetto Maria Reyna di due parti delle tre del feudo di Semiana per esso, e suoi Discendenti Maschi, con ordine di Primogenitura, per il prezzo di L. 1200 Imperiali delli 6 Luglio 1647 Coll'Atto di possesso preso dal sudetto Acquisitore
  18
    Fascicolo 3. Semiana
Investitura concessa dal Governatore di Milano per Filippo 4 re di Spagna, favore di Benedetto Maria Reyna di due parte delle tre del Feudo di Semiana nella Lumellina per esso, e suoi Discendenti maschj delli 26 7.mbre 1647
  19
    Fascicolo 4. Semiana
Atti seguiti nanti il Magistrato Straordinario di Milano nella causa del Regio Fisco, contro Barbara Bosia Tutrice di Fortunato Bonone prettendente La 3.a parte del Feudo di Semiana dipendentemente dalla Notificazione fatta da Francesco Bosio, e dalla Sentenza di devoluzione del sudetto delli 8 Aprile 1638 ivi annessa del 1647 Con Sentenza delli 18 X.mbre detto Anno, per forma della quale f detta 3.a parte di feudo aggiudicata al detto Bonone
  20
    Fascicolo 5. Semiana
Investitura concessa dal Governatore di Milano per Carlo 2 Re di Spagna di due parti delle tre del feudo di Semiana nella Lumellina, favore di Benedetto Maria Reyna, colla giurisdizione, e dipendenze del medesimo feudo, relativamente alle precedenti delli 14 Gennajo 1668
  21
    Fascicolo 6. Semiana
Consegna della Communit di Semiana de' Dazj del Pane, vino, e carne, proprj di Gioanni Giacomo San Nazaro, Francesco Meda, e Benedetto Maria Reyna. Pi della ragione del forno, proprio per la met di detto Gioanni Giacomo San Nazaro, e per l'altra della Communit; Pi dei Dazj sudetti, del Luogo di Perzaro proprj de' feudatarj sovra espressi Unitamente alle Consegne de' sudetti Feudatarj, e dei fittabili de' medesimi Dazj del 1679
  22
    Fascicolo 7. Semiana
Consegna del Console di Perzano Lumellina delli Dazj del Pane, Vino, Carne, ed Imbottato di detto Luogo di Perzano, Giurisdizione di Semiana, proprj di Gioanni Giacomo San Nazaro, e di Benedetto Maria Reyna feudatarj d'esso Luogo; Unitamente a quella del fittabile di d.i Daciti del 1679
  23
    Fascicolo 1. Sommo
Investitura concessa dal Duca Galeazzo Maria Sforza di Milano, favore di Giacomo, Filippo, Franco Guido, Gio. Steffano, Pietro Pasino, e Cesare fratelli f Antonio De Eustachio, de' Feudi della Squadra di Sommo Giurisdizione, Daciti, e redditi dalla medesima dipend.ti per essi, e Loro Discendenti maschj, relativamente alle precedenti delli 20 Marzo 1470
  24
    Fascicolo 2. Sommo
Giuramento di Fedelt prestato dal Cavaliere Gerolamo Cornazano, al Re di Spagna, come Duca di Milano, per la di lui porzione di Feudo, e de' Dazj del Pane, Vino, ed Imbottato del Luogo di Sommo, per il med.o acquistata col Regio assenso da Antheo Eustachio delli 11 X.mbre 1584
  25
    Fascicolo 3. Sommo
Appreenzione di possesso dalle Regia Camera de' Feudi della squadra di Sommo Lumellina, per La morte di Giuseppe Francesco De' Eustachi senza Discendenti delli 13 Agosto 1634
  26
    Fascicolo 4. Sommo
Sentenza del Magistrato Straordinario di Milano nella causa del Regio fisco, contro Gioanni Angelo Cornazzano, per riguardo de' Feudi della Squadra di Sommo stati appresi d'ordine della Regia Camera, per forma della quale f detto Gioanni Angelo Cornezzano restituito in possesso di detti feudi delli 19 febbrajo 1636
  27
    Fascicolo 5. Sommo
Atti d'Appreenzione, o sia Ridduzione alle mani della Regia Camera del feudo, e Redditi di Sommo nella Lumellina, gi spettanti a Gio. Angelo Cornazzano delli 16 Gennaro 1639 Colle Informazioni prese in tall'occasione sovra la qualit, e quantit de' Redditi di detto feudo
  28
    Fascicolo 6. Sommo
Giuramento di fedelt prestato dagli uomini di Sommo, favore di Gioanni Angelo Cornazzano feudatario di detto Luogo delli 12 Giugno 1639
  29
    Fascicolo 7. Sommo
Investitura concessa dal Governatore di Milano per Filippo 4 Re di Spagna favore di D. Gioanni Angelo Cornazzano, del feudo di Sommo, relativamente alle precedenti delli 4 Maggio 1640
  30
    Fascicolo 8. Sommo
Informazioni prese d'ordine del Magistrato Straordinario di Milano della facolt, e qualit di Gio. Angelo Cornazzano di Pavia, e della disposizione e numero de' fuochi della terra di Sommo Oltrep suo feudo, sopra quale intendeva il medesimo d'ottenere il Titolo di Marchese del 1640
  31
    Fascicolo 9. Sommo
Investitura concessa dal Governatore di Milano per Carlo 2 Re di Spagna, favore del Marchese Gerolamo Cornazzano, del feudo, e Marchesato di Sommo, relativamente alle precedenti del p.mo febraro 1667
  32
    Fascicolo 10. Sommo
Fede del Giuramento di Fedelt prestato dal Gio. Ghisleri al Re di Spagna, come Duca di Milano per il feudo di Sommo nella Lumellina delli 30 settembre 1673
  33
    Fascicolo 11. Sommo
Atti seguiti nanti il Magistrato Straordinario di Milano nella causa d'appreenzione del feudo di Sommo Lumellina fatta d'ordine della Regia Camera di Milano per la morte del Marchese D. Gerolamo Cornazzano senza Discendenti Maschj, contro La Dama Isabella Cornazzona Scaramuzza Visconti prettendenti, come Allodiali Li Dazj del Pane, Vino, Carne, ed Imbottato del 1673 Con Sentenza delli 26 Agosto detto Anno, per cui mand rilasciarsi li sudetti Dazj alla detta Dama, come Allodiali A questi Atti restano tenorizati li seguenti Titoli Vendita fatta dalla Regia Camera di Milano favore del Capitano Giacomo Eustachio a suo nome, e di Filippo, Pietro, Pasino, Guido, Gioanni Steffano, Urbano, Cesare, Angelino, e Francesco suoi fratelli de' Daciti del Pane, Vino, Carni, ed Imbottato de' Luoghi della Squadra di Sommo delli 17 9.mbre 1466 Vendita di Matteo Eustachio, favore del Cavaliere Gerolamo Cornazzano de' Sudetti Daciti ristrettivamente alla terra di Sommo delli 7 Maggio 1577
  34
    Fascicolo 12. Sommo
Vendita, ed Infeudazione fatta dalla Regia Camera di Milano, favore di D. Pio Ghislieri della Terra di Sommo Lumellina, con tutte le sue dipendenze, per esso, e suoi Discend.ti maschi, con ordine di Primogenitura, per il prezzo di L. 72 Imperiali per cadun fuoco, componenti La somma di L. 6/m Imperiali delli 28 7.mbre 1673
  35
    Fascicolo 13. Sommo
Atto di possesso preso da D. Gioanni Ghislieri del feudo di Sommo Lumellina, Giurisdizione, e redditi dal med.o dipendenti in seguito all'Infeudazione riportatane dalla Camera di Milano sotto Li 28 detto anno delli 26 9.mbre 1673. Colle Informazioni in tal tempo prese della qualit, e quantita de' Redditi di detto feudo
  36
    Fascicolo 14. Sommo
Fede del Guramento di fedelt prestato dal Marchese Gioanni Battista Ghislieri Filippo V Re di Spagna, come Duca di Milano, per il Feudo di Sommo nella Lumellina delli 26 7.mbre 1701
  37
    Fascicolo 15. Sommo
Atti di riduzione a mano Regia del Feudo di Sommo per la morte del Marchese Pio Ghislieri senza verun discendente, ed agnato capace a succedere nel medesimo Feudo delli 28 novembre 1771
  38


Una selezione di supporti metodologici che possono risultare utili agli studiosi e ai ricercatori:
  • il glossario [G] di archivistica;
  • raccolte di fonti, dizionari, repertori, guide e percorsi, compilazioni lessicografiche, apparati biografici;
  • link ai più importanti sistemi informativi e portali tematici europei, italiani, locali.
sistema-archivistico-nazionale-san Il portale SAN è il punto di accesso unificato alle risorse archivistiche nazionali. Il suo Catalogo delle risorse archivistiche-CAT fornisce una mappa generale del patrimonio archivistico italiano.
Torna in cima